Follie: Ladro ruba nano nel giardino, crea un profilo facebook e si burla del Proprietario !!

Inserito da 25 Marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

vi sottopongo una storia pazzesca che è tristemente vera.

Sembra solo una pazzia ma è vero !

 

Gb, un profilo Facebook per lo gnomo rubato: il ladro si burla del proprietario

gnomo

E’ scappato dal suo giardino per lasciarsi alle spalle la sua vita monotona e conoscere il mondo. Questo è quello che uno sconosciuto ha fatto credere a Thomas Harold Watson, proprietario dello gnomo con la salopette azzurra, dopo averlo rubato dal suo giardino a Luton, nel Regno Unito. Il ladro ha creato un account Facebook chiamato Gnorman Watson, per postare le sue foto e mostrare la bella vita del nano da giardino in giro per la città. E prendersi così gioco del proprietario, scrivendo “mi manchi Tom”. Al cinema, al bowling, a cena, nei pub davanti a un bicchiere di birra. E ancora mentre prova vestiti e va a dormire, mentre fuma una sigaretta e fa due chiacchiere con gli amici gnomi. Thomas riceve a casa anche una lettera – che posta sul suo profilo Facebook – nella quale c’è scritto che “un addio non è per sempre”. E infatti, quando lo gnomo, davanti a un bancomat, si rende conto che non ha più denaro, fa l’autostop e torna a casa

Fonte Repubblica

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Film Horror basato su Hoax / 976 – Chiamata per il diavolo (Robert Englund, 1988)

Inserito da 20 Luglio, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Vi segnalo un film Horror il nome del protagonista è Hoax,
il titolo completo è 976 – Chiamata per il diavolo (Robert Englund, 1988)

9777425“Benvenuto nell’antro del mistero. Io sono il padrone del buio. La guida del tuo destino per il giorno”
Hoax (Stephen Geoffreys) è un ragazzo timido ed emarginato dalla società. Viene quotidianamente picchiato e sottomesso da una banda di teppisti che frequenta la sua scuola, di cui ne fa parte il cugino Leonard detto Spike (Pat O’Bryan). Che si incontra con loro nel locale sopra un cinema che proietta maratone di film horror, a giocare d’azzardo. Ad opprimere la vita del giovane Hoax è anche la madre Lucy (Sandy Dennis), severa e fanaticamente religiosa. Una notte Hoax, Spike e Lucy assistono nel loro giardino ad una pioggia dal cielo di pesci. Per questo strano avvenimento il poliziotto Marty (Jim Metzler) si insospettirà di loro. Nel frattempo Hoax trova nella stanza del cugino un misterioso volantino pubblicitario sull’oroscopo recapitante il numero di telefono 976. A sua insaputa si metterà in contatto con il diavolo in persona (Robert Picardo) che gli prometterà di dargli in dono il potere. Il ragazzo diventerà terribilmente pericoloso e dotato di poteri soprannaturali per vendicarsi a coloro che lo maltrattano.
976 Chiamata per il diavolo segna per Robert Englund l’esordio alla regia per il grande schermo, lo stesso anno che ha diretto la serie televisiva di Nightmare. Il film nonostante sia uscito al cinema, per la New Line Cinema, nel 1989 risulta datato 1988 perché il 9 dicembre di quell’anno a Londra cè stata un anteprima. Essendo diretto da Englund ha la nomina che ha vaghe influenze a Nightmare, forse è un impressione che fa perché si sa che alla regia cè l’attore celebre per quella saga. Le scene in cui potrebbe esserci l’atmosfera alla Nightmare (anche Dylan Doghiana) sono dove avvengono i primi due delitti soprannaturali causati dal telefono. Ad’interpretare Hoax è Stephen Geoffreys che aveva già un ruolo da nerd tre anni prima in Ammazzavampiri. Patrick O’Bryan, conosciuto anche come Pat O’Bryan, è presente anche nel seguito “976 Chiamata per il diavolo 2-Il fattore astrale(1992)”. Di quest’ ultimo si può notare l’assomiglianza con Kevin Dillon (Video killer, Blob-Il fluido che uccide). Lezlie Deane che nel film interpreta Suzie, la fidanzata di Spike, tre anni dopo comparirà in “Nightmare 6 – La fine” nel ruolo di Tracy. L’attrice Sandy Dennis è nota per il premio oscar come migliore attrice non protagonista per “Chi ha paura di Virginia Woolf?(1967)” e Robert Picardo invece è noto particolarmente per aver partecipato alla serie televisiva Star Trek. Peccato che all’epoca Robert Englund non ha diretto altri film oltre a questo gioiello che oltre ad avere un ottima trama, mantiene bene il mistero per tutta la durata senza mai annoiare e resta un culto impedibile degli anni ’80 che purtroppo ancora in Italia non è stato rilasciato in dvd, negli Usa è già uscito nel lontano 2002 per la Sony Pictures Home Entertainment. E’ consigliato soprattutto a chi piacciono i film horror dove le vittime diventano carnefici, come Carrie-Lo sguardo di satana, Il tagliaerbe e Jolly killer.
Nel film si notano le sigarette Camel e i fiammiferi Matches. Nella stanza sopra il cinema invece si vedono appese al muro le locandine di Maniac e Arancia meccanica.

fonte: dysnews.eu

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , ,

La bufala del Petradox

Inserito da 28 Aprile, 2011 (2) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Il Petradox è l’unico artefatto oop-art (oggetti non compatibili con la loro epoca) ancora avvolto nel mistero. Una variante del nome petradox sarebbe enigmalito, il sasso del mistero.  Per tutti coloro che ci credono o si accontentano delle poche e frammentarie informazioni sull’argomento rappresenta un oggetto di prpvenienza aliena. A trovare la roccia misteriosa è stato John J. Williams nell’ormai lontano 1998. Si trovava nel New Mexico, in una zona poco popolata e desertica, per una escursione a piedi in solitario. Dopo essersi ferito con delle protuberanze che uscivano da una pietra, e dopo averla calciata dalla rabbia, incuriosito ha deciso di raccoglierla per mostrarla a qualcuno più competente di lui in materia di geologia. E’ una stupidata bella e buona… quindi evitate di abboccare in queste sciocchezze e magari impiegate il vostro tempo in qualcosa di utile e produttivo. Potreste praticare l’agricoltura nel vostro giardino o in assensa in comodi vasi. Potreste uscire e andare per negozi. Ma giammai credere a queste stupidate megagalattiche…. Chi l’avrebbe lasciato questo artefatto un marziano ? ma fatemi il favore…..

Di recente è stata segnalata una nuova storiella sul petradox o enigmalito che  spiegherebbe in modo inequivocabile la nascita del prodigioso artefatto.
Si narra che all’interno di un astronave aliena, un marziano, dopo aver contratto un virus gastrico, cercò sollievo sul pianeta terra. Vede una catasta di monnezza con delle spine tripolari e altri rifiuti elettronici, decise allora di defecare e liberare il suo stomaco ormai tronfio e desideroso di liberare gas nocivi.

Durante i suoi conati e sforzi alieni diede alla luce una sorta di magma che al contatto con altri oggetti elletronici combinò l’abbondante flatulenza e la corposa emissione di peti (scorregge aliene) solidificando il tutto e conferendo quel colorito.

ma che cos’è il peto ? è è una miscela di gas (formata da aria ingerita o prodotta dai batteri simbiotici e dai lieviti che vivono nel tratto gastrointestinale dei mammiferi) e di particelle aerosolizzate di feci rilasciata sotto pressione attraverso l’ano generalmente associata ad un caratteristico suono e un odore nauseabondo .

perchè è stato chiamato petradox perchè sarebbe il mito del peto solidificato, un peto speciale appunto alieno..

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , ,