Siria, chi ha colpito la casa del piccolo Omran? Ministero Difesa russo: “Noi non bombardiamo civili”

Inserito da 28 Agosto, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Curiosità,News

Mosca accusa il gruppo Jaysh al-Islam di aver sparato con i mortai su sei centri abitati nella provincia di Damasco e respinge l’accusa di aver effettuato raid aerei su zone abitate da civili

La foto del piccolo Omran, il bambino di 5 anni ritratto all’interno di un’ambulanza coperto di sangue e polvere dopo essere stato estratto dalle macerie della sua casa colpita il 17 agosto da un bombardamento, è diventata l’immagine simbolo del conflitto siriano. Dopo la diffusione dello scatto è stata avanzata dalle Nazioni Unite la proposta di una tregua umanitaria di 48 ore ad Aleppo. Una proposta accolta ieri dalla Russia, principale alleato di Damasco. Il ministero della Difesa russo ha contestualmente respinto l’accusa di aver effettuato il raid aereo sulla zona Al-Qvatergi che avrebbe causato la morte di otto civili, tra cui 5 bambini. “Abbiamo già più volte sottolineato – ha dichiarato il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa di Mosca – che gli aerei militari russi impiegati nell’operazione in Siria non attaccano mai bersagli che si trovano in zone abitate dai civili. Ciò riguarda in particolar modo la zona di al Qaterji di Aleppo menzionata dai mass media occidentali” che “è adiacente ai due corridoi per il passaggio sicuro dei civili recentemente aperti nell’ambito dell’operazione umanitaria russa”

A chiedere 48 ore di tregua era stato nella giornata di ieri era stato l’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura, perché a causa dei continui bombardamenti era impossibile fare arrivare i convogli alla popolazione locale. “Nemmeno un convoglio umanitario ha potuto raggiungere la parte assediata di Aleppo”, ha sottolineato De Mistura, in una conferenza stampa trasmessa in diretta dalla televisione panaraba Al Jazeera, riferendosi ai quartieri orientali della città controllati dagli insorti. “Quello di cui abbiamo bisogno oggi sono fatti. Il nostro messaggio è chiaro: chiediamo una pausa di almeno 48 ore per Aleppo, per cominciare”, ha detto de Mistura.

Invito al quale aveva risposto, appunto, la Russia, che con il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa, si era detta disponibile ad osservare questa prima “pausa umanitaria” di 48 ore la prossima settimana come “progetto pilota”. Per quanto riguarda date e orari di inizio e fine della tregua, secondo il generale “saranno fissati dopo che i rappresentanti delle Nazioni Unite avranno fornito informazioni sui tempi di preparazione dei loro convogli umanitari e i partner americani avranno confermato le garanzie della sicurezza del loro transito”. Intanto, però, sempre da Mosca erano arrivate le accuse ai ribelli di aver violato le tregue temporanee istituite per consentire l’accesso ai convogli umanitari. Tregua che sarebbe stata violata sei volte nell’arco di 24 ore nella regione di Damasco e una volta in quella di Latakia. A sostenerlo è il ministero della Difesa russo che accusa il gruppo Jaysh al-Islam di aver sparato con i mortai su sei centri abitati nella provincia di Damasco e il gruppo Ahrar al-Sham di aver “attaccato unità delle forze armate siriane vicino alla montagna di Abu Ali, nella provincia di Latakia”.

Fonte: ilfattoquotidiano |  sullo stesso orgomento : link

 

Categories : Curiosità,News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Attenzione nuovo tentativo di imbavagliare la rete…

Inserito da 27 Settembre, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :News

Il ministro Alfano, torna alla carica con il ddl anti-intercettazioni che minaccia di mettere il bavaglio al web
Paradossalmente si vorrebbe introdurre l’obbligo per tutti i siti web, non solo quelli registrati, ma anche ai blog personali di pubblicare una rettifica entro 48 ore.
Dunque potrebbero fioccare multe fino a 12.000 euro per il blogger che non dovesse pubblicare una rettifica.
Vi lascio il link del disegno di legge n. 1611, leggi in particolare il comma 29 dell’art. 1.

29. All’articolo 8 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) dopo il terzo comma e` inserito il seguente: «Per le trasmissioni radiofoniche o televisive, le dichiarazioni o le rettifiche sono effettuate ai sensi dell’articolo 32 del testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici, di cui al decreto legislativo 31 luglio
2005, n. 177. Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilita` della notizia cui si riferiscono.»;
b) al quarto comma, dopo le parole: «devono essere pubblicate» sono inserite le seguenti: «, senza commento,»;
c) dopo il quarto comma e` inserito il seguente: «Per la stampa non periodica l’autore dello scritto, ovvero i soggetti di cui all’articolo
57-bis del codice penale, provvedono, su richiesta della persona offesa, alla pubblicazione, a proprie cura e spese su non piu` di
due quotidiani a tiratura nazionale indicati dalla stessa, delle dichiarazioni o delle rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini o ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro reputazione o contrari a verita`, purche´ le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto di rilievo penale. La pubblicazione in rettifica deve essere effettuata, entro sette giorni dalla richiesta, con
idonea collocazione e caratteristica grafica e deve inoltre fare chiaro riferimento allo scritto che l’ha determinata.»;
d) al quinto comma, le parole: «trascorso il termine di cui al secondo e terzo comma» sono sostituite dalle seguenti: «trascorso
il termine di cui al secondo, terzo, quarto, per quanto riguarda i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici
diffusi per via telematica, e sesto comma» e le parole: «in violazione di quanto disposto dal secondo, terzo e quarto comma» sono sostituite
dalle seguenti: «in violazione di quanto disposto dal secondo, terzo, quarto, per quanto riguarda i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, quinto e sesto comma»;
e) dopo il quinto comma e` inserito il seguente:
«Della stessa procedura puo` avvalersi l’autore dell’offesa, qualora il direttore responsabile del giornale o del periodico, il responsabile
della trasmissione radiofonica, televisiva, o delle trasmissioni informatiche o telematiche, ivi compresi i giornali quotidiani e
periodici diffusi per via telematica, non pubblichino la smentita o la rettifica richiesta».

Categories : News Tags : , , , , , , , , , ,

ATTENZIONE – FINTA E-MAIL CARTASI Pratica nr 55734/43 ripristino plafond

Inserito da 19 Ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENZIONE FALSA E-MAIL CON OGGETTO
CARTA SI Pratica nr 55734/43 ripristino plafond
Cestinare e-mail inviata da un truffatore !

Gentile Cliente,

abbiamo provata a contattarla telefonicamente senza nessun esito,
la informiamo che in base all art’ 12 del contratto a causa di uno storno e poi un riaddebito da parte dell istituto bancario
dove addebita l’ estratto conto cartasi.it ha deciso di diminuire il suo plafond carta.
verra contattato da un nostro operatore dopo le 48 ore per la conferma.
potra’ consultarlo, accedendo ai servizi on line di cartasi>>
la preghiamo cortesemente di accedere ai servizi on line www.cartasi.it e visulaizzare il plafond concesso al suo conto carta

Grazie ancora per aver scelto i servizi on-line di CartaSi.
I migliori saluti.

Servizio Clienti CartaSi

****************************************************************
VUOLE CONTESTARE SU UNA SPESA?

Easy Claim ? il servizio che fa per lei!

****************************************************************
DOCUMENTO DI SINTESI CARTASI INDIVIDUALI (http://www.cartasi.it/download/sintesind.pdf)

Inviato ai sensi del Provvedimento in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari emanato il 25 luglio dalla Banca d’Italia su delibera CICR del 04/04/2003.
****************************************************************

Per favore, non risponda a questa mail: per eventuali comunicazioni, acceda al Portale Titolari (https://titolari.cartasi.it) e ci scriva attraverso ‘Lo sportello del Cliente’: e’ il modo piu’ semplice per ottenere una rapida risposta dai nostri operatori.
Grazie della collaborazione.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

CARTASI Gentile Cliente, abbiamo provata a contattarla telefonicamente senza nessun esito

Inserito da 4 Ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENZIONE CESTINARE SUBITO E’ UNA TRUFFA NON CLICCARE E NON ISERIRE DATI, IL MESSAGGIO NON PROVIENE DA CARTASI.

Pratica nr 55734/43 ripristino plafond

Gentile Cliente,
abbiamo provata a contattarla telefonicamente senza nessun esito,

la informiamo che in base all art’ 12 del contratto a causa di uno storno e poi un riaddebito da parte dell istituto bancario
dove addebita l’ estratto conto cartasi.it ha deciso di diminuire il suo plafond carta.

verra contattato da un nostro operatore dopo le 48 ore per la conferma.

potra’ consultarlo, accedendo ai servizi on line di cartasi>>
la preghiamo cortesemente di accedere ai servizi on line www.cartasi.it e visulaizzare il plafond concesso al suo conto carta

Grazie ancora per aver scelto i servizi on-line di CartaSi.
I migliori saluti.

Servizio Clienti CartaSi

****************************************************************
VUOLE CONTESTARE SU UNA SPESA?

Easy Claim ? il servizio che fa per lei!

****************************************************************
DOCUMENTO DI SINTESI CARTASI INDIVIDUALI (http://www.cartasi.it/download/sintesind.pdf)

Inviato ai sensi del Provvedimento in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari emanato il 25 luglio dalla Banca d’Italia su delibera CICR del 04/04/2003.
****************************************************************

Per favore, non risponda a questa mail: per eventuali comunicazioni, acceda al Portale Titolari (https://titolari.cartasi.it) e ci scriva attraverso ‘Lo sportello del Cliente’: e’ il modo piu’ semplice per ottenere una rapida risposta dai nostri operatori.
Grazie della collaborazione.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Il tuo conto di Cassa di Risparmio di Ferrara e scaduto.

Inserito da 3 Maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

truffa, tentavivo di phishing

Gentile cliente,

Gruppo Banca Carige ha rinnovato il sistema antifrode, da oggi, il suo
conto corrente dal Gruppo Carige è sicuro e inattaccabile.
Abbiamo modificato le limite di sicurezza, ogni volta che non cunsulterete
il vostro conto, tracorse le 48 ore, il suo conto verrà automaticamente
bloccato e sarà sbloccato al vostro prossimo collegamento.
Abbiamo inserito un ulteriore riferimento di richiesta dispositiva per ogni volta
che il tempo di sicurezza stabilita scadrà.

ACCESSO AI SERVIZI ONLINE

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sistema antifrode – 2010 – carige

Inserito da 3 Maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

truffa, tentavivo di phishing

Gentile cliente,

Gruppo Banca Carige ha rinnovato il sistema antifrode, da oggi, il suo
conto corrente dal Gruppo Carige è sicuro e inattaccabile.
Abbiamo modificato le limite di sicurezza, ogni volta che non cunsulterete
il vostro conto, tracorse le 48 ore, il suo conto verrà automaticamente
bloccato e sarà sbloccato al vostro prossimo collegamento.
Abbiamo inserito un ulteriore riferimento di richiesta dispositiva per ogni volta
che il tempo di sicurezza stabilita scadrà.

ACCESSO AI SERVIZI ONLINE

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

TRUFFA : segnalazione di accredito di Euro 516,31 ricevuta dal UFFICIO POSTALE di MILANO.

Inserito da 2 Maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ALLERTA: TENTATIVO DI TRUFFA, CESTINARE SUBITO

OGGETTO E-MAIL: messaggio automatico

Ultime da Poste Italiane:

Gentile Cliente,
Ci e’ arrivata una segnalazione di accredito di Euro 516,31 ricevuta dal UFFICIO POSTALE di MILANO. L’accredito e’ stato temporaneamente bloccato a causa dell’incongruenza dei suoi dati, potra’ ora verificare i suoi dati ed entro le prossime 48 ore le sara’ accreditato l’importo ricevuto .

Accedi a Poste.it » Acceda al servizio accrediti online di Poste.it e verifichi le sue operazioni »

Sai che da oggi offriamo il doppio dei servizi? Vi offriamo solo servizi sicuri e di alta qualita’.

Cordiali saluti,

Poste Italiane

Società del gruppo:
Ti preghiamo di non inviare alcuna risposta a questo messaggio e-mail, poiché non verrà presa in considerazione.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,