Silvio Passalacqua invitato a Granada al Campus Milenio

Inserito da 18 Ottobre, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :avvenimenti,News

Silvio Passalacqua con il progetto hoax.it

Dal 12 al 16 Ottobre, il Dott. Silvio Passalacqua è stato invitato al Campus Party Milenio, l’edizione speciale del maggior evento tecnologico riservato alle migliori menti ed eccellenze provenienti dai 22 Paesi del bacino del Mediterraneo. A Granada il Dott. Passalacqua, ha presentato il sito internet di utilità sociale www.hoax.it.

Numerosi gli apprezzamenti da parte di esperti nel settore per la competenza professionale e per i numerosi interventi che il Passalacqua, ha espresso nei vari workshop formativi. Una  concentrato di innovatori, tecnologia pulsante, nei vari campi della conoscenza. Al campus Milenio, i partecipanti selezionati, hanno stabilito una cooperazione internazionale, attraverso l’universalizzazione della cultura digitale nel rispetto dei diritti umani.

 

Partecipando a conferenze e tavole rotonde, e hanno relazionato su   specifiche competenze ed argomenti. Il Campus Milenio è nato dall’esigenza di celebrare il Millennio della Fondazione del Regno di Granada in Spagna.

A dare il via all’evento è stato il Principe delle Asturie, con un discorso esemplare che ha dato una forte carica positiva alla manifestazione. Anche la Principessa era presente alla manifestazione.

 

Egli, rivolgendosi agli invitati ha sottolineato la capacità dell’essere umano di cooperare ed essere solidare tra i popoli. Ha sottolineato la necessità di preservare e tramandare ai posteri la cultura, le tradizioni del popolo Spagnolo. Tale Campus è un evento che metabolizza la cultura digitale nella rete, riunendo i massimi talenti ed esperti. Innovazione, tecnologia,  scienza e creatività, queste erano le parole chiave per interscambiare conoscenze e idee tra i presenti all’evento.

Nella foto in ordine F. Pleguezuelos Aguilar Dir. Gerante del Cons. para la Conmem.del Milenio de Granada . Prof. J. A. Corraliza Rodriguez catedratico de Universidad de Madrid.

 

Silvio Passalacqua e l'Astronauta Italiano Paolo Nespoli

Il Dott. Passalacqua è stato apprezzato per il suo progetto filantropico hoax.it, il sito di utilità sociale. Inoltre, ha ricevuto, molti complimenti per le sue capacità. Un talento europeo che pone tra i suoi obbiettivi la voglia di diffondere la conoscenza informatica e utilizzare la rete Internet e i nuovi canali di comunicazione per scoprire i nuovi fenomeni sociali legati all’uso di nuovi media. Il Dott. Silvio Passalacqua, è stato intervistato in diretta, nella televisione del Parco delle Scienze di Granada. Il Passalacqua ha presentato in tale contesto scientifico il suo progetto hoax.it come esempio filatropico di creatività innovatrice che vede nella rete uno strumento per diffondere conoscenza, aiutare il prossimo e divulgare argomenti su varie tematiche legate al mondo dell’informatica, del diritto e delle nuove tecnologie. Ha presentato il progetto catenanuova.com esempio di inclusione sociale partecipativa che consente una reale integrazione tra i cittadini anche in forma digitale, in tale contesto ha lanciato un invito alla collaborazione tra gente proveniente da diversi Stati. E’ stato intervistato per il progetto forgreenworld.it presentando la staordinaria bellezza della Città di Enna ed in particolare del Castello di Lombardia, della particolare posizione geografica della città di Enna denominata, Humbiculus Siciliae. Un altro progetto che ha presentato è il sito digitalrevolution.it che prevede l’uso di tecnologie digitali e sociali, per garantire la pace tra i popoli e la fine dei governi autoritari, attraverso una mobilitazione e l’uso dei social network. Molti si sono complimentati con Passalacqua per la sua competenza e scambio di opinioni. Graditissimi i numerosi complimenti per il lavoro svolto dal Dott. Passalacqua. Si segnalano in particolare i complimenti del  Prof. Josè Antonio Corraliza-Rodrigue dell’Università di Madrid, da Francisca Pleguezuelos Aguilar direttore gerente del consorzio per la commemorazione del Millennio del regno di Granada e fondazioni andalusi, dall’Astronauta Italiano Paolo Nespoli. Il Dott. Passalacqua è stato premiato in Italia in diverse edizioni dell’ E-content Award Italy per aver realizzato con diligenza prodotti digitali ad elevata qualità.

