{ZENITH LOTTERY}YOUR EMAIL ID HAS WON

Inserito da 19 Agosto, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :English Articles,hoaxes

only a scam

 

REF NO: MSW/56B-672GH/EA
BATCH NO: 4583JL/WIN/IDS
LUCKY NO:10/23/44/72/80
Ticket NO:4-18-19-30-48

PROMOTION DATE: of Aug 14 2010
FROM DESK OF PROMOTION {ZENITH LOTTERY}YOUR EMAIL ID HAS WON 450,000,000.00(FOUR HUNDRED FIFTY THOUSA AND EUROS) in the first
category of our computer ballot email lottery. No ticket was sold but it  is to encourage internet claim your winning, the paying
agent office:

Mr.Frank Dorek
Email:vaginfo@aim.com
Tel:+31-647-226-334

Send the following to the claim departmen:

Full names:
Address:
Age:
Occupation:
Phone/Fax

Please note that you will be required to pay for the issuance of your legal back up and legalization of certificate of deposit document in court, All
winnings must be claimed not later than 14 days

Sincerely Yours,

Gina Borst”Mrs”

Categories : English Articles,hoaxes Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

APPELLO PER AIUTARE STEFANO.. SI TRATTA DI UNA STORIA VERA ..

Inserito da 27 Settembre, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Umanitari Veri

APPELLO PER AIUTARE STEFANO.. SI TRATTA DI UNA STORIA VERA ..

cf7d4bd7766fd132

Tutti noi possiamo aiutare Stefano versando un contributo sul c/c n. IT17E0103082800000003868874 intestato a “Aiutiamo Stefano”, Banca Monte dei Paschi di Siena – Agenzia di Aragona.
Stefano, unitamente alla sua famiglia, ringrazia di cuore tutti coloro che stanno rispondendo al loro appello.

Aragona si mobilita per il piccolo Stefano Cronaca – Aragona – 26/09/2008
In paese è partita una gara di solidarietà per cercare di aiutare il piccolo Stefano Lattuca 10 anni. Da sempre, Stefano, che oggi frequenta la quinta elementare, è costretto a vivere su una sedia a rotelle ma forse oggi, per lui vi è una speranza.

Speranza che arriva dall’America dove in un clinica privata dovrebbe essere sottoposto ad un trattamento particolare. A Stefano serve l’Hot (Hyperbaric Oxygen Treatment) Therapy, che deve essere effettuata in camera iperbarica, presso la clinica “Therapies 4 kids” che si trova in Florida. Si tratta purtroppo di un trattamento abbastanza oneroso, soltanto per il primo ciclo occorrono oltre 130 mila dollari, circa 110 mila euro, ed è per questo che i genitori Zina e Giuseppe insieme a molti amici hanno avviato una raccolta di fondi. Locandine che raccontano la storia di Stefano, in questi giorni, sono state affisse in ogni parte del paese ma anche in altri comuni della Sicilia nel tentativo di raggiungere la quota.

Tutto ha avuto inizio nell’ottobre del 1998 quando Stefano aveva appena sei mesi. I genitori si accorsero che dal suo orecchio destro fuoriusciva del liquido verdastro. Il pediatra diagnosticò un’otite purulenta con perforazione timpanica: ciò li allarmò, nonostante le rassicurazioni del medico in quanto sosteneva fosse una comune otite. Anche un otorino confermò quella diagnosi. Stefano passò la notte seguente normalmente. Ma il giorno successivo inizio il lungo calvario. Prima il ricovero ad Agrigento, poi a Palermo e subito dopo a Padova.

Stefano, oggi, è del tutto compromesso a livello motorio e verbale. Trascorre le sue giornate su una carrozzina, e per compiere anche i gesti più elementari della giornata come: lavarsi, vestirsi, mangiare, andare in bagno, ha bisogno dell’aiuto dei genitori, dei fratelli, degli insegnanti, dei compagni, o di chiunque gli stia vicino. Le distonie ai quattro arti non gli consentono di compiere un movimento volontario, anzi aumentano quando tenta di effettuarlo.

Nel corso dei cicli di riabilitazione, ha imparato a comunicare con la mimica: abbassa lo sguardo se vuole dire sì, o portandolo verso l’alto per esprimere un no. Nonostante i suoi seri problemi, Stefano da prova giorno dopo giorno della sua intelligenza: a scuola è inserito benissimo, mostra curiosità e interesse per le attività didattiche, ha un ottimo rapporto con i compagni, riesce a comunicare con loro e a giocare, sebbene non abbia sviluppato il linguaggio.

È allegro, solare, sempre sorridente e molto socievole. Adesso vi è questa speranza. Chi volesse contribuire alla causa e aiutare il piccolo può versare anche un piccolo contributo sul conto IT17E0103082800000003868874 intestato a “Aiutiamo Stefano” Banca Monte dei Paschi di Siena-Agenzia di Aragona Per informazioni si può chiamare ai numeri 339 8141772-339 5266547 o all’indirizzo e-mail info@aiutiamostefano.eu o visitare il sito: aiutiamostefano.eu

ARTICOLO DI di Carmelo Vella – FONTE http://www.agrigentonotizie.it/notizie/leggi/29375/aragona-si-mobilita-per-il-piccolo-stefano.html

La clinica “Therapies 4 Kids”, sita in Florida, Stati Uniti, si dedica esclusivamente ai bambini, occupandosi della cura di problemi neurologici, traumi al cervello, autismo, e qualsiasi altro problema legato alle funzioni motorie/cognitive.
In particolare pratica l’HOT (Hyperbaric Oxygen Treatment) Therapy, la terapia da effettuarsi in camera iperbarica.
Per maggiori dettagli è possibile visionarne il sito all’indirizzo www.therapies4kids.com

A Stefano serve l’HOT (Hyperbaric Oxygen Treatment) Therapy, la terapia da effettuarsi in camera iperbarica, presso la clinica Therapies 4 kids.
Si tratta purtroppo di un trattamento abbastanza oneroso, sicchè Stefano ha bisogno del Vostro aiuto per poter affrontare questa spesa.

Dalle pagine del sito AIUTIAMOSTEFANO.EU leggiamo

Salve a tutti,
siamo Zina e Giuseppe, i genitori di Stefano.
Vi raccontiamo, anche se in breve, la nostra “avventura”, che dura da dieci anni.
Stefano è nato il 13 Aprile del 1998, giorno del lunedì dell’Angelo (solo un caso!?!) alle 4.30 del mattino e pesava 3,760 kg. Tutto era perfetto: cresceva in modo sano, regalandoci tutte quelle emozioni che solo i bambini sanno regalare, con i loro primi sorrisi, espressioni, sguardi innocenti e i primi tentativi di comunicazione.
Eravamo all’apice della nostra felicità, non potevamo chiedere di più!
Ma forse era tutto troppo bello e perfetto perché potesse continuare.
Il lungo percorso di Stefano iniziò circa sei mesi dopo la sua nascita. Era il 5 Ottobre, un lunedì mattina, quando dopo avergli fatto il bagnetto, ci accorgemmo che dal suo orecchio destro fuoriusciva del liquido verdastro. Il pediatra diagnosticò un’otite purulenta con perforazione timpanica: ciò ci allarmò, nonostante le sue rassicurazioni in quanto sosteneva fosse una comune otite. Anche un otorino confermò quella diagnosi.
Stefano passò la notte seguente normalmente. Ma il giorno successivo presentava una strana fiacchezza; rispondeva agli stimoli solo se qualcuno richiamava la sua attenzione, per il resto se ne stava tranquillo con gli occhi chiusi appoggiato all’angolo del divano. Questa situazione non ci convinceva, infatti nei giorni seguenti le condizioni di Stefano peggiorarono, e anche tanto.
Il lungo ricovero iniziò l’8 Ottobre, alle 12.30.
Inizialmente al “San Giovanni di Dio” di Agrigento, da dove – dopo diciotto lunghe ore di attesa, senza che nessuno ci sapesse dire quello che stava succedendo – fummo trasferiti d’urgenza all’Ospedale dei Bambini di Palermo, in cui trascorremmo un intero mese. Qui la diagnosi dei medici fu CMV (citomegalovirus) con sospetta malattia metabolica.
Per approfondire ulteriormente la diagnosi, ci spostammo presso l’Azienda Ospedaliera di Padova, dipartimento di pediatria, dove, dopo svariati esami e ricoveri, emerse che Stefano non aveva un problema metabolico, ma necessitava solo di una buona fisioterapia.
A quel punto ci fermammo. Non sapevamo più come muoverci, cosa fare; fino a quando, dopo un anno di stasi, ci indicarono un centro di riabilitazione a Troina (EN), dove fu fatta un’altra diagnosi: tetraparesi flaccida, distonie quali probabili esiti da encefalite. In questo centro Stefano fu seguito in maniera attenta e completa con trattamenti di tipo logopedico, psicomotorio, psicomotorio in A.R.P., fisioterapico e psicologico, in seguito ai quali ha mostrato notevoli miglioramenti, in tutti gli ambiti: ha iniziato a comunicare mediante l’ausilio di vari supporti visivi, e i movimenti distonici ai quattro arti sono diminuiti.

Nel corso di questi anni sono stati tanti gli incontri fatti, e numerosi i consigli che ci sono stati dati per prenderci cura del nostro bambino nel miglior modo possibile. Sebbene siano stati fatti vari progressi, anche se a piccoli passi, molti altri ancora se ne potrebbero fare.. Stefano, infatti, è del tutto compromesso a livello motorio e verbale.
Trascorre le sue giornate su una carrozzina, e per compiere anche i gesti più elementari della giornata (come lavarsi, vestirsi, mangiare, andare in bagno), ha bisogno dell’aiuto dei genitori, dei fratelli, degli insegnanti, dei compagni, o di chiunque gli stia vicino. Le distonie ai quattro arti non gli consentono di compiere un movimento volontario, anzi aumentano quando tenta di effettuarlo. A livello verbale emette vocalizzi, che si trasformano anche in pianto o in grido.
Nel corso dei cicli di riabilitazione, ha imparato a comunicare con la mimica: abbassa lo sguardo se vuole dire sì, o portandolo verso l’alto per esprimere un no. Grazie agli ausili che ci sono stati forniti dall’A.U.S.L. Nº 1 di Bologna, abbiamo sempre più migliorato questo tipo di comunicazione, attraverso ausili che consistono in un braccio fotografico snodabile: un’estremità è collegata al computer, e l’altra, che funge da mouse, è posta vicino al capo di Stefano, il quale clicca con la testa, scrivendo quello che vuole.
Nonostante i suoi seri problemi, Stefano ci da prova giorno dopo giorno della sua intelligenza: a scuola è inserito benissimo, mostra curiosità e interesse per le attività didattiche, ha un ottimo rapporto con i compagni, riesce a comunicare con loro e a giocare, sebbene non abbia sviluppato il linguaggio. È allegro, solare, sempre sorridente e molto socievole. Sa bene quello che vuole (e soprattutto come ottenerlo!!!!!!!!!!!!). Questo ci dà prova del fatto che nostro figlio a livello cognitivo è sano, ma come ci è stato detto è “una mente bloccata dentro un corpo”.
Pochi mesi fa abbiamo trovato una strada che può aiutare Stefano a essere più autonomo: si chiama HOT (Hyperbaric Oxygen Treatment), una terapia effettuata in America, e il cui costo è abbastanza elevato.
Proprio per questo chiediamo, a quanti lo vorranno, di dare un contributo economico per aiutare Stefano a potere avere una vita migliore.
Ringraziandovi anticipatamente per le vostre donazioni, vorremmo concludere con una frase che Stefano ha scelto, fra tante, per il giorno della sua Prima Comunione, e che dimostra quanto sensibile sia:
“Io sono la conferma del miracolo che hai compiuto in me”.

Categories : Appelli Umanitari Veri Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Appello Umanitario Vero – Aiutiamo il Piccolo Mattia

Inserito da 18 Settembre, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Umanitari Veri

APPELLO UMANITARIO VERO

AIUTATE IL PICCOLO MATTIA

il 18 settembre 2008 da Video News (emittente Satellitare mediterraneonews) su Mattia il bambino di San Giovanni la Punta Affetto dalla Sindrome di West, Mattia di appena quattro anni soffre di gravi disturbi psicomotori ed epilettici. L’unica speranza è rappresentata da una costosa terapia americana. Davide e Gessica, i suoi genitori, da San Giovanni La Punta chiedono un gesto di solidarietà.

AIUTATE IL PICCOLO MATTIA !

il piccolo Mattia e’ affetto da una gravissima forma di disabilita’(tetraparesi spastica, epilessia e con una rara malattia la Sindrome di West), e DIO volendo, sarà sottoposto a varie cure, di cui l’OSSIGENO-TERAPIA con CAMERA IPERBARICA associata con un tipo di fisioterapia che non abbiamo purtroppo qui in Italia, chiamata “therasuite” .Queste terapie saranno eseguite negli STATI UNITI in Florida, al Ocean Hyperbaric Neurologic Center, ed abbiamo bisogno di un supporto economico, il costo della terapia si aggira sui 300.000,00 euro circa divisi in 3-5 anni e comprendono appunto le terapie, il pernottamento e tutti i mesi che dovremmo affrontare, e rimanere li 10 mesi l’anno! Purtroppo e’ una cifra altissima ed impossibile da affrontare con un solo stipendio ed un mutuo sulle spalle di oltre 900,00euro.

APPELLO VERO - AIUTIAMO IL PICCOLO MATTIA

PER DONARE

è diponibile questa e-mail abilitata a ricevere donazioni tramite paypal comitato@ilportaledimattia.com

Per donazioni con Bonifico bancario:

conto corrente intestato a: COMITATO AIUTIAMO MATTIA

BANCA DI ROMA
coordinate IBAN : IT16W0300216907000002539632
SWIFT: UNCRITMM
NUMERO CONTO: 2539632
ABI:
3002
CAB: 16907
CIN: W

————————————————————————————————————————————

Potete effettuare donazioni anche con Postepay:
basta recarsi Ufficio Postale più vicino,
farsi consegnare il modulo
postepay e riportare i seguenti dati:

INTESTANDO A: SALAMONE SEBASTIANO
NUMERO CARTA: 4023 6004 4225 4803

————————————————————————————————————————————-

Chi fosse impossibilitato a fare la donazione, la invito comunque, a pregare per lui e per tutti coloro che si trovano in queste difficoltà!
Grazie!

DALLE PAGINE WWW.ILPORTALEDIMATTIA.COM LA MAMMA RACCONTA …


Salve, sono Jessica da San Giovanni la Punta (CT) la mamma di Mattia un bimbo di 3anni e mezzo nato MORTO!!!

Ma… dopo UN LUNGHISSIMO massaggio cardiaco(circa 40 minuti!) il piccolo ha ripreso a vivere e, data la gravissima asfissia, subisce paralisi celebrale.

