Merate, TRUFFATORI in azione APPIOPPANO agli anziani rilevatori di monossido di carbonio e fregano circa 300 euro

Inserito da 20 Marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Generici,Phishing e Truffe

Merate è  è un comune italiano di 14 920 abitanti della provincia di Lecco, in Lombardia.

Si sono visti circolare per le strade alcuni Truffatori che volevano vendere sopratutto ad anziani un  dispositivo elettronico di monossido di carbonio

chiedendo ben 259 €.  Il dispositivo di dubbia utilità veniva installato decantandone caratteristiche speciali e di sicurezza, quindi attenzione massima perchè in questi giorni la truffa si è spinta porta a porta.

Stroke. Suffering

Non poche persone ci sono cascate, private anche della possibilità di avvalersi del diritto di recesso: i venditori, infatti, falsano anche la data d’installazione e messa in uso, mettendone una molto precedente e già ‘scaduta’.

 

Cari anziani vi consigliamo di  tener fuori di casa sconosciuti e cercatori di soldi, con cui non bisogna assolutamente sottoscrivere contratti di nessun genere.

Categories : Appelli Generici,Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

500 euro regalati da Zara? Bufala !

Inserito da 3 Febbraio, 2015 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Si tratta di una bufala, non cliccate, i soldi non crescono sugli alberi selvatici o su vegetazione spontanea

facebook-zara Se i vostri amici di Facebook continuano ad invitarvi ad un “evento concorso” per vincere carte regalo di Zara da 400-500 euro, siete vittima di una presa in giro !

Si tratta di una truffa che tende a rubarvi tutti i dati. Le modalità sono sempre le stesse :
– aderire ad un contest (o concorso );
– invitare altri contatti (contribuendo alla diffusione della truffa);
– lasciare i propri dati personali (in modo da poter ingrandire il database dei truffatori e consegnare le vostre pasword  dell’account di facebook ).

Nella pagina dove si dovrebbe scoprire «se sei il fortunato vincitore» compaiono dei banner pubblicitari e dove si dovrebbero inserire i dati personali per partecipare al “concorso”.

Attenzione non abboccate e azionate il vostro cervello.

Segnalate la truffa a Facebook, utilizzando i moduli che il social network mette a disposizione.

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , ,

Facebook black: la nuova bufala che mette a rischio la tua sicurezza

Inserito da 25 Marzo, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Sei stufo del classico blu del tuo Facebook e vuoi cambiare colore? Attenzione alle bufale che mettono a rischio la tua privacy. L’ultima? Facebook Black.

facebook-logo1

Sei stanco del solito blu di Facebook? Perché non passare ad un più intrigante nero che permetterebbe di dare un po’ di originalità alle tue pagine social? Il motivo è semplice: perché non esiste nessuna app in grado di colorare il tuo Facebook ma solo link fasulli che mettono a rischio la tua sicurezza, come quello di Facebook Black.

Facebook Black è la nuova moda del momento: un link che promette agli utenti di cambiare il colore delle pagine social con un intrigante nero che sostituisce l’ormai famoso blu che contraddistingue la piattaforma di Zuckerberg. Gli utenti spesso ricevono inviti che invogliano a cliccare sul link di Facebook Black per provare la novità oppure sono attirati da qualche post che compare nel loroNews Feed.

Come rivelato dal blog Naked Security, però, una volta cliccato sul link di Facebook Black l’utente, oltre a dover inserire informazioni personali per accedere ad una fantomatica app che non esiste, è costretto a partecipare ad un sondaggio che, se effettuato, arricchisce le tasche degli sviluppatori di questa bufala Facebook.

Terminate infatti tutte le operazioni richieste dopo aver cliccato sul link di Facebook Black il tuo social non si colorerà di nero e tu avrai regalato le tue informazioni personali a sconosciuti, mettendo in serio pericolo la sicurezza del tuo account.

Secondo le informazioni divulgate dal blog Naked Security i truffatori che hanno sviluppato Facebook Black sarebbero gli stessi che avevano dato una falsa speranza agli utenti con l’applicazione che permetteva di eliminare la Timelineappena implementata sul social. Neanche a dirlo anche allora milioni di utenti caddero nella truffa. Fai attenzione!

fonte http://faceblog.blogosfere.it/2013/03/facebook-black-la-nuova-bufala-che-mette-a-rischio-la-tua-sicurezza.html

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , ,

Messina. Sgominata dalla GdF banda di truffatori on line, sei giovani arrestati e venti indagati

Inserito da 3 Dicembre, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

MESSINA – La Guardia di finanza di Messina, a conclusione di  due anni di indagini, ha scoperto una banda di giovani specializzata in truffe on line, con raggiri in tutta Italia. Il giro d’affari raggiunto, stando agli accertamenti, ha fruttato oltre 200 mila euro. Sei le persone arrestate, 20 quelle indagate. La banda è accusata di riciclaggio, simulazione di reato, false denunce di smarrimento di documenti, contraffazione di documenti d’identità e di documenti fiscali e indebito utilizzo di carte di credito o di pagamento. Nelle carceri di Gazzi di Messina sono finiti Costantino Crupi, 27 anni, Giovanni Guerrera, 22 anni, Francesco Spartà, 22 anni e Antonino Pantò, 24 anni. Ai domicilari Davide Cavò, 20 anni e Giuseppe Migliardi, 23 anni. Nelle ordinanze cautelari, firmate dal gip  del tribunale di Messina Giovanni De Marco su richiesta del sostituto procuratore Fabrizio Monaco, al gruppetto di giovani è stato contestato il reato di associazione a delinquere finalizzata alle truffe e riciclaggio. Indagati per lo stesso reato Nunzio La Rosa, Cristian Vito, Giuseppe Valenti, Giorgio Gullifa, Emanuele Niosi Oriti, Damiano La Rocca, Orazio Buoncastro, Giovanni Masano, Francesco Tringali, Salvatore Cavò, Angelo Spartà, Maria Cristina Spartà, Loredana Cervino, Emanuele Fresco. Tutti i giovani rimasti coinvolti sono di Messina. Gli uomi della GdF hanno appurato che la banda, che agiva nel quartiere Bordonaro di Messina, per accedere ai siti ”Ebay” e ”Subito”, utilizzava carte d’identità false per ottenere gli account nei due portali di aste on line, dove mettevano all’asta soprattutto oggetti tecnoligici: telefoni cellulari, iPhone, Playstation 3, robot da cucina Bimby). I malcapitati effettuavano il bonifico sul conto corrente ricaricabile di PostePay ma non hanno avevano mai ricevuto la merce acquistata. Circa 50 gli utenti internet che hanno subito il raggiro.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Piazza Armerina. Truffa offerta di posti lavoro, oltre trecentomila euro riscossi

Inserito da 6 Gennaio, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

Piazza Armerina. Proseguono a ritmo serrato le indagini da parte dei carabinieri dell’aliquota Pg che si trovano ad operare presso la Procura della Repubblica per individuare tutti coloro che, fingendo di essere selezionatori di una grossa industria, operante nel nisseno, offrivano posti di lavoro, dietro compensi che andavano dai 10 ai 20 mila euro. I carabinieri hanno contattato la maggior parte di queste persone che sono state ingannate e da esse hanno saputo che il pagamento avveniva soprattutto con denaro contanti e solo in qualche caso le somme richieste venivano pagate in assegno per cui si sta cercando di seguire la traccia che hanno percorso questi assegni, da chi sono firmati e chi è andato a scambiarli o a depositarli in qualche conto corrente. Una procedura che dovrebbe consentire in linea di massima di identificare gli autori di questa truffa, che hanno interessato persone alla ricerca di un posto per lo più abitanti a Piazza Armerina, ma anche a Niscemi in provincia di Caltanissetta, a San Michele di Ganzeri , Mirabella Imbaccari e Caltagirone. Già qualcuno di questi presunti truffatori è stato raggiunto dalla convocazione dei carabinieri di PG del tribunale ennese per ascoltarli in quanto persona informata dei fatti e conoscere quale ruolo di questi hanno avuto in questa mega truffa, che è durata circa dieci mesi, che ha coinvolto centinaia di persone, perché in questo momento la ricerca di un posto di lavoro è veramente un’impresa e qualcuno si è messo sulle spalle debiti di una certa consistenza per pagare la “provvigione” nella speranza, una volta entrato a far parte dell’azienda, di restituire la somma chiesta in prestito. Qualche avvocato, chiamato in causa dal proprio cliente, si sta muovendo con circospezione per vedere quali sono concretamente i capi di accusa che gli investigatori hanno elaborato nei confronti del suo cliente, capo d’accusa che potrebbe sfociare anche in associazione per delinquere finalizzata alla truffa ed al raggiro nei confronti di queste persone. L’incasso del gruppo operativo, che aveva anche carta intestata e bolli dell’industria nissena, è stato abbastanza consistente, si parla di quasi trecentomila euro incassati in queste operazioni condotte all’interno di un ufficio, realizzato a Piazza Armerina, e bene arredato tanto per dare un’immagine ai clienti di grande rispettabilità , solo che alla fine, coloro i quali avevano partecipato alle selezioni, avevano versato i soldi richiesti, ed avevano presentato i documenti necessari per essere assunti, aspettavano invano ed alla fine sono stati costretti a presentare la denunzia per truffa.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , ,

frode carosello evadono Iva per 15 milioni Prestanome reclutati in ospedale

Inserito da 2 Luglio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

Evadono Iva per 15 milioni
Prestanome reclutati in ospedale
Un vorticoso giro di fatture false è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Genova. Otto persone sono state denunciate. Utilizzavano società fantasma intestate a persone malate o affette da gravi handicap motori. Un’associazione per delinquere attiva soprattutto in alcune regioni del centro-nord. Per commercializzare prodotti informatici utilizzavano la cosiddetta “frode carosello”, una triangolazione di società che fingono trattazioni economiche per farsi rimborsare l’imposta dallo Stato e poi scompaiono Hanno evaso Iva per 15 milioni di euro. Riuscivano a farlo utilizzando il trucco delle fatture false emesse da società fittizie intestate a persone malate o affette da gravi handicap motori. Li reclutavano in ospedale e li nominavano amministratori di imprese fantasma capaci solo di emettere fatture false.

Un’associazione per delinquere, attiva in alcune regioni del centro-nord, con un vorticoso giro d’affari di quasi mezzo miliardo di euro è stata smantellata dai militari del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Genova.
Al termine di due anni e mezzo di indagini, i finanzieri hanno denunciato otto persone che avevano messo in piedi un’ingegnosa truffa legata al commercio di prodotti informatici, la cosiddetta “frode carosello”, un sistema di aziende, per lo più riconducibili agli stessi proprietari, che “fanno girare” le merci tra paesi europei. Le aziende che comprano vanno a credito di IVA dallo Stato e quelle che la devono versare scompaiono.

(02 luglio 2010)

fonte repubblica

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , ,

ATTENZIONE! Nuova misura di sicurezza e stato attuato!

Inserito da 15 Maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENZIONE RUMENI ALL’ATTACCO !

tentativo di truffa ai danni di CARTASI !

DIPARTIMENTO SICUREZZA CARTA SI

NECESSITA INTERVENTO URGENTE DIPARTIMENTO LINGUA ITALIANA !

Gentile utente Cartasi,

Noi di CartaSi ha deciso che abbiamo bisogno di un modo piu sicuro per i nostri clienti di utilizzare le loro carte di credito / debito.
Percio chiediamo che tutti i nostri clienti attivare Verificare da Visa (visto per i nostri clienti utilizzano) e MasterSecure Codice (per i nostri clienti Mastercard)
Questo passaggio di sicurezza vi aiutera a negozio e pagare on-line e nei negozi con una password uniqe che si setup in questo processo.Tale attivazione e importante per essere completate il piu presto possibile per evitare il blocco dell’account o perdita di dati, il processo non richiedera piu di 5 minuti del tuo tempo. Seguire i link qui sotto per completare l’attivazione:

https://security.cartasi.it/vbv-msc/amx-msd.pdx

Cordiali saluti Dipartimento Sicurezza CartaSi

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , ,