Truffa Una Finta e-mail che dice di essere Poste.it chiede il vostro contributo:

Inserito da 20 Ottobre, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

attenzione pericolosa e-mail TRUFFALDINA chiede il vostro contributo
POSTE ITALIANE NON INVIA MAI QUESTO GENERE DI COMUNICAZIONI !

l’immagine della comunicazione è hostata su

http:// corsairro . com/ a.PNG

sito finto usato dal Phisher
http:// 194 . 154 .164 .100 /~bancopostaonline @bancopostaonline. eu.com

allego immagine

corsairrocoma

che dire cestinare subito

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

APPELLO PER AIUTARE STEFANO.. SI TRATTA DI UNA STORIA VERA ..

Inserito da 27 Settembre, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Umanitari Veri

APPELLO PER AIUTARE STEFANO.. SI TRATTA DI UNA STORIA VERA ..

cf7d4bd7766fd132

Tutti noi possiamo aiutare Stefano versando un contributo sul c/c n. IT17E0103082800000003868874 intestato a “Aiutiamo Stefano”, Banca Monte dei Paschi di Siena – Agenzia di Aragona.
Stefano, unitamente alla sua famiglia, ringrazia di cuore tutti coloro che stanno rispondendo al loro appello.

Aragona si mobilita per il piccolo Stefano Cronaca – Aragona – 26/09/2008
In paese è partita una gara di solidarietà per cercare di aiutare il piccolo Stefano Lattuca 10 anni. Da sempre, Stefano, che oggi frequenta la quinta elementare, è costretto a vivere su una sedia a rotelle ma forse oggi, per lui vi è una speranza.

Speranza che arriva dall’America dove in un clinica privata dovrebbe essere sottoposto ad un trattamento particolare. A Stefano serve l’Hot (Hyperbaric Oxygen Treatment) Therapy, che deve essere effettuata in camera iperbarica, presso la clinica “Therapies 4 kids” che si trova in Florida. Si tratta purtroppo di un trattamento abbastanza oneroso, soltanto per il primo ciclo occorrono oltre 130 mila dollari, circa 110 mila euro, ed è per questo che i genitori Zina e Giuseppe insieme a molti amici hanno avviato una raccolta di fondi. Locandine che raccontano la storia di Stefano, in questi giorni, sono state affisse in ogni parte del paese ma anche in altri comuni della Sicilia nel tentativo di raggiungere la quota.

Tutto ha avuto inizio nell’ottobre del 1998 quando Stefano aveva appena sei mesi. I genitori si accorsero che dal suo orecchio destro fuoriusciva del liquido verdastro. Il pediatra diagnosticò un’otite purulenta con perforazione timpanica: ciò li allarmò, nonostante le rassicurazioni del medico in quanto sosteneva fosse una comune otite. Anche un otorino confermò quella diagnosi. Stefano passò la notte seguente normalmente. Ma il giorno successivo inizio il lungo calvario. Prima il ricovero ad Agrigento, poi a Palermo e subito dopo a Padova.

Stefano, oggi, è del tutto compromesso a livello motorio e verbale. Trascorre le sue giornate su una carrozzina, e per compiere anche i gesti più elementari della giornata come: lavarsi, vestirsi, mangiare, andare in bagno, ha bisogno dell’aiuto dei genitori, dei fratelli, degli insegnanti, dei compagni, o di chiunque gli stia vicino. Le distonie ai quattro arti non gli consentono di compiere un movimento volontario, anzi aumentano quando tenta di effettuarlo.

Nel corso dei cicli di riabilitazione, ha imparato a comunicare con la mimica: abbassa lo sguardo se vuole dire sì, o portandolo verso l’alto per esprimere un no. Nonostante i suoi seri problemi, Stefano da prova giorno dopo giorno della sua intelligenza: a scuola è inserito benissimo, mostra curiosità e interesse per le attività didattiche, ha un ottimo rapporto con i compagni, riesce a comunicare con loro e a giocare, sebbene non abbia sviluppato il linguaggio.