VI RACCONTO IN BREVE…

Fù trasferito immediatamente presso un’altro ospedale distante dall’ospedale di Milazzo in cui e’ nato, al Policlinico di Messina. Furono momenti terrificanti che, solo chi li passa può capirli. A 5 mesi gli diagnosticarono una rara malattia, la Sindrome di West, una forma epilettica che porta ritardo mentale e psicomotorio, . Vidi mio figlio dopo 1 giorni, pieno di oggetti esterni che cercavano di tenere in vita il suo corpicino pieno di tremori(clonie) ed inanime, imbottito di farmaci, con aghi infilzati ovunque…ebbe 5 trasfusioni, lo stesso giorno che lo vide il primario ci disse che era gravissimo e che secondo loro non avrebbe vissuto molto, per ben 4 volte ci dissero che stava per andarsene e con lui credo, anche noi… attorno al piccolo Mattia i miei occhi vedevano cose che prima immaginavo solamente, vedevo morire bimbi che dopo pochi giorni di ricovero(terapia intensiva) lasciavano l’ospedale per essere portati non tra le braccia dei genitori ma.. al cimitero. Non vi lascio immaginare…fui ricoverata in ospedale per 7 lunghissimi mesi, senza andare a casa. Non vi dico il dolore, fino ad oggi il piccolo Mattia ha vinto tante battaglie non per le proprie forze, ma perché Dio e’ stato misericordioso con noi Egli ci sta’ sostenendo con il suo Spirito che, dice continuamente al mio cuore..
“Non temere, poiché io sono con te; non ti smarrire poiché io sono il tuo Dio; io ti fortifico, io ti soccorro… Non temere, io ti aiuto! (Isaia 41:10-13)
Ora speriamo solo che, chi legge questo sito può sensibilizzarsi e stenderci una mano ………. adesso, grazie al consiglio di una mamma forte, abbiamo trovato un ottimo centro riabilitativo dove viene trattata l’ossigeno terapia con camera iperbarica oltre la fisioterapia e la pediatria, con una tecnica che qui in Italia non tratta nessuno, questo centro, purtroppo si trova negli Stati Uniti, in Florida, altri bambini sono riusciti a camminare e a parlare. Ogni anno (3 anni in tutto) verrebbe a costare circa 300.000,00 euro !!

Per questo chiediamo il vostro aiuto!

Oggi mio figlio e’ un miracolo vivente, perché prima era morto….adesso vive!

Per questo daremo la nostra vita per riuscire a regalargli almeno un’altra possibilità!

Categories : Appelli Umanitari Veri Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Many SMBs unprepared for online security threats

Inserito da 7 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News,Sicurezza

About 35 percent admitted to not being concerned about cybercrime even though another 20 percent said their companies had been victimized by online crime.

A surprisingly large number of small and midsize businesses appear to be either blissfully unaware of or uncaring about the online security threats they face, according to a survey conducted by security vendor McAfee.

The survey was conducted on officials from 500 US and Canadian companies with less than 1,000 employees each, McAfee said that nearly 45 percent of the respondents didn’t see their businesses as being valuable targets for cyber criminals, while more than half felt their organizations simply weren’t well-known enough to attract the attention of attackers. About 35 percent admitted to not being concerned about cybercrime even though another 20 percent said their companies had been victimized by online crime, and almost one-third of the latter group said they had been attacked at least four times over the past three years.

Perhaps the most surprising finding was that nearly 20 percent of the surveyed companies said they had no security protections at all in place against online threats. Yet 90 percent said they relied heavily on the Internet for their business, noted Darrell Rodenbaugh, senior vice president of McAfee’s midmarket business unit.

“Many SMBs think cybercrime is an issue for larger companies,” Rodenbaugh said. “They think larger companies make better targets because that’s where the money is.” But the reality is quite the opposite, he added.

“Our information says that cyber criminals prefer smaller organizations because they are more easily attacked,” Rodenbaugh said. That’s because smaller companies often have far less manpower and financial resources to invest in IT security than their larger counterparts do.

On average, smaller companies employ just one to two full-time workers to handle all of their IT functions, according to Rodenbaugh. So it isn’t surprising, he said, that many SMBs don’t have anyone dedicated to information security, or that they devote at most an hour per week to security efforts. And often, companies that think they have sufficient protections really don’t, Rodenbaugh said. For instance, roughly half of the respondents who felt their companies had adequate security controls told McAfee that they trusted the default settings on their IT equipment.

For the most part, McAfee’s findings are an accurate reflection of attitudes toward IT security in the SMB market, said Adam Hils, an analyst at Gartner. He agreed that many small and midsize companies, which Gartner considers to be those with between 20 and 1,000 employees indeed don’t think of themselves as likely targets of cyber attacks.

The situation is both the result of a lack of awareness and “a desire to not have to spend on security until you have to,” Hils said. “It’s easy to convince yourself of something if that’s what you want to believe.” But like Rodenbaugh, he said that in actuality, SMBs are more likely to be targets of cyber criminals because their systems increasingly are seen as being easier to break into than the ones at larger companies are.
Hils said that as a percentage of their IT budgets, SMBs do tend to spend more on security than larger companies do typically, 5 percent to 10 percent, as opposed to between 3 percent and 6 percent at bigger businesses. Even so, he added, the actual dollar amounts that small and midsize companies invest in security often aren’t enough to keep them secure. “Most of the time, they’re playing catch-up,” Hils said.

According to Hils, SMBs usually spend most of their security budgets on anti-virus and firewall tools, while focusing less on equally important technologies like intrusion detection and identity management systems. SMBs also tend to prefer working with just one or two security vendors, from which they expect products that address a wide range of threats, he said. That’s one of the reasons why so-called unified threat management, or UTM, technologies have been gaining so much attention among mid-market companies.

Source : ComputerWorld (US)
Categories : News,Sicurezza Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

McAfee slaps Trojan warning on MS Office Live

Inserito da 6 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Exploits,News,Sicurezza

McAfee has apologised after an anti-virus update released on Monday night incorrectly identified a plug-in for Microsoft Office Live Meeting as a Trojan.

The signature update file mistakingly flagged LMCAPI.exe (a component of Live Update) as a Trojan called Swizzor. As a result the component was incorrectly deleted from thousands of desktops at one huge multinational, staffers from which informed us of the problem but requested anonymity. Techies at the firm had to roll out new versions of Live Update as well as an updated signature file that avoids the false alert.

In a statement, McAfee said the snafu affected only a “small percentage” of its enterprise customers.

The issue was rapidly identified and corrected in the signature release on Tuesday 5th August, with any customer contacting McAfee prior to the release of the corrected signature being given an additional DAT file that suppressed this incorrect identification.

McAfee Avert Labs aims to maintain a high-level of proactiveness and accuracy in its generic detection signatures and to minimise false positives, while making any required corrections as rapidly as possible. McAfee would like to apologise to any customers affected by this issue.

Faulty anti-virus signature updates are a generic problem faced by all security vendors from time to time. Previous examples have included a Kaspersky update quarantining Windows Explorer, AVG crying wolf at Adobe Reader and, more recently, both CA and McAfee decided that legitimate JavaScript apps were malign.

These are three examples of a problem we’ve written about many times in the past and for which no ready solution is apparent. Effects vary by environment and miss-diagnosed application but can run to anything from the automatic deletion of a component no-one misses to locked-up workstations in the worst cases, which are mercifully rare. ®

ARTICLE BY John Leyden

Source : http://www.channelregister.co.uk

Categories : Exploits,News,Sicurezza Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

E-Mail Scams on the Rise Local Priest Subject of Hoax Asking for Money

Inserito da 2 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Aug. 2–NEWBURYPORT — An e-mail sent to hundreds of locals asking for financial help for a Newburyport priest is a hoax, but such scams are becoming increasingly common, and many people are falling for them.

The Rev. Paul Berube of the Immaculate Conception Parish was quite confused earlier this week when he started receiving calls and e-mails asking if he were OK and where money could be sent.

In the world of cyberspace and frequent scams, it didn’t take the senior priest in residence long to figure out he had fallen victim.

“Apparently some hacker got into my Hotmail account and got ahold of the 450 names in my address book,” he said. “They sent out a letter saying I was in London and I needed funds to get back home.”

Though it is the first time Newburyport police have seen anything specifically targeting Berube, the scams are all too common, said Inspector Brian Brunault, who targets computer crime.

“This type of scam is very common, in the sense that someone is in need of help, they need money to assist them, and they wish to have the money transferred by Western Union,” Brunault said. “These types of e-mails especially prey on the elderly who have access to computers, but with limited knowledge.”

Berube’s e-mail, sent from his account, says he is currently traveling in Europe as part of a program called “Empowering Youth to Fight Racism, HIV/AIDS and Lack of Education Program.”

The letter went on to say he would be traveling through three major countries in Europe and had misplaced his wallet containing all his money and valuables.