Una occasione molto speciale ed unica poichè destinata a celebrare il millennio del regno di Granada, una città famosa per il suo patrimonio culturale e per la bellezza estasiante della vedute. La città di Grandada è  conosciuta per la bellezza dell’Alhambra, il Generalife, il quartiere Albayzín, San Cristobal, posti dove lo sguardo si perde tra le mille bellezze, dove l’uomo non può che rimanere estasiato. Patrimoni dell’umanità, tutelati dall’UNESCO.

Categories : avvenimenti,News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

video del venerdì santo ad Enna – Holy Week Enna – Friday

Inserito da 24 Aprile, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :avvenimenti


La Processione del Venerdì Santo ad Enna  rappresenta una tradizione millenaria nella religiosità Ennese.
Nel video si vede l’entrata delle Confraternite nel Duomo di Enna. Si segnala  l’imponete folla  e la devozione dei fedeli.
Le Confraternite sono nate, oltre che per promuovere culto, principalmente come opere di pietà, di carità, di assistenza e volontariato. Nel 1740 esistevano a Castrogiovanni otto collegi, otto compagnie, diciassette confraternite e un’arciconfraternita; oggi ne sopravvivono solo quindici (quattordici confraternite e un’arciconfraternita). La loro costituzione varia dal 1261 al 1973.
Confraternita del SS. Salvatore (1261), Confraternita di S. Maria la Nuova (1408), Confraternita di S. Giuseppe (1580), Arciconfraternita delle Anime Sante del Purgatorio (1615), Confraternita della SS. Passione (1660), Confraternita del SS. Sacramento (1935), Confraternita di Maria SS. Immacolata (1754), Confraternita di Maria SS. Del Rosario (1932), Confraternita di Maria SS. Di Valverde (1935), Confraternita dello Spirito Santo (1800), Confraternita di Maria SS. Delle Grazie (1934), Confraternita del Sacro Cuore di Gesù (1839), Confraternita di Maria SS. Della Visitazione (1874), Confraternita di Maria SS. Addolorata (1875), Confraternita del SS. Crocifisso di Pergusa (1973). Da quest’anno c’è pure la neonata confraternita di Sant’Anna. Non si può ignorare il ruolo delle Confraternite che vantano origini antichissime e una tradizione notevole, esse proliferano durante il 1600 e soprattutto, quando Castrogiovanni, oggi Enna, viveva la dominazione spagnola, sotto la quale furono importati usi e costumi. La Spagna, infatti, dominò in Sicilia per oltre 300 anni, dagli inizi del XV secolo alla pace di Utrecht avvenuta nel 1713; durante questo dominio, in Sicilia, fiorirono numerose ‘confradias’ da cui il nome di confraternite, a esso si devono anche i numerosi privilegi conferiti dai sovrani spagnoli e di norme talvolta minuziose anche sul vestiario o sul posto da occupare in determinate processioni. Non a caso, infatti, gli archivi vicereali e reali di Palermo, Napoli e Madrid, annoverano imponenti carteggi riguardanti le confraternite, molte delle quali, in seguito ai privilegi regali, si fregiavano dei titoli di Venerabile, Alta, Regale, Nobile. La manifestazione, pertanto, merita la divulgazione e la pubblicizzazione del patrimonio religioso e tradizionale ennese in tutte le sue manifestazioni, facendola assurgere a un’importanza regionale e nazionale, con lo scopo di diffonderne i contenuti religiosi, spirituali e culturali, fornendo una nuova ’immagine della Città di Enna e con essa della Sicilia, senza sottacere il ritorno economico- turistico per la maggiore presenza nel territorio di quanti vi partecipano per la prima volta o ritornano, affascinati dalla cultura tradizionale religiosa di Enna.
La Settimana Santa a Enna ha lo scopo di celebrare e trasmettere riti di notevole suggestione non solamente per i cattolici ma anche per tutta la popolazione civile interessata allo studio degli usi e dei costumi delle genti, come riprova il notevole interesse dimostrato dall’afflusso di visitatori stranieri e italiani che si verifica da Domenica di Palme, a Domenica di Pasqua.