È allegro, solare, sempre sorridente e molto socievole. Adesso vi è questa speranza. Chi volesse contribuire alla causa e aiutare il piccolo può versare anche un piccolo contributo sul conto IT17E0103082800000003868874 intestato a “Aiutiamo Stefano” Banca Monte dei Paschi di Siena-Agenzia di Aragona Per informazioni si può chiamare ai numeri 339 8141772-339 5266547 o all’indirizzo e-mail info@aiutiamostefano.eu o visitare il sito: aiutiamostefano.eu

ARTICOLO DI di Carmelo Vella – FONTE http://www.agrigentonotizie.it/notizie/leggi/29375/aragona-si-mobilita-per-il-piccolo-stefano.html

La clinica “Therapies 4 Kids”, sita in Florida, Stati Uniti, si dedica esclusivamente ai bambini, occupandosi della cura di problemi neurologici, traumi al cervello, autismo, e qualsiasi altro problema legato alle funzioni motorie/cognitive.
In particolare pratica l’HOT (Hyperbaric Oxygen Treatment) Therapy, la terapia da effettuarsi in camera iperbarica.
Per maggiori dettagli è possibile visionarne il sito all’indirizzo www.therapies4kids.com

A Stefano serve l’HOT (Hyperbaric Oxygen Treatment) Therapy, la terapia da effettuarsi in camera iperbarica, presso la clinica Therapies 4 kids.
Si tratta purtroppo di un trattamento abbastanza oneroso, sicchè Stefano ha bisogno del Vostro aiuto per poter affrontare questa spesa.

Dalle pagine del sito AIUTIAMOSTEFANO.EU leggiamo

Salve a tutti,
siamo Zina e Giuseppe, i genitori di Stefano.
Vi raccontiamo, anche se in breve, la nostra “avventura”, che dura da dieci anni.
Stefano è nato il 13 Aprile del 1998, giorno del lunedì dell’Angelo (solo un caso!?!) alle 4.30 del mattino e pesava 3,760 kg. Tutto era perfetto: cresceva in modo sano, regalandoci tutte quelle emozioni che solo i bambini sanno regalare, con i loro primi sorrisi, espressioni, sguardi innocenti e i primi tentativi di comunicazione.
Eravamo all’apice della nostra felicità, non potevamo chiedere di più!
Ma forse era tutto troppo bello e perfetto perché potesse continuare.
Il lungo percorso di Stefano iniziò circa sei mesi dopo la sua nascita. Era il 5 Ottobre, un lunedì mattina, quando dopo avergli fatto il bagnetto, ci accorgemmo che dal suo orecchio destro fuoriusciva del liquido verdastro. Il pediatra diagnosticò un’otite purulenta con perforazione timpanica: ciò ci allarmò, nonostante le sue rassicurazioni in quanto sosteneva fosse una comune otite. Anche un otorino confermò quella diagnosi.
Stefano passò la notte seguente normalmente. Ma il giorno successivo presentava una strana fiacchezza; rispondeva agli stimoli solo se qualcuno richiamava la sua attenzione, per il resto se ne stava tranquillo con gli occhi chiusi appoggiato all’angolo del divano. Questa situazione non ci convinceva, infatti nei giorni seguenti le condizioni di Stefano peggiorarono, e anche tanto.
Il lungo ricovero iniziò l’8 Ottobre, alle 12.30.
Inizialmente al “San Giovanni di Dio” di Agrigento, da dove – dopo diciotto lunghe ore di attesa, senza che nessuno ci sapesse dire quello che stava succedendo – fummo trasferiti d’urgenza all’Ospedale dei Bambini di Palermo, in cui trascorremmo un intero mese. Qui la diagnosi dei medici fu CMV (citomegalovirus) con sospetta malattia metabolica.
Per approfondire ulteriormente la diagnosi, ci spostammo presso l’Azienda Ospedaliera di Padova, dipartimento di pediatria, dove, dopo svariati esami e ricoveri, emerse che Stefano non aveva un problema metabolico, ma necessitava solo di una buona fisioterapia.
A quel punto ci fermammo. Non sapevamo più come muoverci, cosa fare; fino a quando, dopo un anno di stasi, ci indicarono un centro di riabilitazione a Troina (EN), dove fu fatta un’altra diagnosi: tetraparesi flaccida, distonie quali probabili esiti da encefalite. In questo centro Stefano fu seguito in maniera attenta e completa con trattamenti di tipo logopedico, psicomotorio, psicomotorio in A.R.P., fisioterapico e psicologico, in seguito ai quali ha mostrato notevoli miglioramenti, in tutti gli ambiti: ha iniziato a comunicare mediante l’ausilio di vari supporti visivi, e i movimenti distonici ai quattro arti sono diminuiti.