The hacker then asked for a “soft loan,” so Berube could get home and provided a London address where money could be wired to via Western Union.

“I have been getting so many calls,” Berube said. “Most people are caught between the head and the heart; the heart wants to help but the head knows I’m not doing anything in London.”

These scams often work.

“It’s awful,” Newburyport Lt. Richard Siemasko said. “People that you don’t think would fall for them do.”

As soon as Berube realized the scam, he contacted local authorities.

“I have been on the phone with Hotmail for four days,” Berube said. “The problem is you never talk to human beings so it’s taken me that long to straighten things out.”

Last night, e-mails went out from the real Berube explaining the situation and assuring his friends and parishioners he is all right.

“It’s amazing really how many people were caught between heart and head,” Berube said. “I got an e-mail from a man whose wedding I celebrated more than 10 years ago who was in London on business. He asked for my hotel address so he could come pay my bill.”

Berube said the next few days will be spent finding a new server for his e-mail, but he is glad people are aware of the scam and hopes no one else is a victim.

“I am sorry to all these people that this happened,” Berube said. “I even left a message on my answering machine. I appreciate everyone’s concern.”

Brunault said people should be wary of such e-mails, even if they appear to be asking for help for someone they know.

“Everything on the Internet should be suspect unless you know the person you are dealing with, possibly through phone calls, in person or through mutual friends and family,” he said. “If you didn’t ask for it, you don’t need it — delete it.”

—–

To see more of The Eagle-Tribune or to subscribe to the newspaper, go to http://www.newburyportnews.com/.

Copyright (c) 2008, The Daily News of Newburyport, Mass.

Distributed by McClatchy-Tribune Information Services.

For reprints, email tmsreprints@permissionsgroup.com, call 800-374-7985 or 847-635-6550, send a fax to 847-635-6968, or write to The Permissions Group Inc., 1247 Milwaukee Ave., Suite 303, Glenview, IL 60025, USA.

NYSE:WU,

Source: The Daily News of Newburyport

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Trojan Port List

Inserito da 15 Luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :
Trojan Port List
Port Trojans
TCP 1 Breach.2001, SocketsDeTroie.230, SocketsDeTroie.250
TCP 11 NetSlayer.100
TCP 16 PWSteal.AIM.100
TCP 28 Amanda.200
TCP 31 MastersParadise.920
TCP 68 Subseven.100
TCP 85 Assassin.200
TCP 142 NetTaxi.180
TCP 146 Infector.141, Intruder.100, Intruder.100
TCP 171 ATrojan.200
TCP 187 Specrem.400
TCP 285 WCTrojan.100
TCP 286 WCTrojan.100
TCP 334 Backage.310
TCP 370 NeuroticKat.120, NeuroticKat.130
TCP 413 Coma.109
TCP 420 Breach.450
TCP 449 Slanret.100
TCP 456 MagicEye.100
TCP 555 Id2001.100, PhaseZero.100, StealthSpy.100
TCP 623 Rtb666.160
TCP 654 Hoavelu.101
TCP 660 Zaratustra.100
TCP 661 Noknok.800, Noknok.820
TCP 666 BackConstruction.210, BackConstruction.250, Belang.100, Bla.100, Bla.200, Bla.400, Bla.503, Cain.150, Dimbus.100, FDoor.080, FDoor.151, Noknok.820, Ripper.100, SatansBackdoor.100, SatansBackdoor.101, SatansBackdoor.102, Unicorn.100, Unicorn.101, Unicorn.110
TCP 667 SniperNet.210, Snipernet.220
TCP 668 Unicorn.101, Unicorn.110
TCP 680 Rtb666.160
TCP 777 AIMSpy.101, Tiny.100, Undetected.230, Undetected.300, Undetected.310, Undetected.320, Undetected.330, Undetected.331, Undetected.332
TCP 785 NetworkTerrorist.100
TCP 800 NeuroticKitten.010
TCP 831 NeuroticKat.100, NeuroticKat.120, NeuroticKat.130
TCP 901 NetDevil.130, NetDevil.140
TCP 911 DarkShadow.100
TCP 1000 DerSpaeher.200, Destruktor.110
TCP 1001 Silencer.100
TCP 1008 AutoSpy.100
TCP 1010 DerSpaeher.200
TCP 1015 Doly.150
TCP 1111 TPort.100
TCP 1130 Noknok.800, Noknok.820
TCP 1207 SoftWAR.100
TCP 1243 Subseven.100, SubSeven.110, SubSeven.180, SubSeven.190, Subseven.200
TCP 1245 VoodooDoll.006
TCP 1269 Matrix.130
TCP 1480 RemoteHack.130
TCP 1568 RemoteHack.100, RemoteHack.110
TCP 1600 DirectConnection.100
TCP 1601 DirectConnection.100
TCP 1602 DirectConnection.100
TCP 1634 NetCrack.100
TCP 1784 Snid.120, Snid.212
TCP 1907 HackBoy.100
TCP 1999 TransmissionScout.100, TransmissionScout.110
TCP 2000 ATrojan.200, Bifrost.101, InsaneNetwork.400
TCP 2001 DIRT.220, TrojanCow.100
TCP 2003 TransmissionScout.100, TransmissionScout.110
TCP 2023 RipperPro.100
TCP 2040 InfernoUploader.100
TCP 2115 Bugs.100
TCP 2140 DeepThroat.100, DeepThroat.200, DeepThroat.310
TCP 2332 SilentSpy.202
TCP 2589 Dagger.140
TCP 2600 DigitalRootbeer.100
TCP 2989 Rat.200
TCP 3128 MastersParadise.970
TCP 3129 MastersParadise.920, MastersParadise.970
TCP 3150 DeepThroat.100, DeepThroat.200, DeepThroat.310, MiniBacklash.110
TCP 3215 BlackStar.100, Ghost.230
TCP 3333 Daodan.123
TCP 3410 OptixPro.100, OptixPro.110
TCP 3456 Force.155, TerrorTrojan.100
TCP 3505 AutoSpy.130, AutoSpy.140
TCP 3586 Snid.120, Snid.212
TCP 3700 PortalOfDoom.100
TCP 3723 Mantis.100
TCP 3800 Eclypse.100
TCP 3996 RemoteAnything.364
TCP 4000 QWei.200, SkyDance.220, SkyDance.225, SkyDance.229
TCP 4128 Shadow.140
TCP 4201 Wartrojan.160, Wartrojan.200
TCP 4225 SilentSpy.202, SilentSpy.209
TCP 4288 MoSucker.300
TCP 4321 Bobo.100
TCP 4444 AlexTrojan.200, Avone.200, Crackdown.100, Messo.100, Prosiak.079, SwiftRemote.106
TCP 4481 BackstabLite.100
TCP 4488 EventHorizon.100
TCP 4523 Celine.100
TCP 4540 RemoteRevise.100, RemoteRevise.115
TCP 4545 InternalRevise.100, RemoteRevise.150
TCP 4567 FileNail.100
TCP 4666 Mneah.100
TCP 4895 Test.200
TCP 4950 ICQTrojan.100
TCP 4999 Malpayo.100
TCP 5005 Aladino.060
TCP 5025 Keylogger.WMRemote.100
TCP 5031 NetMetro.104
TCP 5032 NetMetro.104
TCP 5033 NetMetro.104
TCP 5050 RoxRat.100
TCP 5151 OptixLite.020, OptixLite.030, OptixLite.040, OptixLite.500
TCP 5180 Peeper.120
TCP 5190 MBomber.100
TCP 5277 Janker.100, WinShell.400
TCP 5328 Snow.100
TCP 5343 WCRat.100
TCP 5400 BackConstruction.120, BackConstruction.150, BladeRunner.080, DeepThroat.300
TCP 5401 BackConstruction.120, BackConstruction.150, BackConstruction.210, BackConstruction.250, BladeRunner.080, DeepThroat.300, Mneah.100
TCP 5402 BackConstruction.210, BackConstruction.250, BladeRunner.080, DeepThroat.300, Mneah.100
TCP 5534 TheFlu.100
TCP 5550 XTCP.200, XTCP.201
TCP 5555 Noxcape.100, Noxcape.200
TCP 5558 EasyServ.110
TCP 5656 Aqua.010
TCP 5695 Assassin.100
TCP 5714 WinCrash.100
TCP 5741 WinCrash.100
TCP 5742 WinCrash.103
TCP 5802 Y3KRat.160
TCP 5810 Y3KRat.160
TCP 5838 Y3KRat.170
TCP 5858 Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140
TCP 5880 Y3KRat.140
TCP 5881 Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140
TCP 5882 Y3KRat.100, Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140, Y3KRat.150
TCP 5883 Y3KRat.110, Y3KRat.140
TCP 5884 Y3KRat.140, Y3KRat.150
TCP 5885 Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140
TCP 5886 Y3KRat.120, Y3KRat.140
TCP 5887 NetDown.100, Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140
TCP 5888 Y3KRat.100, Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140, Y3KRat.150
TCP 5889 Y3KRat.100, Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140, Y3KRat.150
TCP 5890 Y3KRat.140
TCP 5965 AVK.Cos.100
TCP 6400 Thething.100, Thething.150
TCP 6511 PCO.150
TCP 6556 AutoSpy.120, AutoSpy.122
TCP 6655 Aqua.020
TCP 6666 BeastDoor.199, BeastDoor.213, DarkSill.440, LameRemote.100, ProjectMayhem.100, Torniquet.120, Tourniquet.100, Tourniquet.110
TCP 6669 Vampire.100
TCP 6670 DeepThroat.200, DeepThroat.210
TCP 6671 DeepThroat.310
TCP 6677 BDirect.100
TCP 6699 HostControl.101
TCP 6711 BoyGirl.100, DeepThroat.300, Noknok.820, SubSeven.180, SubSeven.190
TCP 6712 CMJSpy.100, FunnyTrojan.100, Subseven.100
TCP 6713 Subseven.100
TCP 6767 NTRC.120
TCP 6776 SubSeven.180, SubSeven.190, Subseven.200
TCP 6789 Doly.200
TCP 6796 SubSeven.214
TCP 6912 ShitHeep.100
TCP 6939 Indoctrination.100
TCP 6953 Lithium.100
TCP 6969 2000Cracks.100, Bigorna.100, Danton.110, Danton.210, Danton.220, Danton.310, Danton.320, Danton.330, GateCrasher.110, NetController.108, Sparta.110, VagrNocker.120
TCP 6970 Danton.330
TCP 7000 Phoenix.172
TCP 7001 Freak88.100
TCP 7020 Hoaxer.100
TCP 7030 Hoaxer.100
TCP 7119 Massaker.100
TCP 7200 Massaker.110
TCP 7253 Jinmoz.180
TCP 7290 NoSecure.120
TCP 7291 NoSecure.120
TCP 7300 Coced.221
TCP 7301 Coced.221
TCP 7306 NetSpy.200, NetSpy.200, NetSpy.300
TCP 7389 NetSpy.300
TCP 7410 Phoenix.130, Phoenix.141, Phoenix.143, Phoenix.144, Phoenix.146, Phoenix.150, Phoenix.190, Phoenix.200
TCP 7511 Genue.100
TCP 7609 Snid.120, Snid.212
TCP 7614 Wollf.130
TCP 7626 Glacier.220, Glacier.221, Glacier.300, Hynex.410, Hynex.600
TCP 7648 BlackStar.100, Ghost.230, XhxCmd.100
TCP 7676 Recon.200
TCP 7777 Tini.200
TCP 7788 Last.2000, Matrix.200
TCP 7811 RemoteSOB.112
TCP 7826 MiniOblivion.010, Oblivion.010, Oblivion.012
TCP 7887 SmallFun.110
TCP 7891 Revenger.100
TCP 7979 VagrNocker.200
TCP 7997 VagrNocker.200
TCP 8000 XConsole.100
TCP 8011 Way.100, Way.200, Way.240, Way.250
TCP 8012 Ptakks.209, Ptakks.215, Ptakks.217
TCP 8108 LYB.100
TCP 8110 LoseLove.100
TCP 8111 LoseLove.100
TCP 8210 China.110
TCP 8301 LoseLove.100
TCP 8302 LoseLove.100
TCP 8311 BoyGirl.100
TCP 8372 NetBoy.100
TCP 8623 Qsz.100
TCP 8686 Freak.100
TCP 8720 Connection.130
TCP 8734 AutoSpy.110
TCP 8787 Freak.100
TCP 8811 Force.155
TCP 8899 Last.2000
TCP 8943 ISpyNow.100
TCP 9000 Aristotles.100, StealthEye.100
TCP 9005 StealthEye.100
TCP 9090 MiniCommander.202
TCP 9301 LoseLove.100
TCP 9400 InCommand.100, InCommand.110, InCommand.120, InCommand.130, InCommand.140, InCommand.150, InCommand.153, InCommand.160, InCommand.167, InCommand.170
TCP 9401 InCommand.100, InCommand.110, InCommand.170
TCP 9402 InCommand.100, InCommand.110
TCP 9561 CRatPro.110
TCP 9563 CRatPro.110
TCP 9580 TheefLE.100
TCP 9696 Danton.210, Ghost.230, Ghost.240
TCP 9697 Danton.320, Danton.330, Ghost.230, Ghost.240
TCP 9777 StealthEye.110, StealthEye.112
TCP 9778 StealthEye.110, StealthEye.112, StealthEye.113
TCP 9870 R3C.100, R3C.145
TCP 9872 PortalOfDoom.100
TCP 9873 PortalOfDoom.100
TCP 9874 PortalOfDoom.100
TCP 9875 PortalOfDoom.100
TCP 9876 Rux.100, SheepGoat.100
TCP 9877 SmallBigBrother.020
TCP 9878 SmallBigBrother.020, TransmissionScout.100, TransmissionScout.110, TransmissionScout.120
TCP 9879 SmallBigBrother.020
TCP 9999 ForcedEntry.100, Infra.100, Prayer.120, Prayer.130, Skipper.100, SpadeAce.100, TakeOver.200, TakeOver.300
TCP 10001 DTr.130, DTr.140, DTr.144, DTr.147, DTr.150, DTr.151, DTr.152, DTr.154, DTr.155
TCP 10013 Amanda.200
TCP 10067 PortalOfDoom.100
TCP 10100 Gift.240, Gift.250
TCP 10101 NewSilencer.100
TCP 10167 PortalOfDoom.100
TCP 10528 HostControl.100, HostControl.260
TCP 10607 Coma.109
TCP 10666 Ambush.100
TCP 11000 YYTKit.100
TCP 11011 Amanda.200
TCP 11050 HostControl.101
TCP 11051 HostControl.100, HostControl.260
TCP 11223 AntiNuke.100, Progenic.090, Progenic.100, Progenic.110
TCP 11225 Cyn.100, Cyn.103, Cyn.120
TCP 11306 Noknok.800, Noknok.820
TCP 11831 DataRape.100, Katux.200, Latinus.140, Latinus.150, Pest.100, Pest.400
TCP 11931 Backlash.101
TCP 11991 PitfallSurprise.100
TCP 12043 Frenzy.2000
TCP 12122 HellzAddiction.120
TCP 12310 Precursor.100
TCP 12345 Fade.100, Netbus.160, Netbus.170, Sensive.510, VagrNocker.400
TCP 12346 Netbus.160, Netbus.170
TCP 12348 Bionet.210, Bionet.261, Bionet.280, Bionet.302, Bionet.305, Bionet.311, Bionet.313, Bionet.316, Bionet.317
TCP 12349 Bionet.084, Bionet.261, Bionet.280, Bionet.302, Bionet.305, Bionet.311, Bionet.313, Bionet.314, Bionet.316, Bionet.317, Bionet.401, Bionet.402, Bionet.404
TCP 12389 KheSanh.200, KheSanh.210
TCP 12478 Bionet.210
TCP 12486 Muska.140
TCP 12623 Buttman.090, Buttman.100
TCP 12624 Buttman.090, Buttman.100
TCP 12625 Buttman.100
TCP 12884 Anthena.400
TCP 12904 Akropolis.100, Rocks.100
TCP 13014 HydroLeak.010
TCP 13473 Chupacabra.100
TCP 13573 SilverFtp.100
TCP 13753 AFTP.010
TCP 14100 Eurosol.100
TCP 14194 CyberSpy.840
TCP 14286 HellDriver.100
TCP 14500 PCInvader.050, PCInvader.060, PCInvader.070
TCP 14501 PCInvader.060, PCInvader.070
TCP 14502 PCInvader.050, PCInvader.060, PCInvader.070
TCP 14503 PCInvader.050, PCInvader.060, PCInvader.070
TCP 14504 PCInvader.050, PCInvader.060
TCP 15000 NetDemon.100, RoxRat.110
TCP 15092 HostControl.100, HostControl.260
TCP 15333 Nether.250, ScreenThief.100
TCP 15382 SubZero.100
TCP 15432 Cyn.210
TCP 15555 ICMIBC.100
TCP 16322 LastDoor.100
TCP 16402 IcsFtp.100
TCP 16484 MoSucker.110
TCP 16661 Dfch.010, Grisch.100
TCP 16666 Iddono.140
TCP 16969 Progenic.100
TCP 16982 AcidShiver.100
TCP 17300 Kuang.200
TCP 17499 CrazzyNet.370, CrazzyNet.375, CrazzyNet.521
TCP 17500 CrazzyNet.370, CrazzyNet.375, CrazzyNet.521
TCP 17569 InCommand.171, Infector.141, Infector.160, Infector.170, Infector.180, Infector.190, Infector.200, Intruder.100, Intruder.100
TCP 17593 AudioDoor.120
TCP 19191 BlueFire.035, BlueFire.041, BlueFire.050
TCP 19604 Metal.270
TCP 19605 Metal.270
TCP 19949 Avone.200
TCP 19991 Dfch.010
TCP 20000 Millenium.100, Millenium.200
TCP 20001 Millenium.100, Millenium.200, PshychoFiles.180
TCP 20002 AcidKor.100, PshychoFiles.180
TCP 20005 MoSucker.200, MoSucker.210, MoSucker.220
TCP 20931 DiskSpy.100
TCP 21000 CoreDoor.100
TCP 21212 Schwindler.182, Sensive.300, Sensive.301
TCP 21422 Serman.100
TCP 21554 Exploiter.100, Exploiter.110, Girlfriend.130, GirlFriend.135
TCP 21579 Breach.2001
TCP 21584 Breach.2001
TCP 21684 Intruse.134
TCP 22068 AcidShiver.110
TCP 22115 Cyn.120
TCP 22222 Prosiak.047, Ruler.141, Rux.200, Rux.300, Rux.400, Rux.500, Rux.600
TCP 22223 Rux.400, Rux.500, Rux.600
TCP 22456 Bla.200, Bla.503
TCP 22457 AcidShiver.120, Bla.200, Bla.503
TCP 22784 Intruzzo.110, Intruzzo.111
TCP 22845 Breach.450
TCP 22847 Breach.450
TCP 23005 Infinaeon.110, NetTrash.100, NetTrash.101, Oxon.110, WinRat.100
TCP 23006 Infinaeon.110, NetTrash.100, NetTrash.101, Oxon.110, WinRat.100
TCP 23032 Amanda.200
TCP 23145 Freak.100
TCP 23321 Konik.060
TCP 23432 Asylum.010, Asylum.012, Asylum.013, Asylum.014, BlueAdept.100, MiniAsylum.110
TCP 23444 BeastDoor.215
TCP 23456 EvilFTP.100, VagrNocker.400
TCP 23476 DonaldDick.153, DonaldDick.154, DonaldDick.155
TCP 23477 DonaldDick.153
TCP 23777 InetSpy.100
TCP 24000 Infector.170
TCP 24307 Wildek.010, Wildek.020
TCP 25386 MoonPie.220
TCP 25486 MoonPie.220
TCP 25555 FreddyK.100, FreddyK.200
TCP 25556 FreddyK.100
TCP 25685 MoonPie.010, MoonPie.012, MoonPie.120, MoonPie.130, MoonPie.220, MoonPie.240, MoonPie.400
TCP 25686 MoonPie.120, MoonPie.131, MoonPie.135, MoonPie.141, MoonPie.200, MoonPie.400
TCP 25982 MoonPie.120, MoonPie.131, MoonPie.135, MoonPie.141, MoonPie.200
TCP 26013 NTBindShell.100
TCP 26274 Delta.050
TCP 27160 MoonPie.131, MoonPie.135, MoonPie.141, MoonPie.200
TCP 27184 Alvgus.100, Alvgus.800
TCP 27374 Muerte.110, Subseven.210, SubSeven.213
TCP 27551 Amitis.120
TCP 28429 HackaTack.2000
TCP 28430 HackaTack.2000
TCP 28431 HackaTack.2000
TCP 28432 HackaTack.2000
TCP 28433 HackaTack.2000
TCP 28434 HackaTack.2000
TCP 28435 HackaTack.2000
TCP 28436 HackaTack.2000
TCP 29559 Backlash.101, DataRape.100, DuckToy.100, DuckToy.101, DuckToy.120, DuckToy.131, DuckToy.139, Katux.200, Latinus.140, Latinus.150, Pest.100, Pest.400
TCP 29891 Unexplained.100
TCP 29984 TrojanSpirit.120
TCP 30000 Infector.170, YYTKit.100
TCP 30001 AntiPC.100, Error32.100
TCP 30003 LamersDeath.100, LamersDeath.210, LamersDeath.270
TCP 30029 AOLTrojan.110
TCP 30100 NetSphere.127, NetSphere.130, NetSphere.131
TCP 30101 NetSphere.127, NetSphere.130, NetSphere.131
TCP 30102 NetSphere.127, NetSphere.130, NetSphere.131
TCP 30103 NetSphere.131
TCP 30947 Intruse.134
TCP 30999 MiniMo.092
TCP 31320 LittleWitch.400, LittleWitch.420, LittleWitch.622, LittleWitchMini.210
TCP 31332 Grobo.406
TCP 31337 BackOrifice.120, BlueEye.100, Khaled.100, OPC.200
TCP 31415 Lithium.101, Lithium.102, Lithium.103
TCP 31416 Lithium.100, Lithium.101, Lithium.102, Lithium.103
TCP 31557 Xanadu.110
TCP 31631 CleptoManicos.100
TCP 31745 Buschtrommel.100, Buschtrommel.122
TCP 31785 HackaTack.100, HackaTack.112
TCP 31787 HackaTack.100, HackaTack.112, HackaTack.120
TCP 31789 HackaTack.100, HackaTack.112, HackaTack.120
TCP 31791 HackaTack.100, HackaTack.112, HackaTack.120
TCP 31887 BDDT.100
TCP 31889 BDDT.100
TCP 32100 ProjectNext.053
TCP 32418 AcidBattery.100
TCP 32791 Akropolis.100, Rocks.100
TCP 33291 RemoteHak.001
TCP 33333 Blackharaz.100, Prosiak.047, SubSeven.214
TCP 33577 SonOfPsychward.020
TCP 34324 TelnetServer.100
TCP 34555 Trinoo.100
TCP 34763 Infector.180, Infector.190, Infector.200
TCP 35000 Infector.190, Infector.200
TCP 35600 Subsari.140
TCP 36663 RatHead.201
TCP 36794 BugBear.100
TCP 37237 Arcanum.012, Mantis.020
TCP 37546 Taladrator.300
TCP 37651 YAT.210
TCP 37653 YAT.310
TCP 40308 Subsari.140, Subsari.145
TCP 40412 TheSpy.100
TCP 40421 MastersParadise.970
TCP 40422 MastersParadise.970
TCP 40999 DiemsMutter.110, DiemsMutter.140, DM.100
TCP 41626 Shah.100
TCP 43210 SchoolBus.150
TCP 44444 Prosiak.065, Prosiak.070
TCP 45673 Akropolis.100, Rocks.100
TCP 47262 Delta.050
TCP 48006 Fragglerock.200
TCP 49683 HolzPferd.210
TCP 50000 InCommand.171, Infector.180, Starline.200
TCP 50005 FLamersBackdoor.250, FLamersBackdoor.260
TCP 50130 Enterprise.100
TCP 50766 Fore.100
TCP 51234 Cyn.210
TCP 51966 Cafeini.080, Cafeini.110
TCP 51985 RemoteHack.160
TCP 52013 GreyBird.100, Huif.100
TCP 52635 Way.251
TCP 54312 Nova.100
TCP 54320 MasterU.100
TCP 54321 MasterU.100, PCInvader.010, SchoolBus.150
TCP 57341 NetRaider.100
TCP 57922 Bionet.084
TCP 58008 Tron.100
TCP 58009 Tron.100
TCP 58343 ProRat.092
TCP 59000 Test.200
TCP 59090 AcidReign.200
TCP 59211 DuckToy.100, DuckToy.101, DuckToy.120, DuckToy.139
TCP 59345 NewFuture.100
TCP 59657 Igloo.182
TCP 59661 Igloo.182
TCP 60000 DeepThroat.300, MiniBacklash.100, MiniBacklash.101, MiniBacklash.101
TCP 60006 FLamersBackdoor.250, FLamersBackdoor.260
TCP 60411 Connection.100, Connection.130
TCP 60412 Connection.130
TCP 60551 RoxRat.110
TCP 60552 RoxRat.100, RoxRat.110
TCP 60666 BasicHell.100
TCP 61466 TeleCommando.100
TCP 62011 DuckToy.139
TCP 63536 InsaneNetwork.500
TCP 63878 AphexFTP.100
TCP 63879 AphexFTP.100
TCP 64969 Lithium.100
TCP 65000 RoxRat.120, Socket.100
TCP 65008 LanByte.001
TCP 65010 RoxRat.120
TCP 65530 Mite.100
TCP 65535 Iddono.200
UDP 1 SocketsDeTroie.250
UDP 666 Bla.200, Bla.400, Bla.503, Noknok.820
UDP 1130 Noknok.800, Noknok.820
UDP 2140 DeepThroat.100, DeepThroat.200, DeepThroat.310
UDP 2989 Rat.200
UDP 3128 MastersParadise.970
UDP 3129 MastersParadise.920, MastersParadise.970
UDP 3150 DeepThroat.100, DeepThroat.200, DeepThroat.310, MiniBacklash.110
UDP 3333 Daodan.123
UDP 3800 Eclypse.100
UDP 3996 RemoteAnything.364
UDP 4000 RemoteAnything.364
UDP 5555 Daodan.123
UDP 5881 Y3KRat.110, Y3KRat.140
UDP 5882 Y3KRat.100, Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140, Y3KRat.150
UDP 5883 Y3KRat.110, Y3KRat.140
UDP 5884 Y3KRat.140, Y3KRat.150
UDP 5885 Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140
UDP 5886 Y3KRat.120, Y3KRat.140
UDP 5887 Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.140
UDP 5888 Y3KRat.100, Y3KRat.110, Y3KRat.120, Y3KRat.150
UDP 6953 Lithium.100
UDP 8012 Ptakks.217
UDP 10067 PortalOfDoom.100
UDP 10167 PortalOfDoom.100
UDP 10666 Ambush.100
UDP 11225 Cyn.100, Cyn.103, Cyn.120
UDP 11306 Noknok.800, Noknok.820
UDP 12389 KheSanh.200, KheSanh.210
UDP 12623 Buttman.090, Buttman.100
UDP 12625 Buttman.100
UDP 14100 Eurosol.100
UDP 23476 DonaldDick.155
UDP 26274 Delta.050
UDP 27184 Alvgus.100
UDP 28431 HackaTack.2000
UDP 28432 HackaTack.2000
UDP 28433 HackaTack.2000
UDP 28434 HackaTack.2000
UDP 28435 HackaTack.2000
UDP 28436 HackaTack.2000
UDP 29891 Unexplained.100
UDP 30103 NetSphere.131
UDP 31320 LittleWitch.400, LittleWitch.420, YYTKit.100
UDP 31337 BackOrifice.120, OPC.200
UDP 31416 Lithium.100, Lithium.101, Lithium.102
UDP 31789 HackaTack.100, HackaTack.112
UDP 31791 HackaTack.100, HackaTack.112
UDP 33333 Blackharaz.100
UDP 47262 Delta.050
UDP 49683 HolzPferd.210
UDP 60000 MiniBacklash.100
Categories : Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Appello Vero – Aiutiamo Camilla –

Inserito da 7 Luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Generici,Appelli Umanitari Veri

Mi è stata segnalata la Storia di Camilla una bellissima bimba che ha bisogno del vostro aiuto.

Dal sito dell’associazione leggiamo :

Ciao sono Camilla,

una bellissima bambina nata il 27/01/07 a Desenzano del Garda (BS) con taglio cesareo perché alla mia mamma si era rotta la placenta e quindi otto ore dopo, il medico ha deciso di farmi venire alla luce.

Adesso vi racconto la mia storia.

Alla nascita pesavo 3kg. e 280gr. Trascorsi i primi 3 giorni di ricovero, mi hanno trattenuta in ospedale per altri 4 a causa di un calo fisiologico superiore alla norma ed anche perché mi hanno riscontrato l’encefalo piccolo.
Dopo una serie di accertamenti, mi hanno finalmente lasciata andare a casa dicendomi: “tutto bene!!??” “Stai benissimo…..!!”

Arrivati a casa continuavo a piangere, giorno e notte, mangiavo e crescevo pochissimo. La mia mamma e il mio papà decidono allora di consultare alcuni pediatri e poi di ricoverarmi in Ospedali specializzati. Ancora una volta mi sono sentita dire che erano semplici coliche e che probabilmente ero una bambina capricciosa . Dovevano avere pazienza e aspettare che crescessi.

A 5 mesi pesavo solo 4kg scarsi in quanto non riuscivo a bere alcun tipo di latte. Finalmente ho provato quello antireflusso che mi ha fatto stare un po’ meglio; infatti piangevo un po’ meno ma non crescevo comunque !!!

A maggio, durante un week-end dai nonni con la mamma, a causa di una febbriciattola , vengo portata da un nuovo pediatra, il quale nel visitarmi nota che la mia crescita non è normale , in quanto non ho una postura corretta, non afferro gli oggetti e non controllo la posizione della testa. Qualcosa non era come doveva essere. Consiglia una visita dall’ennesimo specialista e dice alla mamma di portarmi da un Neuro psichiatra Infantile.
In questo momento la mamma e il papà apprendono la tragica notizia: soffro di un ritardo psico motorio e ho una tetra paresi spastica con ipertono muscolare.

Se non interverranno al più presto per trovare una soluzione io sarò destinata a trascorre il resto della mia vita inferma su di una sedia a rotelle.

Abbiamo già consultato tutti gli specialisti possibili e girato per gli ospedali che si occupano di questo tipo di problema. Non abbiamo avuto nessuna risposta !!??

Nessuno mi sa dire perché mi trovo in questa situazione, nessuno mi dice perché io non ho la possibilità di essere una bambina come tante altre, una di quelle bambine che può vedere i propri genitori esplodere di gioia quando compie i primi passi e vederli commuovere, quando per la prima volta, pronuncia il loro nome …

Oggi ho 15 mesi, peso solo 7 kg. non sto seduta, non reggo il capo, non riesco ad afferrare gli oggetti e non cammino. Sono anche stanca e impaurita al pensiero di dover affrontare altri innumerevoli esami.. mi hanno prelevato il sangue da tutte le parti, mi hanno fatto degli esami dolorosissimi … Ma non sono serviti a nulla …
Adesso sono in cura all’Ospedale Besta di Milano, dove mi hanno già detto che probabilmente non troveranno le cause del mio problema e cosa peggiore non esistono cure.

Oggi, a distanza di tempo, è arrivata una speranza dagli Stati Uniti, all’ OCEAN HYPERBARIC NEUROLOGIC CENTER (www.oceanhbo.com) a Lauderdale by the SEA in FLORIDA dove viene praticata una cura che si chiama Ossigeno Terapia associata ad una Terapia Pediatrica Intensiva (www.therapies4kids.com). Questa consiste in una terapia che va a stimolare e risvegliare le cellule atrofizzate o addormentate (1 o 2 ore al giorno per 5 giorni la settimana), che associata alla fisioterapia fatta a tempo pieno (4 ore al giorno per 5 giorni la settimana), dà dei miglioramenti notevoli nei casi come il mio…

Il problema più grande è che per sottoporsi a questo tipo di cure occorrono tanti tanti soldi, circa 18.000$ al mese.
Il tempo della cura è indefinito perché se avrò dei benefici dovrò continuare fino a che non raggiungerò il massimo delle mie possibilità di recupero.

Vi prego aiutatemi affinché io possa realizzare il mio sogno insieme alla mamma e al papà. Voglio provare ad essere una bambina come le altre, capace di rincorrere una palla, raccoglierla, per poi donarvi il mio dolcissimo sorriso.

Un bacione e grazie

Camilla Iannaccone

per bonifici

Donazione tramite Bonifico:

Associazione: AIUTA CAMILLA

Banca: BCC – Agrobresciano – Agenzia di Brescia S. Polo

Iban: IT 44P 08575 11201 000000182300

Codice Swift: ICRAITMMFZ0

Abi: 08575 – Cab: 11201 – C/C: 000000182300 – Cin: P

CAUSALE: Un Aiuto x Camilla da .. (tuo nome e cognome)..

Donazione tramite PayWay:

Categories : Appelli Generici,Appelli Umanitari Veri Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Aiutiamo Fabullo !

Inserito da 16 Aprile, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Umanitari Veri

Appello per Aiutare Fabullo.

Fabullo

Il nostro Fabullo è nato con una grave malattia cardiaca: la parete muscolare del suo cuore tende diventare sempre più spessa, per cui il cuore stesso tende ad essere molto affaticato e a lavorare male. E’ stato operato per la prima volta a sei mesi: poi la situazione sembrava stabile; era un bambino con tanti problemi respiratori e ogni minimo raffreddamento si trasformava in un ricovero ospedaliero… Però era un bambino intelligente, pieno di voglia di vivere e, anche se aveva delle gambettine piccole perché era debole, aveva raggiunto tutti i suoi
traguardi.
Andava pazzo per le macchinine, adorava la sua sorellina Michela, che ora ha sette anni, era dispettoso come tutti i bambini e risoluto a non farsi trattare male anche se era sempre il più piccolo!
Era una vita complicata dai numerosi ricoveri e dai continui e improvvisi scompensi respiratori, però lo vedevamo coraggioso e felice!

L’INTERVENTO
Nel novembre del 2006 il cuore ha un peggioramento improvviso e si rende necessario un nuovo e complicatissimo intervento. Lo abbiamo consegnato nelle mani dei cardiochirurghi che non ci hanno dato grosse garanzie, e invece qualche ora dopo ci hanno detto che era perfettamente riuscito!
Eravamo felici, sapevamo che cosa ci aspettava: la rianimazione, tutti i farmaci, il ricominciare a mangiare… però eravamo pronti.
Invece due giorni dopo ha avuto un’ischemia cerebrale: quando finalmente siamo riusciti a rivederlo fuori dalla rianimazione era praticamente un vegetale; nessun controllo motorio in un quadro di tetraparesi spastica, nessuna relazione con il mondo, nessun segno di riconoscimento nei nostri confronti, alimentato con il sondino…
E’iniziato un incubo; molto peggio di tutte le crisi respiratorie, delle corse in ospedale a tutte le ore del giorno e della notte…

Era come non avere più il nostro Fabullo.
mamma Angela e papà Paolo

Dopo ictus
Sono passati 16 mesi.
Il nostro Fabullo è sicuramente migliorato: è perfettamente presente, si relaziona con il mondo, riconosce persone, luoghi e situazioni; si esprime con vocalizzi e dice sì e no con la testa; il quadro cognitivo non sembra compromesso, ma il problema motorio è importante: riesce ad utilizzare sempre meglio il braccio destro, ma è tutto complicato dal fatto che ha recuperato il controllo del capo ma non quello del
tronco, per cui non è in grado di stare seduto. Il braccio sinistro e le gambe sono molto spastiche. Non riesce a compiere nessun tipo di spostamento, nemmeno girarsi nel letto.
E’ sempre un simpaticone, però spesso si arrabbia perché non riesce a fare praticamente nulla e perché spesso è difficile capire ciò che ci chiede.
Però è riuscito ad arrivare ad alimentarsi normalmente per bocca: beve dal bicchiere e mangia qualunque cosa, purchè tagliata a pezzi piccoli; noi pensiamo che sia un vero campione!
Vuole tanto bene a Wanda, la sua fisioterapista, e a Barbara, la sua logopedista, e si impegna sempre tanto. Però la situazione resta tanto complicata e non ci danno grosse illusioni per il recupero dell’autonomia.

LA NOSTRA SPERANZA
Anche Fabullo è stato visitato dal dott. Bifulco del Therapies4kids, che ci ha dato delle speranze. Noi, dopo averci tanto pensato e ripensato e dopo aver avuto pareri contrastanti dai medici italiani, abbiamo deciso di provarci: non è giusto negare al nostro piccino anche questa possibilità.
Abbiamo per ora preventivato un ciclo di tre mesi e poi decideremo il da farsi.
Il nostro aereo partirà il 17 ottobre… Fabullo resterà là solo con mamma perché papà tornerà qui per occuparsi di Michelina…

Per aiutare fabullo :
INFO SU www.fabullo.it

Per il primo periodo previsto di cure sono necessari circa 120.000 dollari.

Per le donazioni in italia e all’estero:

– Banca Sella, Agenzia di Caluso, codice IBAN**:
COD PAESE IT
CIN EUROP 24

CIN T
ABI 03268
CAB 30210
CONTO 053191139670

INTESTATARI Angela Bellini Paolo Aimo Gloria Bonifai

CAUSALE Pro Comitato Fabullo

**il codice IBAN è composto dalla somma dei codici e numeri qui sopra ovvero IT24T0326830210053191139670.
PER DONAZIONI DALL’ESTERO:
– CODICE SWIFT: SELBIT2BXXX
– CODICE BIC: IT24
– Intestato a Angela e Paolo Aimo Via Parrocchia, 1 Orio Canavese – 10010 – Torino

– Banco Posta codice IBAN**:
COD PAESE IT
CIN EUROP. 19
CIN Z
ABI 07601
CAB 01000
CONTO 000088385455
INTESTATARI Angela Bellini Gloria Bonifai
CAUSALE Versamento Comitato Fabullo

**il codice IBAN è composto dalla somma dei codici e numeri qui sopra ovvero IT19Z0760101000000088385455

– Per le donazioni con Poste Pay potete ricaricare la carta intestata a Angela Bellini:
4023 6004 5086 1507

http://fabullo.blogspot.com/

www.aiutiamofabullo.it

Categories : Appelli Umanitari Veri Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Alert GCSA-08033 – MS08-020 Vulnerabilita’ in Windows DNS Client

Inserito da 9 Aprile, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Sicurezza

Descrizione del problema

E’ stata individuata una vulnerabilita’ nel client DNS di Windows
che potrebbe consentire il poisoning della cache DNS, per mezzo
di risposte artefatte a richieste DNS, con conseguente simulazione
o dirottomento del traffico internet dalle posizioni legittime.
Il difetto e’ dovuto alla predicibilita’ dei transaction IDs
usati dal DNS client per le interrogazioni.

Categories : Sicurezza Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,