55 years after UFO hoax, ‘Monkey from Mars’ is a Ga. crime lab’s museum oddity

Inserito da 30 luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

DECATUR, Ga. (AP) _ Other museums might have more or flashier items to display. But only the mini-museum of the Georgia Bureau of Investigation can boast of possessing such an other-world oddity as the monkey from Mars.

The bureau’s state crime lab lobby has its requisite displays on forensic science, including an illegal moonshine still and the microscopic fibers that solved the 1981-82 Atlanta child murders. But tucked away in a glass cylinder are the preserved remains of a monkey that three pranksters passed off as an alien 55 years ago in a UFO hoax that drew headlines worldwide.

At the height of UFO hysteria then sweeping the nation, two young barbers and a butcher took a dead monkey in 1953, lopped off its tail and applied a liberal dose of hair remover and some green coloring to the carcass.

Then they left the primate on an isolated road north of Atlanta in the pre-dawn hours of July 8, 1953, burning a circle into the pavement with a blowtorch before a police officer came around the curve in his patrol car.

By WALTER PUTNAM | Associated Press Writer 5:26 AM EDT, July 30, 2008
Source : http://www.orlandosentinel.com

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Mi chiamo Cleto e ho 5 anni – aiutami, per favore

Inserito da 28 luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

SI TRATTA DI UN HOAX, UNA BUFALA DI CATTIVO GUSTO.

ELIMINO LA FOTO

IL TESTO DELLA MAIL E’ IL SEGUENTE :

Mi chiamo Cleto e ho 5 anni….aiutami, per favore.

BEBE IMPORTANTE

Me llamo Cleto y tengo 5 años… aydame por favor.

Sinceramente espero que nuestro granito de arena por reenviar esto tan triste sirva para poder ayudar a esta criatura, solo alguien sin corazón puede eliminar este mail, no cuesta nada colaborar; de tantas tonterias que a veces enviamos, esto realmente vale la pena.

Gracias por tu tiempo y por tu corazón.

Solo reenvialo, por caridad. (y dale gracias a Dios si tienes hijos sanos). Cleto es un niño de Bogotá Colombia, cuenta con cinco años de edad y desde los dos años sufre de una rara enfermedad llamada elenfatiasis cumerdi, lo mismo que en sus brazos debido a la gran desnutrición ha sufrido una malformación de sus huesos. Te pedimos de todo corazón tu ayuda.

Cómo?

Reenviando este e-mail a cuantos corresponsales tengas en tu libreta de direcciones. Por cada e-mail que se reenvie, Cleto recibirá una cantidad de dinero la cual se destinara a ayudarlo en su recupoeración y terpias.Cleto mas que nadie y sus padres te lo agradeceran infinitamente. Dios te bendiga.

Questo bimbo della Colombia soffre di una rara malattia che causa delle gravi malformazioni alle ossa.

Rinviando questa mail potrai aiutarlo.

Per ogni mail inviata, la sua famiglia riceverà del denaro per le cure e le terapie.
Per una volta fidiamoci e facciamo del bene.

NON E’ VERO TUTTO FALSO !

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Trovi il nostro lavoro Interessante Supporta Hoax.it Inserendo uno dei nostri banners nel tuo sito, blog, spaces

Inserito da 24 luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :

In questa pagina troverai diversi tipi di banner per inserire il banner ti basterà scegliere
un banner che maggiormente preferisci, vicino al banner troverai il codice per inserirlo all’interno del tuo sito, basteranno pochi secondi !
Ci sono diversi esempi, puoi scegliere , quanto a dimensioni e formati, quello che più ti aggrada in modo da poter adattare il banner a qualsiasi layout (le dimensioni sono quelle standard).

Per inserire all’interno del tuo sito un banner di HOAX.IT, è sufficiente selezionare il testo presente nell’area testuale (CODICE HTML) che trovi sotto ciascuna immagine, selezionalo copiarlo e incollarlo all’interno dell’HTML della tua pagina Web.

Ti ringrazio per aver deciso di supportare la nostra iniziativa, che dire adesso hai un amico in più !

IN LAVORAZIONE
banner 300 x 55 formato gif trasparente (sia adatta allo sfondi del tuo sito)

Hoax.it - La Bussola della Rete

codice html da prelevare

banner 267 x 400 formato jpg

Hoax.it - La Bussola della Rete

codice html da prelevare

banner COLLABORO CON HOAX.IT (INVIARE E-MAIL, CON LA RICHIESTA COLLABORAZIONE E SPIEGARE MOTIVAZIONE CANDIDATURA E ALLEGARE BREVE PRESENTAZIONE) formato gif trasparente (sia adatta allo sfondo del tuo sito, può essere ridimesionato all’occorrenza)

Hoax.it - La Bussola della Rete

codice html da prelevare

banner piccolo 88 x 31 (tipo bottoncino)

    codice html per il bottoncino 88 x 31 in flash

CODICE PER IL BANNER ANIMATO IN FLASH 728 X 90

Categories : Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

In aumento le truffe on-line ad Enna

Inserito da 24 luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News,Phishing e Truffe

Rete-trappola. Sono sempre di più le vittime di raggiri su Internet che si rivolgono alla polizia postale

Attenti alla “rete”. Sono, infatti, sempre più numerose le segnalazioni che arrivano alla polizia postale di Enna per quanto riguarda le truffe telematiche. Basta un attimo di distrazione mentre si legge una e-mail o mentre si fa un acquisto on-line per trovarsi con conti in banca e tasche particolarmente alleggerite da truffatori decisamente abili, che hanno trovato nel web la loro ultima frontiera per delinquere.
Tra l’agosto del 2007 e il mese in corso sul territorio ennese le denunce per truffe telefoniche sono state 40, le intrusioni in sistemi informatici 2 e un soggetto è stato denunciato all’autorità giudiziaria; 7 sono state le clonazioni di carte di credito segnalate alla polizia postale, 21 le truffe avvenute a mezzo sistemi informatici e 9 le persone denunciate. Per violazione della privacy nell’ultimo anno sono state denunciate 3 persone, 5 sono state le molestie a mezzo sistemi informatici e 4 le persone denunciate, 3 le denunce per diffamazione a mezzo sistemi informatici e una la persona denunciata.
Attualmente sono in corso delle indagini della polizia giudiziaria per identificare gli autori dei reati indicati. Sempre più frequenti sono le truffe compiute sulle aste on-line, tra le quali la più famosa è e-bay. Sono tanti gli utenti che hanno acquistato oggetti di valore come computer, telefonini e anche orologi, ricevendo in cambio della somma pattuita nel momento in cui si sono aggiudicati l’asta, nulla o oggetti di scarsissimo valore. E al momento di protestare l’utente che ha effettuato la vendita è risultato impossibile da trovare.
Particolarmente frequente tra le truffe telematiche è il “phishing”, ossia l’invio di false e-mail che recano l’indirizzo di grosse banche e delle poste italiane. Il contenuto è sempre uguale, viene richiesto di fornire il proprio pin o le proprie coordinate bancarie per effettuare controlli indispensabili sul vostro conto, pena la immediata cessazione dello stesso. La procedura, all’apparenza senza rischi, consiste nel clikkare su un link scritto alla fine della mail. Una volta clikkato e inseriti i dati personali del conto, nel giro di poco tempo dei propri risparmi non rimane più nulla. A guardare bene, però, il contenuto della mail, anche se reca il nome di una banca che magari corrisponde alla propria (ed è solo il caso molto spesso, se coincide il nome della filiale con la propria) è pieno zeppo di errori di ortografia e sintassi. In ogni caso, è bene contattare la propria banca e chiedere se sia stata inviata qualche richiesta per posta, per essere sicuri di non essere potenziali vittime di questo diffuso tipo di truffa.
La polizia postale è, comunque, il punto di riferimento ideale per quanti finiscono vittime di truffe on-line. La polizia di Stato, attraverso il proprio sito web, ha messo a disposizione degli utenti un commissariato on-line, in cui potere effettuare, previa registrazione al sito, la propria denuncia o segnalazione. Sempre on-line sul sito della polizia è disponibile anche un esperto a cui rivolgere le proprie domande e e i propri dubbi in tempo reale.
Autore: Tiziana Tavella tratto dal giornale La Sicilia del 24 luglio 2008

Categories : News,Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Appello Vero: Un aiuto per gli sfollati di Sadr City

Inserito da 21 luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Umanitari Veri

Terre des hommes (TDH) Italia ha avviato un intervento d’emergenza a favore degli abitanti di Sadr City, distretto orientale di Baghdad che negli ultimi mesi è stato teatro di feroci scontri tra l’esercito iracheno, le truppe statunitensi e i miliziani sciiti di Moqtada Al Sadr. A causa di ciò la maggior parte della popolazione civile è priva di qualsiasi mezzo di sostentamento e dell’assistenza sanitaria. Per questo TDH Italia ha iniziato la distribuzione di cibo e beni di prima necessità a circa 300 famiglie di sfollati interni e a oltre 160 famiglie residenti più vulnerabili. La distribuzione di aiuti umanitari è finanziata dalla Croce Rossa Internazionale e verrà portata avanti in collaborazione con una ONG locale.

Secondo le stime ufficiali del governo iracheno dalla fine di aprile i violenti combattimenti a Sadr City a Baghdad hanno causato la morte di oltre 1.000 persone e il ferimento di almeno altre 2.600, soprattutto civili. I settori 1-9 sono stati separati dal resto di Sadr City da un muro per tentare di controllare meglio i miliziani, ma la popolazione civile che vi abita si è trovata ostaggio della battaglia, non potendo scappare dalla zona di residenza a causa delle limitazioni del traffico e la mancanza di sicurezza. Inoltre gli unici due centri pubblici di salute esistenti sono stati chiusi.

Sadr City è considerato uno dei più poveri e sovraffollati distretti dell’Iraq: si calcola che vi abitino più di 2 milioni e mezzo di persone, oltre a un numero imprecisato di sfollati interni. Non tutti infatti sono registrati. Negli ultimi mesi la stragrande maggioranza della popolazione ha dovuto dipendere completamente da sporadiche distribuzioni di viveri e acqua, mentre i pochi ospedali ancora funzionanti non sono in grado di assistere tutti i malati del distretto. La situazione dei profughi non registrati è ancora peggiore, in quanto non hanno diritto alle distribuzioni governative di alimenti e spesso i rifugi che hanno trovato sono inadeguati dal punto di vista igienico. Per migliorare le loro condizioni Terre des hommes Italia ha iniziato la distribuzione di generi alimentari e kit igienici (detergenti per la casa e l’igiene personale, spazzolini e articoli casalinghi). Inoltre sta distribuendo pompe e filtri per l’acqua per scongiurare epidemie e malattie provocate dalla scarsità d’acqua potabile.

Gli scontri di Sadr City hanno causato anche innumerevoli danni alle case e ai luoghi pubblici: tra gli edifici più colpiti le scuole, molte delle quali sono servite da base per le operazioni militari. Si stima (dati Unicef) che sono 29 gli edifici scolastici di Sadr City pesantemente danneggiati durante i combattimenti. TDH Italia, coerentemente con la sua mission focalizzata sui diritti dell’infanzia, intende riabilitare 10 scuole del distretto distrutte dal conflitto, per consentire ai bambini di Sadr City di riprendere gli studi. Per questo lancia una raccolta fondi a cui si può contribuire con un versamento sul cc. postale n.321208 o su cc bancario Banca AntonVeneta IT90E0504001608 000001030370 , oppure on line (transazione protetta VeriSign®) alla pagina http://www.terredeshommes.it/ecom/donazione_online.php. Specificare sempre causale: emergenza Sadr City.

Terre des hommes Italia è attiva dal 2003 in Iraq, dove ha portato avanti interventi d’emergenza e progetti nel campo della sanità e dell’istruzione. Prossimo obiettivo è la riapertura del centro di Bataween, chiuso nel 2006 per le difficoltà della guerra, che nei suoi 2 anni e mezzo d’apertura era diventato un punto di riferimento nel quartiere per le tante attività ricreative e didattiche che si svolgevano al suo interno. Il centro offriva anche uno spazio attrezzato anche per visite mediche e assistenza psicologica ai minori e alle loro famiglie.

Per informazioni sugli altri progetti di Terre des hommes Italia in Iraq vai alla pagina http://www.tdhitaly.org/scheda_iraq.php

fonte : http://www.tdhitaly.org/news_det.php?story=378

Categories : Appelli Umanitari Veri Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Online Banking Alert – PHISHING

Inserito da 20 luglio, 2008 (0) Commenti

Attenzione tentativo truffa on line

International Access Code (I.A.C)

Remember:Always look for your SiteKey before you enter your passcode during

sito truffa : jdmitchell.ca


You last logged into
Online Banking on:
6/7/2007
You are receiving this message, due to you protection, Our Online Technical Security Service Foreign IP Spy recently detected that your online account was recently logged on from am 94.56.201.64 without am International Access Code (I.A.C) and from an unregistered computer, which was not verified by the Our Online Service Department.
This email sent to:
vostra@email.it
If you last logged in you online account on Thursday July 17th 2008, by the time 5:42 am from an Foreign Ip their is no need for you to panic, but if you did log in your account on the above Date and Time, kindly take 2-3 minute of your online banking experince to verify and register your computer now to avoid identity theft, your protection is our future medal.

Verification Link

d

Want to get more alerts? Sign in to your online banking account at Bank of America and within the Accounts Overview page select the “Alerts” tab.
Because email is not a secure form of communication, please do not reply to this email.
Notice: You can acess your account from a foreign IP or country by getting am (I.A.C) International Access Code, by contacting our local brances close to you.

Bank of America, Member FDIC.
© 2007 Bank of America Corporation. All Rights Reserved.

Official Sponsor 2004-2008 U.S. Olympic Teams

Categories : Exploits,Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,