Nel corso di questi anni sono stati tanti gli incontri fatti, e numerosi i consigli che ci sono stati dati per prenderci cura del nostro bambino nel miglior modo possibile. Sebbene siano stati fatti vari progressi, anche se a piccoli passi, molti altri ancora se ne potrebbero fare.. Stefano, infatti, è del tutto compromesso a livello motorio e verbale.
Trascorre le sue giornate su una carrozzina, e per compiere anche i gesti più elementari della giornata (come lavarsi, vestirsi, mangiare, andare in bagno), ha bisogno dell’aiuto dei genitori, dei fratelli, degli insegnanti, dei compagni, o di chiunque gli stia vicino. Le distonie ai quattro arti non gli consentono di compiere un movimento volontario, anzi aumentano quando tenta di effettuarlo. A livello verbale emette vocalizzi, che si trasformano anche in pianto o in grido.
Nel corso dei cicli di riabilitazione, ha imparato a comunicare con la mimica: abbassa lo sguardo se vuole dire sì, o portandolo verso l’alto per esprimere un no. Grazie agli ausili che ci sono stati forniti dall’A.U.S.L. Nº 1 di Bologna, abbiamo sempre più migliorato questo tipo di comunicazione, attraverso ausili che consistono in un braccio fotografico snodabile: un’estremità è collegata al computer, e l’altra, che funge da mouse, è posta vicino al capo di Stefano, il quale clicca con la testa, scrivendo quello che vuole.
Nonostante i suoi seri problemi, Stefano ci da prova giorno dopo giorno della sua intelligenza: a scuola è inserito benissimo, mostra curiosità e interesse per le attività didattiche, ha un ottimo rapporto con i compagni, riesce a comunicare con loro e a giocare, sebbene non abbia sviluppato il linguaggio. È allegro, solare, sempre sorridente e molto socievole. Sa bene quello che vuole (e soprattutto come ottenerlo!!!!!!!!!!!!). Questo ci dà prova del fatto che nostro figlio a livello cognitivo è sano, ma come ci è stato detto è “una mente bloccata dentro un corpo”.
Pochi mesi fa abbiamo trovato una strada che può aiutare Stefano a essere più autonomo: si chiama HOT (Hyperbaric Oxygen Treatment), una terapia effettuata in America, e il cui costo è abbastanza elevato.
Proprio per questo chiediamo, a quanti lo vorranno, di dare un contributo economico per aiutare Stefano a potere avere una vita migliore.
Ringraziandovi anticipatamente per le vostre donazioni, vorremmo concludere con una frase che Stefano ha scelto, fra tante, per il giorno della sua Prima Comunione, e che dimostra quanto sensibile sia:
“Io sono la conferma del miracolo che hai compiuto in me”.

Categories : Appelli Umanitari Veri Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Caro Membro CartaSi, CARTA SI SERVIZIO VERIFIED – TRUFFA, PHISHING AI DANNI CLIENTI TITOLARI CARTA SI, ONLINE BANKING

Inserito da 26 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENZIONE TRUFFA, NUOVO TENTATIVO PHISHING AI DANNI DEI CLIENTI CARTA SI

OGGETTO : Caro Membro CartaSi, CARTA SI SERVIZIO VERIFIED

SITO TRUFFA : http://www. mobeli nc.com/ medi a /s i.html

PRIMA COMUNICAZIONE INGANNEVOLE PROVENIENTE DA TERZI, PER IMPOSSESSARSI DEI VOSTRI CODICI DI ACCESSO AL CONTO…..

La sua iscrizione al servizio Verified by Visa e’ avvenuta con successo!
Le ricordiamo, da questo momento, di utilizzare la sua Password personale ogni volta che le verra’ richiesta: in caso contrario l’acquisto non potra’ concludersi.

Grazie ancora per aver scelto i servizi on-line di CartaSi.
I migliori saluti.

Servizio Clienti CartaSi

******************************

**********************************
VUOLE CONTESTARE SU UNA SPESA?

Easy Claim ? il servizio che fa per lei!

****************************************************************
IMPORTANTE! Se ha altre CartaSi deve iscriverle singolarmente al servizio

Inviato ai sensi del Provvedimento in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari emanato il 25 luglio dalla Banca d’Italia su delibera CICR del 04/04/2003.
****************************************************************

Per favore, non risponda a questa mail: per eventuali comunicazioni, acceda al Portale Titolari (https://titolari.cartasi.it) e ci scriva attraverso ‘Lo sportello del Cliente’: e’ il modo piu’ semplice per ottenere una rapida risposta dai nostri operatori.
Grazie della collaborazione.

Grazie ancora per aver scelto i servizi on-line di CartaSi.
I migliori saluti.

Servizio Clienti CartaSi

****************************************************************
VUOLE CONTESTARE SU UNA SPESA?

Easy Claim ? il servizio che fa per lei!

****************************************************************
IMPORTANTE! Se ha altre CartaSi deve iscriverle singolarmente al servizio

Inviato ai sensi del Provvedimento in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari emanato il 25 luglio dalla Banca d’Italia su delibera CICR del 04/04/2003.
****************************************************************

Per favore, non risponda a questa mail: per eventuali comunicazioni, acceda al Portale Titolari (https://titolari.cartasi.it) e ci scriva attraverso ‘Lo sportello del Cliente’: e’ il modo piu’ semplice per ottenere una rapida risposta dai nostri operatori.
Grazie della collaborazione.

SECONDA COMUNICAZIONE INGANNEVOLE PROVENIENTE DA TERZI, PER IMPOSSESSARSI DEI VOSTRI CODICI DI ACCESSO AL CONTO…..

Caro CartaSi cliente,
Abbiamo identificato da poco tempo che diversi computer si sono stati collegati al Suo conto Online Banking e sono stati presenti molteplici errori di parola prima del collegamento. Adesso e’ necessario che Lei ci riconfermi le informazioni del Suo presente conto.

Se non riceviamo le informazioni entro il 27 augosto , saremo costretti a sospendere il Suo conto per un periodo indefinito, come se fosse stato usato in scopi fraudolenti. La ringraziamo per la Sua cooperazione in questo problema.
Per confirmare i dati del Suo conto Online Banking cliccare sul seguente link:

https://titolari.cartasi.it/portal/server.pt

La ringraziamo per la Sua pazienza riguardando questo inconveniente.

Copyright © 2008 CartaSi S.p.A. – P.IVA 04107060966

Per assistenza tecnica: numero verde 803.160 (segui le istruzioni della guida vocale e scegli l’opzione Servizi Internet) .
Copyright © 2008 CartaSi S.p.A. – P.IVA 04107060966.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Altra e-mail falsa che ha come obbiettivo fregare le vostre credenziali per prosciugarvi i fondi..

Inserito da 21 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Exploits,Phishing e Truffe

nuova e-mail FALSA con tentativo phishing ai danni di poste italiane con oggetto

Comunicazione nr. 35241 del 19-20 Agosto 2008 – Leggere con attenzione

MI RACCOMANDO CESTINARE CON DECISIONE !!

riporto l’e-mail falsa che ha come obbiettivo fregare le vostre credenziali per prosciugarvi i fondi..

Ignorare non cliccare si viene dirottati nel sito truffa
“http://www .tan nerlawgroup. com// Editor
/as sets/ cart.htm”

Gentile Cliente,

Nell’ambito di un progetto di verifica dei data anagrafici forniti durante la sottoscrizione dei servizi di Poste.it e stata riscontrata una incongruenza relativa ai dati anagrafici in oggetto da lei forniti all momento della sottoscrizione contrattuale.

L’inserimento dei dati alterati puo costituire motivo di interruzione del servizio secondo gli art. 123 e 1423/b da lei accettati al momento della sottoscrizione, oltre a costituire reato penalmente perseguibile secondo il C.P.P ar. 651 del 2008 relativo alla legge contro il riciclaggio e la transparenza dei dati forniti in auto certificazione.

Per ovviare al problema e necessaria la verifica e l’aggiornamento dei dati relativi all’anaagrafica dell’Intestatario dei servizi Postali.

Effetuare l’aggiornamento dei dati cliccando sul seguente collegamento sicuro:

sito truffa

"http://www .tan nerlawgroup. com//
 Editor/as sets/ cart.htm"
Grazie della collaborazione,
Poste.it
Categories : Exploits,Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Antitrust, occhio alle guide commerciali su Internet

Inserito da 12 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :News

ROMA – Centinaia di segnalazioni di imprese, professionisti e istituzioni che hanno sottoscritto moduli per l’aggiornamento dei propri dati e ricevono invece richieste di pagamento. Un allarme che ha convinto l’Antitrust a trasmettere alla procura di Roma la documentazione relativa ai messaggi con i quali diverse società, tutte residenti all’estero, invitano professionisti, istituzioni e piccole e medie imprese ad inserire su guide internet il loro nominativo.
Office_DSC_2479

Si tratta di comunicazioni che l’Antitrust ha già più volte dichiarato ingannevoli: infatti chi le riceve viene indotto dai caratteri poco chiari a sottoscrivere un modulo, che apparentemente serve ad aggiornare gratuitamente i dati della società o dell’ente. Invece sottoscrive un costoso contratto per inserire i suoi dati nella guida.

Perciò l’Antitrust invita chi ha ricevuto richieste di pagamento a fare denuncia alle Autorità giudiziarie e sottolinea che una comunicazione ingannevole può invalidare il contratto.

I messaggi, già condannati anche da altre Autorità europee, continuano ad essere diffusi via mail o posta ordinaria, nonostante l’Autorità ne abbia vietato la diffusione. Negli ultimi mesi la Commissione guidata da Antonio Catricalà ha ricevuto centinaia di segnalazioni di imprenditori e di istituzioni pubbliche che si sono visti intimare il pagamento per l’iscrizione nelle guide, pari mediamente a circa 1.000 euro, avvenuto proprio per effetto delle comunicazioni ingannevoli. Inoltre sono state segnalate altre proposte di aggiornamento dati da parte delle società già condannate e di nuove società.

Perciò l’Autorità ha deciso di inviare alla Procura di Roma «per le valutazione e gli accertamenti che saranno ritenuti più opportuni», tutta la documentazione relativa alle società ripetutamente condannate per pubblicità ingannevole e per inottemperanza alle decisioni dell’Autorità. Nel dettaglio si tratta della DAD Deutscher Adressdienst GmbH (4 provvedimenti di ingannevolezza e di 3 provvedimenti di inottemperanza); CD Publisher Construct Data Verlag GmbH (due provvedimenti di ingannevolezza e due provvedimenti di inottemperanza), Nova Channel AG (un provvedimento di ingannevolezza e due di inottemperanza), European City Guide S.L. (due provvedimenti di ingannevolezza e due provvedimenti di inottemperanza) ed Eu Business Services Limited (un provvedimento di ingannevolezza).

Infine l’Antitrust ricorda che chi sta ricevendo le nuove comunicazioni per l’inserimento di dati su guide internet deve leggere attentamente i moduli prima di decidere se sottoscriverli.

ottimo articolo tratto da “la stampa” link qui

Categories : News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comunicazione nr. 35241 del 7-8 Agosto 2008 – Leggere con attenzione

Inserito da 7 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Sicurezza

Gentile Cliente,

Nell’ambito di un progetto di verifica dei data anagrafici forniti durante la sottoscrizione dei servizi di Poste.it e stata riscontrata una incongruenza relativa ai dati anagrafici in oggetto da lei forniti all momento della sottoscrizione contrattuale.

L’inserimento dei dati alterati puo costituire motivo di interruzione del servizio secondo gli art. 123 e 1423/b da lei accettati al momento della sottoscrizione, oltre a costituire reato penalmente perseguibile secondo il C.P.P ar. 651 del 2008 relativo alla legge contro il riciclaggio e la transparenza dei dati forniti in auto certificazione.

Per ovviare al problema e necessaria la verifica e l’aggiornamento dei dati relativi all’anaagrafica dell’Intestatario dei servizi Postali.

Effetuare l’aggiornamento dei dati cliccando sul seguente collegamento sicuro:

Aggiungo Collegamento sicuro per fregarvi, cliccate e vi fregano

sicuro sicuro al 100 %,

più sicuro di così è una truffa

ATTENZIONE !!

altro tentavivo da parte di phisher con dominio francese

 http://www.cauet. fr/
Categories : Sicurezza Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comunicazione nr. 35241 del 6-7 Agosto 2008 – Leggere con attenzione

Inserito da 7 Agosto, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENZIONE NUOVA MAIL – TENTATIVO PHISHING –