Categories : avvenimenti Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

E’ morto il Polpo Paul

Inserito da 26 Ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :avvenimenti

il polpo indovino, divenuto un tormentone per la sua chiaroveggenza è morto!! Negli ultimi giorni passava le sue ore nuotando stanco in cerca di nuove emozioni…
un polpo famoso molti si contendevano i natali… la sua origine era italiana e di questo ne siamo orgogliosi, viva il polpo italiano!!!

Paul
(ANSA) – BERLINO – E’ morto il polpo Paul, divenuto celebre dopo i pronostici azzeccati ai Mondiali del Sudafrica di quest’anno. Lo ha comunicato l’acquario di Oberhausen. Paul aveva indovinato l’esito di tutte e sette le partite della Nazionale tedesca. Infatti aveva predetto le vittorie contro Australia, Ghana, Inghilterra, Argentina e Uruguay, e le sconfitte contro Serbia e Spagna. Aveva anche indovinato il risultato della finale tra Spagna e Olanda, l’unico match che non riguardava i tedeschi.

Categories : avvenimenti Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Silvio Passalacqua incontra il Ministro Spagnolo per la scienza e l’innovazione

Inserito da 15 Aprile, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :News

Salve a tutti, sto scrivendo dalla Spagna, ho appena incontrato il ministro spagnolo per la scienza e la tecnologia,
dopo aver ricevuto i complimenti per il mio progetto www.hoax.it ho proposto scambi culturali e tecnologici,
che coinvolgano la Città di Catenanuova, per questo ho portato una lettera dove chiedevo un gemellaggio a qualsiasi altra iniziativa
per “aiutare”  l’italia e la nostra concittadina creando cultura e scambi interculturali per studenti e giovani.

PICT0042

Silvio Passalacqua ed il ministro Spagnolo per la scienza e tecnologia

PICT0041

PICT0035

Silvio Passalacqua e Josè Luis

Categories : News Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Madrid la Capitale della Spagna, la città che pensa al futuro, tra innovazione e monumenti artistici

Inserito da 11 Aprile, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Curiosità,News

CLICK HERE FOR SPANISH VERSION

CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

A breve in partenza per un viaggio tra storia, monumenti artistici ed avanzate tecnologie digitali come importanti espressione di cultura digitale al Campus Party Europe di Madrid.

34 Sala de Turbinas. Tate Modern Giles Gilbert Scott 1947 Herzog & de Meuron 2000 Londres 273

Il campus Party eu cos’è ?

Tra pochi giorni si svolgerà in Spagna il campus Party Europe, per l’occasione ho deciso di farmi un breve itinerario dei luoghi che è opportuno  visitare,  ne approfitterò, tempo permettendo,  visto che sono stato invitato al Campus Party Europe dove avrò modo di dire la mia ed approfondire diverse tematiche hitech che vanno dalla cultura digitale, alla sicurezza informatica, ad applicazioni futuristiche di robotica, applicazioni innovative di computer-grafica, simulazioni di volo, ed altro a livello pratico si possa escogitare e realizzare insieme ad un numero ristretto di giovani preparati provenienti da 27 stati dell’unione europea, per questo evento di importanza mondiale… fin da adesso immagino la passione nell’informatica che partirà dalla voglia di condividere la propria knownledge, certo che ognuno farà il possibile per rendere il campus party eu un evento sfizioso, con elevate possibilità di interazioni umane e nuove esperienze sia informatiche che reali, un’occasione unica per conoscere luminari, esperienza che di per se va ben oltre a quanto ognuno di noi possa desiderare.  All’interno del campus ci sarà un imponente struttura di connettività dovrà veicolare una mole enorme di dati, ogni partecipante porterà con se computer e attrezzatura per partecipare ad attività e spiegare il suo progetto, questo consentirà un proficuo scambio di tecniche ed idee legate al mondo dell’informatica e non solo.

