eContent Award Italy 2012 Premio per i Contenuti e servizi innovativi in formato digitale

Inserito da 18 December, 2012 (0) Commenti

Si tratta di :avvenimenti

Ben due Premi conquistati ad eContent Award Italy 2012, la cerimonia si è svolta a Milano in via Meravigli 9/b, Palazzo Turati, presso la sede della Camera di Commercio di Milano.  Questi premi presigiosissimi sono un riconoscimento alla carriera per il continuo lavoro svolto fin dal 1997 su www.hoax.it un grazie ai visitatori che mi hanno motivato nel mio lavoro quotidiano d’informazione / Silvio Passalacqua

IMG_0289_2304x1728Organizzata da EC MEDICI Framework con il contributo del Comune di Milano, l’evento è stato ospitato nell’ambito di IF -Immagina il Futuro, l’iniziativa promossa da Provincia di Milano e Camera di Commercio di Milano per diffondere la cultura dell’innovazione e della creatività, realizzando una serie di eventi e manifestazioni. Ciascuna delle otto edizioni di eContentAward sino ad ora realizzate ha ricevuto l’adesione del Presidente della Repubblica.  Per l’edizione 2012 hanno concesso il patrocinio: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero degli Affari Esteri, Ministero dell’Interno, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero dello Sviluppo Economico. L’osservatorio e la selezione dei prodotti operano in collaborazione con: European Academy for Digital Interactive Media, International Center for New Media, World Summit Award, World Summit Mobile Award, World Summit Youth Award, European Youth Award, Global Forum, OCCAM Infopoverty Programme. Pierpaolo Saporito, high level advisor UN Gaid, president Occam and founder infopoverty program&conference, nel suo intervento ha affermato: “Questo premio, unico nell’ambito ONU, e’ importante perché non solo valorizza la creatività di aziende e singoli, ma stimola le nuove generazioni a vedere le opportunità che la rivoluzione digitale sta aprendo, contrastando così quell’onda di pessimismo che pervade l’attuale classe dirigente, che vede spegnersi il vecchio mondo nato dalla rivoluzione industriale. “ Il Chiar.mo Prof. Alfredo M. Ronchi, ha chiuso la giornata sottolineandol’importanza della partecipazione dei giovani creativi ed autori italiani alla comunità internazionale ed alla fitta rete di relazioni creata dall’osservatorio globale WSA “ottenere riconoscimento dell’ambito di WSA e delle selezioni ad esso collegate significa salire sul treno della creatività e dell’innovazione mondiale, entrare a far parte di una “community” attiva costituita da centinaia di persone sparse sul globo ma unite da un comune intento; questo è il vero premio per i vincitori”
Ha fatto eco a queste dichiarazioni un altro membro del board WSA presente alla giornata, Ralph  Simon, Chief Executive Officer Mobilium Global – Chairman Emeritus & Founder Mobile Entertainment Forum MEF Mobile – Americas commentando “eContentAward rappresenta qualche cosa che l’Italia può utilizzare come materia prima da esportare, perché voi possedete grandi capacità tecnologiche, grandi talenti creativi che rappresentano un patrimonio intellettuale di notevole valore …. questa selezione è una splendida opportunità per i giovani “smanettoni” ed i professionisti del ICT”

Segue l’annuncio dato su Tools

faceboook1

faceboook2

Per leggere l’articolo su http://www.misericordiaonline.it/ il link diretto è
http://www.misericordiaonline.it/tutte-le-notizie-dell-ultimo-mese/320-econtent-award-2012.html

mol

Categories : avvenimenti Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Accesso BPM trading on line e home banking bloccato!

Inserito da 29 October, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENZIONE PERICOLO… STA CIRCOLANDO UNA FALSA E-MAIL CHE HA COME UNICO OBIETTIVO,
PROSCIUGARE TUTTI I VOSTRI SOLDI, STRANAMENTE E’ SCRITTA QUASI IN ITALIANO DUNQUE NON FATEVI CONVINCERE “LA BANCA POPOLARE DI MILANO” NON INVIA MAI QUESTO GENERE DI COMUNICAZIONI E QUESTA E’ UNA E-MAIL CHE PROVIENE DA TERZI, NON CLICCATE E NON INSERITE NESSUN DATO

sito clone : ospitato su http://bpmbankingacces. epage . ru/ index.html

Attenzione Cestinare SuBito !!!

Segue testo e-mail :

Gentile Cliente,

Nell’ambito di un progetto di verifica dei dati anagrafici forniti durante la sottoscrizione dei servizi di Banca Popolare di Milano e stata riscontrata una incongruenza relativa ai dati anagrafici in oggetto da Lei forniti all momento della sottoscrizione contrattuale.

L’inserimento dei dati alterati puo costituire motivo di interruzione del servizio secondo gli art. 135 e 137/c da Lei accettati al momento della sottoscrizione, oltre a costituire reato penalmente perseguibile secondo il C.P.P art. 415 del 2001 relativo alla legge contro il riciclaggio e la transparenza dei dati forniti in auto certificazione.

Per ovviare al problema e necessaria la verifica e l’aggiornamento dei dati relativi all’anaagrafica dell’Intestatario dei servizi bancari.
Effetuare l’aggiornamento dei dati cliccando sul seguente collegamento sicuro:

https://www.bpmbanking.it/pub/xol/homePriv.do

Banca Popolare Di Milano

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ATTENZIONE Mail Phishing ai danni di Banca Popolare di Milano

Inserito da 17 October, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

PRESTARE MOLTA ATTENZIONE CESTINARE SUBITO QUESTO TENTATIVO DI PHISHING
STA CIRCOLANDO UNA FALSA E-MAIL COLLEGATA AD UN SITO ESCA PER FREGARE LE VOSTRE CREDENZIALI DI ACCESSO E PROSCIUGARE I VOSTRI CONTI ON LINE.
SI RICORDA CHE LA BANCA POPOLARE DI MILANO NON INVIA MAI QUESTO GENERE DI COMUNICAZIONI

SEGUE TESTO DELLA FALSA E-MAIL DEL PHISHER

Gentile Cliente, Nell’ambito di un progetto di verifica dei dati anagrafici forniti durante la sottoscrizione dei servizi di Banca Popolare Di Milano
e stata riscontrata una incongruenza relativa ai dati anagrafici in oggetto da Lei forniti all momento della sottoscrizione contrattuale.
L’inserimento dei dati alterati puo costituire motivo di interruzione del servizio secondo gli art. 135 e 137/c da
Lei accettati al momento della sottoscrizione, oltre a costituire reato penalmente perseguibile secondo il C.P.P art. 415 del 2001
relativo alla legge contro il riciclaggio e la transparenza dei dati forniti in auto certificazione. Per ovviare al problema e necessaria
la verifica e l’aggiornamento dei dati relativi all’anaagrafica dell’Intestatario dei servizi bancari.
Effetuare l’aggiornamento dei dati cliccando sul seguente collegamento sicuro:

https://www.bpmbanking.it/pub/xol/login.fcc

Banca Popolare di Milano

attenzione mail falsa in realtà si collega a

http://bpmbankingit . nxt . ru / index.html (SITO ESCA MOLTO PERICOLOSO)

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ITALIA Sicurezza Da oggi 3mila militari sorveglieranno le città

Inserito da 4 August, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News


Roma, 4 ago. (Apcom) – Una nuova pagina si apre da oggi per la sicurezza delle città italiane. I cittadini troveranno, infatti, per le strade 3mila militari addetti alla repressione e prevenzione della criminalità. Si tratterà dell’effetto delle misure urgenti in materia di sicurezza pubblica decise da un apposito decreto del governo firmato dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni e da quello della Difesa, Ignazio La Russa. Per sei mesi, con possibilità di proroga, uomini dell’Esercito, della Marina militare, dell’Aeronautica e dell’Arma dei carabinieri saranno impiegati in compiti di vigilanza a siti e obiettivi sensibili.
Mille svolgeranno vigilanza esterna ai centri per immigrati a disposizione dei Prefetti di sedici province, altri mille vigileranno sui 72 obiettivi sensibili a Roma, Milano e Napoli.
Nella capitale sono 51 i siti, nel capoluogo lombardo 20 e uno a Napoli. Gli altri uomini saranno destinati a compiti di perlustrazione e pattuglia a disposizione dei prefetti di nove città (Bari, Catania, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino e Verona).
Le zone ad alta sensibilità saranno sorvegliate anche di notte. I militari, specificatamente addestrati, non avranno, infatti, funzioni e orari coincidenti con quelli delle forze dell’ordine.
Indosseranno divise d’ordinanza e anzichè il mitra avranno un’arma corta. Per ogni due unità delle forze armate ci saranno uno o due uomini delle forze di polizia che li affiancheranno. Il decreto mira a liberera circa 2mila uomini delle forze di polizia che potranno concentrarsi in altre aree, come ad esempio le aree rurali della Sicilia dove sono necessari rinforzi per il contrasto alla mafia.
A Roma saranno oltre mille. In particolare, 60 sorveglieranno i centri di identificazione e espulsione per immigrati e prima accoglienza (Ponte Galeria e Castelnuovo di Porto), 797 andranno alla vigilanza a obiettivi sensibili; 195 in pattugliamento. A Milano saranno 424: 170 a disposizione delle autorità provinciali per servizi di pattugliamento, 80 per compiti di sorveglianza in centri per immigrati e 174 per la vigilanza a siti sensibili. A Napoli, il decreto ha disposto l’utilizzo di 179 militari: 29 nella vigilanza a obiettivi sensibili, 150 nei servizi di pattugliamento. Il piano del Viminale prevede anche 90 militari per servizi di pattugliamento a Bari e Catania, Padova (45), Palermo (50), Torino (80) e Verona (75).
Il concorso delle forze armate nei centri per immigrati prevede la destinazione di 70 uomini a Agrigento, 115 a Bari, 60 a Bologna. Poi a Brindisi (25), Cagliari (40) Caltanisetta (70), catanzaro (30), Crotone (100), Foggia (80), Gorizia (90 a Gradisca D’Isonzo), Modena (40), Siracusa (50), Torino (70) e Trapani (20).
Gtz/Nes 032117 ago 08 MAZ

Categories : News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Debate in Italy over euthanasia issue

Inserito da 1 August, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News

The issue of euthanasia has sparked strong debate in the Italian parliament as an Italian court on 7 July granted a man’s request to disconnect the feeding tube of his daughter, who had been in a vegetative state for 16 years.

Eluana Englaro was 20 years old when she went into a vegetative state following a car accident in 1992.

Two years later doctors called her condition irreversible.

She had been kept in a hospital and fed artificially in the northern city of Lecco.

Her father sought for more than 10 years to have her feeding tube removed, insisting that was her wish.

At the beginning of July, an appeals court in Milan granted his appeal, on the grounds that the vegetative state was irreversible and that her father was trying to conform to her will.

He said that coincidentally his daughter had visited a friend who was in a similar condition shortly before her accident.

On that occasion, she expressed the will to refuse treatment, should she find herself in similar condition.

Italy does not allow euthanasia, but patients have a right to refuse treatment.

State prosecutors could appeal Milan court’s ruling to Italy’s highest court within 60 days, but a previous verdict, which in 2007 gave legal guardians the chance to decide on treatment refusal, makes any appeal very unlikely.

While the judiciary case is still open, the Italian Senate is debating Englaro’s case.

Government parties and several Catholic senators are collecting signatures from parliament members against the Milan court decision.

The Senate could shortly vote to ask the Constitutional Court to rule on a potential conflict among Italian Parliament and the highest court.

The Milan ruling immediately drew criticism from the Vatican, which is opposed to euthanasia and says life must be defended from conception to natural death.

Domenico delle Foglie, spokesman of “Science and Life,” an anti euthanasia association close to the Catholic position, told AP Television that “the most serious match that it is being played in this context has to do with the euthanasia issue. In Europe all the countries that approved laws on living will, then opened the path to euthanasia. It deals with the matter if in Italy, either in a legislative prospective or in a cultural prospective, people want to approve euthanasia.”

The issue has come to the forefront of the Italian debate in recent years, after the case of a paralyzed man, Piergiorgio Welby, who had publicly sought to die and got his wish in December 2006 when a doctor disconnected his respirator.

The case split the nation – anti-euthanasia campaigners and some conservative politicians described the death of Welby as murder.

Supporters of the right-to-die campaign welcomed what they said was a suspension of an insistent medical treatment that conformed to the patient’s will.

The Catholic Church denied Welby a religious funeral.

“In Eluana Englaro’s case, unplugging the artificial feeling device doesn’t mean euthanasia,” said Mina Welby, wife of Piergiorgio and a right-to-die activist.

“It is just a renouncement to a treatment that has became useless. She personally asked not to stay in this vegetative life condition.”

In Italy, patients who are in vegetative state are usually treated at home.

One hospital treating such patients is the San Giovanni Battista Hospital.

This centre, run by the Catholic organisation of the Order of Malta, treats patients with special physiotherapy procedure and neurological stimulation.

According to Fabio Viselli, chief physician of neurological rehabilitation ward of San Giovanni battista hospital, it is very difficult to decide when a vegetative state is irreversible, but in accordance with the Catholic approach of his hospital he wouldn’t stop Eluana’s feeding.

According to Viselli, in Italy are estimated “an average number of cases (vegetative state suffers) on the entire national territory between 1500 and 2500 people, but it is very difficult to assess the gravity of each case and chances of recovery”.

As the debate on euthanasia is dividing public opinion and parliament, Paolo Ravasin, a muscular dystrophy sclerosis suffer and right-to-die activist for Luca Coscioni association declared on camera his living will.

“As soon as I will not be able to eat and drink through my mouth anymore,” said Ravasin, “I refuse any artificial feeding system.”

The issue has also divided opinion in the United States, in the case of Terry Schiavo, an American woman who was diagnosed as being in a persistent vegetative state after her heart stopped in 1990.

Schiavo’s husband wanted her feeding tube removed against the wishes of her parents.

She died in 2005 amid protests outside her hospice after her husband prevailed in the polarising dispute that reached the US Congress, President George W Bush and the US Supreme Court.

Fonte http://www.ndtv.com/convergence/ndtv/story.aspx?id=NEWEN20080059629

Categories : News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Mediaset Seeks 500 Million Euros in Viewing Rights from YouTube and Google

Inserito da 31 July, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News

Depositata una richiesta di citazione nei confronti dei
due giganti Usa di internet Mediaset chiede 500 milioni
a YouTube e Google per illecita diffusione filmati

«Senza contare la pubblicità». Quantificati in 315.672 i giorni di visione perduti da parte del gruppo tv italiano

MILANO – Cinquecento milion di euro. È?la cifra che Mediaset chiede a Google e YouTube «per illecita diffusione e sfruttamento commerciale di file audio-video di proprietà delle società del gruppo».
LA CITAZIONE – I legali di Mediaset hanno depositato presso il tribunale Civile di Roma un atto di citazione nei confronti dei due giganti americani di internet.
I NUMERI – Secondo quanto riferito da Mediaset «alla data del 10 giugno 2008, dalla rilevazione a campione effettuata da Mediaset sono stati infatti individuati sul sito YouTube almeno 4.643 filmati di nostra proprietà, pari a oltre 325 ore di materiale emesso senza possedere i diritti. Alla luce dei contatti rilevati e vista la quantità dei documenti presenti illecitamente sul sito – prosegue la nota – è possibile stabilire che le tre reti televisive italiane del gruppo abbiano perduto ben 315.672 giornate di visione da parte dei telespettatori». Ai 500 milioni di euro per il danno emergente, precisa Mediaset, «bisognerà aggiungere le perdite subite per la mancata vendita di spazi pubblicitari sui programmi illecitamente diffusi in rete».
30 luglio 2008(ultima modifica: 01 agosto 2008)

Mediaset Seeks 500 Million Euros in Viewing
Rights from YouTube and Google

mediaset[1]--180x140

“Not counting advertising”. Italian TV group estimates 315,672 viewing days lost.
MILAN – Five hundred million euros is the figure demanded by Mediaset from Google and YouTube “for the unauthorised distribution and commercial exploitation of audio and video files owned by group companies”.
LEGAL ACTION – Mediaset lawyers have filed a summons against the two American internet giants at the civil court in Rome.
FIGURES – According to the Italian media group, “as of 10 June 2008, from sample-based surveys carried out by Mediaset, at least 4,363 films owned by our group have been identified on YouTube, equivalent to more than 325 hours of material broadcast without viewing rights. On the basis of the hits recorded, and in view of the number of files present on the site without authorisation, it can be ascertained that the group’s three Italian networks have lost 315,672 television viewing days”. The Mediaset note points out that to the 500 million euros of consequential damages “should be added losses deriving from lost sales of advertising space on programmes broadcast the web without authorisation”.

English translation by Giles Watson watson.it

Categories : News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,