Smantellata associazione a delinquere specializzata truffe banche

Inserito da 7 Luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News,Phishing e Truffe
roma, 7 lug. (apcom) – Smantellata dalla Guardia di finanza un’associazione a delinquere con sede a Padova, ma con ramificazioni all’estero, specializzata nelle truffe a danno di istituti di credito: scoperti 100 milioni di euro in falsi titoli utilizzati per ottenere fideiussioni e garanzie da banche per l’acquisto di partecipazioni societarie, immobili e ristoranti.
L’operazione “Galactica” dei Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Venezia e di Padova è stata condotta all’estero e in quattro Regioni italiane e in particolare in Germania, Gran Bretagna, Veneto, Lombardia, Toscana e Lazio. Le fiamme gialle hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, 13 perquisizioni in Veneto, Lombardia, Toscana e Lazio nei confronti di altrettanti destinatari di avvisi di garanzia, denunciati a piede libero. Altre due persone sono ricercate all’estero. Eseguita inoltre una misura interdittiva dall’esercizio dell’attivita’ nei confronti del direttore generale di un istituto di credito padovano.
L’operazione delle fiamme gialle ha così consentito di smantellare un’associazione a delinquere con base operativa in provincia di Padova ma dotata di ramificazioni anche all’estero (in particolare Gran Bretagna e Germania), specializzata in truffe al sistema creditizio nazionale ed estero per ingenti somme di denaro. Le ipotesi di reato ascritte agli indagati vanno dalle false comunicazioni sociali alla costituzione fittizia di capitale, al falso in scritture private, alla truffa aggravata ai danni di istituti di credito ed al mendacio e falso bancario.
Per raggiungere i propri obiettivi, l’associazione criminale ha utilizzato falsi titoli di credito, nazionali ed esteri, per 100 milioni di euro, grazie ai quali ha ottenuto fideiussioni e garanzie da istituti di credito destinate all’acquisizione di partecipazioni societarie, immobili e ristoranti.
Le indagini, proseguite per quasi due anni, anche con l’uso di intercettazioni telefoniche e di sofisticate indagini telematiche, hanno subito scoperto il centro dell’ attività criminale: una società con sede nella provincia di Padova, i cui bilanci evidenziavano l’iscrizione di disponibilità finanziarie mobiliari ed immobiliari, per oltre un centinaio di milioni di euro, del tutto inesistenti.
Nel corso delle indagini, coordinate dal sostituto procuratore della repubblica di Padova Paolo Luca, sono state anche sequestrati due libretti di deposito a risparmio al portatore del “credito sammarinese” per un saldo complessivo di 10.200.000 di euro.
Red/Gtu
Categories : News,Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,