Perchè Madrid ?

1) Madrid ha un ruolo fondamentale perchè rappresenta un centro politico e finanziario del paese nonché città europea tra le più vive dal punto di vista artistico e culturale, un interesse per i giovani e l’informatica profuso dal ministro spagnolo per la Scienza e Tecnologia Cristina Garmendia

DSC_2909

2)       la Spagna vanta un primato mondiale nel settore informatico, molti sanno che la Spagna ha un nutrito gruppo di hacher che che gestiscono sapientemente community web oriented nate per risolvere problematiche legate a possibili attacchi informatici legati alla scoperta di exploits

3)       Internet è una risorsa e per quanto i politici italiani dell’uno e dell’altro schieramento cerchino di imbavagliare i blogger e chiunque voglia esprimere liberamente la propria idea andrà sempre avanti nessun parlamentare, nessun onorevole riuscirà mai nell’intento malsano di privatizzare la rete, nessuno dico nessuno potrà sfuggire all’ira del popolo libero della rete che lotta per combattere le diseguaglianze e lotta per abbattere il digital divide,  da ogni dove la rete si mobiliterà per evitare che si crei una qualsiasi forma di esclusione sociale, mascherata da altro, e perpetuata anche con mezzi e mezzucci dai politicanti di turno,la classe politica, pur temendo la propria conservazione ed incolumità  non potrà mai bloccare in modo definitivo una risorsa pubblica e intrinsecamente democratica come internet, la veicolazione delle informazioni costituisce e costituirà il pane per le popolazioni povere, a livello tecnologico non parlo dell’africa nera mi riferisco a chi pur vivendo in contesti civilizzati non fa nulla per includere nel processo di informatizzazione chi ha fame di cultura informatica a chi speca energia seduto come una salsiccia davanti al pc, giocando con i videogames tutta la giornata, a chi non si eleva culturalmente e critica chi invece riesce a portarsi avanti partendo dai propri mezzi  diffondendo e costruendo insieme una cultura condivisa,  lasciando agli altri piena libertà.

4)       In spagna sono veramente forti, ma è recente la notizia che ha riguardato un hacker spagnolo che mi ha molto incuriosito, ve la racconto per allietarvi un po’, un tale voleva derubare Ronaldinho ed è stato fregato dall’ingordigia! ho appreso la notizia leggendo il quotidiano spagnolo Sport, il personaggio in questione nel mese di febbraio 2010 si era fatto un bonifico via home-banking  di 800mila euro.

Ma in quel momento, sul conto il “calciatore”  aveva depositato solo 35mila… alla fine la banca ha scoperto questa incongruenza nella transazione, ed ha bloccato l’operazione.

Di seguito una Bozza di itinerario dei migliori luoghi
che mi piacerebbe visitare una volta giunto in Spagna

Madrid, april 2010

1) La Caja Mágica, dove si terrà il Campus Party, un edificio stepitoso e futuristico con il tetto che scorre a seconda delle occasioni, disegnato dal famoso architetto Dominique Perroult

2)      Il negozio Cacap Sampaka , si racconta che sia una cioccolateria per buongustai e personalmente penso sia una tappa obbligatoria da vedere per abbuffarsi di cioccolata.

Madrid - 07.Feb.07

3)      Il museo del Prado, quale occasione per vedere i capolavori di Velasquez, Goya e Picasso e di Raffaello, Botticelli e Caravaggio. Veloce visita al Centro de Arte Reina Sofía, e il Thyssen Bornemizsa.
Un altro importante monumento della città, costruito durante il regno di Carlos III, proprio nel mezzo  della Plaza Cánovas del Castillo, la Fontana di Nettuno.  Poi un bel caffè “espresso” al Gran Cafe de Gijón,  dove si narra che Federico Garcia Lorca e Antonio Machado venivano per bere qualcosa. Una visita al Parque del Buen Retiro, che si trova dietro una cancellata di ferro. Questo parco è una zona  pacifica nel mezzo della città

statue of Goya

4)      Puerta del Sol per vedere la famosa torre dell’orologio, i cui rintocchi annunciano il nuovo anno per la tv e la radio spagnole. A poca distanza si arriva alla Plaza de Santa Ana. La piazza è piena di bar e di ristoranti quindi una bella mangiata non guasterebbe..una visita alla chiesa di San Sebastián . Negli archivi della chiesa si trovano i certificati di morte di Cervantes, Lope de Vega, e Ruiz de Alarcón. Qualche foto al Teatro Español.

Puerta del Sol

5)      Plaza de España – da qui si si può raggiungere il Palazzo reale e la Puerta del Sol e anche la zona circostante che si chiama Argüelles. In Plaza de España, si trova il monumento a Cervantes con le statue di Don Quijote e Sancho Panza, i suoi personaggi più famosi a fianco dei quali la gente si rilassa distesa sui prati o sulle panchine. A pochi isolati di distanza lungo la Calle Conde Duque, si trova il Cuartel de Conde Duque. Fu costruito durante il regno di Felipe V per ospitare la Guardia Reale. Oggi è un centro culturale che organizza mostre d’arte, concerti all’aria aperta, spettacoli di teatro e seminari educativi.

Plaza de España VI

6)      il più antico edificio di Madrid, il Templo de Debod. Il governo egiziano ha salvato questo tempio dalla distruzione durante la costruzione del Aswan Dam, e lo regalò alla Spagna nel 1960. Il tempio dedicato alla divinità Isis è aperta al pubblico e merita una visita.

Madrid

7)      Barrio de Salamanca, è uno dei quartieri più importanti e esclusivi di Madrid. Il quartiere è zeppo di gallerie d’arte come la Galería Alcolea e la Galería Jorge Juan, ma ci sono anche alcuni dei negozi delle marche più importanti. Tempo permettendo il Paseo de la Castellana, una delle strade più famose di Madrid, in ci si trovano immense ville ma anche sedi di banche nazionali e straniere.

Paseo de la Castellana (Madrid) 32

8)      C’è anche il Mercado de la Paz, disegnato da Gustav Eiffel, dove si può mangiare in uno dei ristoranti.

Mercado de la Paz

9)      Palacio Real – un colosso con 2800 stanze in stile barocco italiano

Palacio Real I

10)   Real Academia de Bellas Artes de San Fernando qui  hanno studiato maestri del calibro di Picasso e Dalí. Si trovano opere di celebri artisti spagnoli, tra cui José de Ribera, Alonso Cano, Zurbarán, El Greco, Bravo Murillo, Goya, Sorolla e Gris.

Real Academia de Bellas Artes de San Fernando. Calle Alcalá nº 13. Madrid

11)   Museo Arqueológico Nacional – racchiude una collezione di enorme rilievo, con tesori risalenti alla preistoria, all’antico Egitto, alla Grecia, all’antica Roma e alla Spagna dell’epoca Mudéjar.

Museo Arqueológico: Elementos arquitectónicos árabes (arco)

12)   Al centro di Madrid si trova Plaza Mayor con una statua di Felipe III, la Casa de la Panadería

plaza-mayor-9

13)   Visita alle Tiendas de la Plaza Mayor, i negozi che vendono ogni tipo di oggetti collegati alle corride e al flamenco. A pochi isolati dalla Plaza Mayor nella Plaza de las Descalzas si trova il Museo del Monasterio de las Descalzas Reales.

Salamanca Plaza Mayor Panorama

14)    Plaza de la Villa, che oggi ospita il municipio fra edifici del XV e XVII secolo.

Plaza de la Villa

?

Categories : Curiosità,News Tags : , , , , , ,