13 bollettini di sicurezza relativi a vulnerabilita’ Microsoft

Inserito da Data 20 September, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Exploits,Sicurezza



Microsoft ha rilasciato 13 bollettini di sicurezza relativi
a vulnerabilita’ presenti nei sistemi operativi Windows
e in altre applicazioni

MS13-067 Vulnerabilita’ in Microsoft SharePoint Server
MS13-068 Vulnerabilita’ in Microsoft Outlook
MS13-069 Aggiornamento cumulativo Internet Explorer
MS13-070 Vulnerabilita’ in OLE
MS13-071 Vulnerabilita’ nel file dei temi di Windows
MS13-072 Vulnerabilita’ in Microsoft Office
MS13-073 Vulnerabilita’ di Microsoft Excel
MS13-074 Vulnerabilita’ in Microsoft Access
MS13-075 Vulnerabilita’ in Microsoft Office IME (cinese)
MS13-076 Vulnerabilita’ nei driver in modalita’ kernel
MS13-077 Vulnerabilita’ nella Gestione controllo servizi di Windows
MS13-078 Vulnerabilita’ in FrontPage
MS13-079 Vulnerabilita’ in Active Directory

Maggiori dettagli sono disponibili nella segnalazioni ufficiali
alla sezione “Riferimenti”.

:: Software interessato

Microsoft Windows (Internet Explorer)
Microsoft Outlook
Microsoft Office
Microsoft SharePoint Server
Microsoft FrontPage
Microsoft Active Directory

:: Impatto

Esecuzione di codice in modalita’ remota
Acquisizione di privilegi piu’ elevati
Denial of Service
Rivelazione e intercettazione di dati sensibili

:: Soluzioni

Installare manualmente le patch indicate nei bollettini Microsoft,
oppure utilizzare uno degli strumenti di aggiornamento come:
Aggiornamenti Automatici, Windows Update, Microsoft Update,
Windows Server Update Services, Systems Management Server.

:: Riferimenti

Riepilogo dei bollettini Microsoft sulla sicurezza – Settembre 2013
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/ms13-sep

Bollettini Microsoft sulla sicurezza
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-067
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-068
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-069
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-070
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-071
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-072
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-073
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-074
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-075
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-076
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-077
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-078
http://technet.microsoft.com/it-it/security/bulletin/MS13-079

Microsoft Knowledge Base
http://support.microsoft.com/kb/2834052
http://support.microsoft.com/kb/2756473
http://support.microsoft.com/kb/2870699
http://support.microsoft.com/kb/2876217
http://support.microsoft.com/kb/2864063
http://support.microsoft.com/kb/2845537
http://support.microsoft.com/kb/2858300
http://support.microsoft.com/kb/2848637
http://support.microsoft.com/kb/2878687
http://support.microsoft.com/kb/2876315
http://support.microsoft.com/kb/2872339
http://support.microsoft.com/kb/2825621
http://support.microsoft.com/kb/2853587

Microsoft Update
http://windowsupdate.microsoft.com
https://www.update.microsoft.com/
http://support.microsoft.com/kb/294871

ISC SANS
http://isc.sans.edu/diary.html?storyid=16538

Mitre CVE
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-0081
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-0810
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-1315
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-1330
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-1341
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-1342
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-1343
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-1344
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3137
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3155
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3156
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3157
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3158
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3159
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3160
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3179
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3180
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3201
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3202
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3203
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3204
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3205
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3206
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3207
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3208
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3209
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3845
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3847
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3848
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3849
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3850
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3851
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3852
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3853
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3854
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3855
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3856
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3857
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3858
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3859
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3862
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3863
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3864
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3865
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3866
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3868
http://www.cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2013-3870

 

 



Tweet This!
Categorie : Exploits,Sicurezza Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il ritorno della bufala delle «spugnettatrici» o <> cinesi

Inserito da Data 11 September, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax



Molti Giornali si stanno occupando di questa “notizia” che è soltanto una bufala colossale, che si riporta per dovere di cronaca, si precisa che  le immagini sono tratte da un film porno, le “infermiere” sono giapponesi e non cinesi… La professione è ormai sorpassata poichè da anni esiste un macchinario che assolve il compito senza interventi “manuali”. A Shangai non c’è nessuna banca dello sperma nella quale lavorino masturbatrici ad assistere i donatori
punheteira1

Riemerge dalla rete una bufala dimenticata e riverniciata di fresco, quella delle masturbatrici addette ai prelievi in una banca dello sperma di Shanghai.

ESSI RITORNANO - Questa volta la bufala è resuscitata in Portogallo, pare su un sito portoghese gestito da un gruppo omosessuale, come testimonierebbero le descrizioni delle immagini impiegate, che impiegano il termine “punheteiras” e diversi link alla “fonte” ripresi su Facebook o nei post di alcuni blog.

SOLO UN PORNO - Le immagini usate per illustrare la “notizia” provengono da un film porno, come si evince facilmente dal marchio impresso su alcune di queste, SOD (Soft On Demand) è infatti un gruppo di compagnie giapponesi che si occupano di produrre film per adulti. La SODcreate è una sua divisione, attiva nella produzione di film porno.

I DETTAGLI - La bufala si dilunga nel dettaglio, cercando di rendere più verosimile la cosa, e rivela che la “pugnettiste” ricevono uno stipendio equivalente a circa 1.200 euro al mese. Poi spiega che “invece” negli Stati Uniti le banche del seme forniscono riviste pornografiche per agevolare l’operazione, mentre in Italia i donatori si devono arrangiare in proprio.

LA SMENTITA DEL 2008 - Peccato che non sia vero e che la bufala sia vecchia di un lustro, già nel 2008 infatti la “Shanghai Sperm Bank”, aka Renji Hospital,  era stata costretta a emettere un comunicato stampa per smentire la “notizia”, che anche allora si era diffusa come un lampo. L’ospedale ha infatti precisato di non avere mai avuto personale femminile addetto a tali funzioni, che i donatori fanno da soli in una stanza riservata e che mai e poi mai all’interno dell’ospedale è stato permesso effettuare riprese di donatori o pazienti, per i comprensibili motivi di rispetto della privacy.

 

Fonte: Giornalettismo



Tweet This!
Categorie : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , ,

Estate, tempo di truffe…online

Inserito da Data 20 August, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :News,Phishing e Truffe



Segnalo un articolo molto interessante attenzione guardate il video e capirete che non tutte le offerte sono vantaggiose, spesso ciò che sembra un vero affare è solo una truffa, un raggiro !

Offerte a prezzi troppo concorrenziali, contatti solo via mail, nessun numero telefonico fisso e tanta fretta di concludere l’affare.

È conosciuta come la truffa nigeriana e riguarda l’affitto di appartamenti e ville in note località turistiche.

Carlo Solimene, dirigente della 2^ divisione della polizia postale, in una intervista, ci spiega come riconoscere questa truffa diffusa sul web soprattutto nel periodo estivo.

fonte: Polizia di Stato



Tweet This!
Categorie : News,Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , ,



In questo sito puoi trovare più di una bufala, le bufale internet, è un immenso archivio non ci sono solo 2 bufale o 3 Bufale ma anche una serie di storie e aneddotti di Bufale e varie BUFALE SU INTERNET di ogni tipo, bufale non come le mozzarelle di bufala ma solo bufale e altro legato al mondo dell'informatica.. in inglese si chiamano hoax o meglio hoaxes se si tratta di Bufale... un archivio antibufala le bufale via internet a volte fanno ridere ma molte volte non c'è nulla da ridere esistono diverse sfumature questo sito hoax.it affronta questa complessa tematica le bufale via internet e i fenomeni correlati e non solo un servizio antibufala ma anche un collettore di esperienze, racconti, aneddoti, diffusione appelli umanitari e news dal web.. grazie per la visita...