AI DANNI DI POSTE ITALIANE – CESTINARE IMMEDIATAMENTE –

Gentile Cliente,
Nell’ambito di un progetto di verifica dei data anagrafici forniti durante la sottoscrizione dei servizi di Poste.it e stata riscontrata una incongruenza relativa ai dati anagrafici in oggetto da lei forniti all momento della sottoscrizione contrattuale.
L’inserimento dei dati alterati puo costituire motivo di interruzione del servizio secondo gli art. 123 e 1423/b da lei accettati al momento della sottoscrizione, oltre a costituire reato penalmente perseguibile secondo il C.P.P ar. 651 del 2008 relativo alla legge contro il riciclaggio e la transparenza dei dati forniti in auto certificazione.
Per ovviare al problema e necessaria la verifica e l’aggiornamento dei dati relativi all’anaagrafica dell’Intestatario dei servizi Postali.
Effetuare l’aggiornamento dei dati cliccando sul seguente collegamento sicuro:

Grazie della collaborazione,
Poste.it

sito del truffatore http://www.cauet.fr/
design/img_editor/cart.htm_(non cliccabile)
EFFETUARE CON UNA T (VERGOGNA !) , anaagrafica (VERGOGNA !),
SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE ? VERGOOOGNA !
è UN REATO INVIARE QUESTO GENERE DI MAIL TRUFFALDINE..

RICORDO CHE E’ CONSIGLIABILE SPORGERE REGOLARE DENUNCIA IN TUTTA
COMODITA’ UTILIZZANDO IL COMODO SERVIZIO OFFERTO DALLA POLIZIA DI STATO
ITALIANA RAGGIUNGIBILE QUI,
https://www.denunceviaweb.poliziadistato.it/polposta/

SE SEI VITTIMA DI RAGGIRI ON LINE DENUNCIA DENUNCIA DENUNCIA !!!

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Trovi il nostro lavoro Interessante Supporta Hoax.it Inserendo uno dei nostri banners nel tuo sito, blog, spaces

Inserito da 24 Luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :

In questa pagina troverai diversi tipi di banner per inserire il banner ti basterà scegliere
un banner che maggiormente preferisci, vicino al banner troverai il codice per inserirlo all’interno del tuo sito, basteranno pochi secondi !
Ci sono diversi esempi, puoi scegliere , quanto a dimensioni e formati, quello che più ti aggrada in modo da poter adattare il banner a qualsiasi layout (le dimensioni sono quelle standard).

Per inserire all’interno del tuo sito un banner di HOAX.IT, è sufficiente selezionare il testo presente nell’area testuale (CODICE HTML) che trovi sotto ciascuna immagine, selezionalo copiarlo e incollarlo all’interno dell’HTML della tua pagina Web.

Ti ringrazio per aver deciso di supportare la nostra iniziativa, che dire adesso hai un amico in più !

IN LAVORAZIONE
banner 300 x 55 formato gif trasparente (sia adatta allo sfondi del tuo sito)

Hoax.it - La Bussola della Rete

codice html da prelevare

banner 267 x 400 formato jpg

Hoax.it - La Bussola della Rete

codice html da prelevare

banner COLLABORO CON HOAX.IT (INVIARE E-MAIL, CON LA RICHIESTA COLLABORAZIONE E SPIEGARE MOTIVAZIONE CANDIDATURA E ALLEGARE BREVE PRESENTAZIONE) formato gif trasparente (sia adatta allo sfondo del tuo sito, può essere ridimesionato all’occorrenza)

Hoax.it - La Bussola della Rete

codice html da prelevare

banner piccolo 88 x 31 (tipo bottoncino)

    codice html per il bottoncino 88 x 31 in flash

CODICE PER IL BANNER ANIMATO IN FLASH 728 X 90

Categories : Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Removal Tools

Inserito da 15 Luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :

In Costruzione

Strumento di rimozione malware per Microsoft® Windows® (KB890830)

Categories : Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

FALSI ALLARMI

Inserito da 15 Luglio, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :

Falsi allarmi, si tratta di messaggi e-mail che spesso hanno un tono
amichevole e ci informano ad esempio della scoperta di un fantomatico virus che alla fine… scopriamo essere inesistente : ciò significa che il messaggio che abbiamo ricevuto è una burla e se ci va bene… il messaggio non arreca nessun danno al computer dell’utente ma ha
l’effetto di farci preoccupare per niente.
Un esempio può essere:
Allarme Virus! Se ricevi un messaggio con oggetto WIN A HOLIDAY non aprirlo. Formatterà immediatamente il contenuto del tuo hard disk. Si tratta di un nuovo virus non ancora conosciuto, passa in giro questo avvertimento a più persone che puoi…”.

Categories : Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,