truffa 2,6 milioni di dollari DJOMAN ADELOU

Inserito da 23 Ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

attenzione truffa: e-mail con oggetto “HO BISOGNO DELLA VOSTRA AIUTO !!!”. e-mail Truffa cestinare !

DJOMAN ADELOU
ABIDJAN – COSTA D’AVORIO
01 BP 6500 ABIDJAN 11
17, RUE DES OISEAUX
djoman.adelou@live.fr

Ciao,

Vengo con la presente a sollecitare di vostra alta bienveillance, un’assistenza di grande importanza.

Nomino Signora DJOMAN ADELOU, io sono la ragazza di fuoco Dr. DJOMAN KEITA, ex Amministratore delle miniere della Repubblica del Congo. Mio padre fu assassinato da ribelli di Joseph Désiré Kabila durante una visita in un sito di sfruttamento d’oro e di diamante situato a 230 KM di CONAKRY, la capitale del nostro paese.

Dopo il decesso di nostro padre, la vita è diventata molto difficile per noi dato che eravamo costantemente minacciati dai ribelli. Tenuto conto di questa situazione difficile, la mia madre si è sistemata con uno dei migliori amici di mio padre defunto per farci lasciare il paese. La mia madre ha dunque preso su essa tutti i beni di mio padre che si trovavano alla casa precisamente in la sua cassa forte e tutti i suoi documenti importanti che ha portato con me in Costa d’Avorio.

Siamo attualmente in Costa d’Avorio con beni compresa la somma di 2,6 milioni di dollari gli Stati Uniti poiché non conosciamo nessuno in Costa d’Avorio, la mia madre ha deciso di depositarli in una società privata di sicurezza del posto per salvaguardarli e proteggere quest’importante somma di denaro che non possiamo conservare su noi all’hotel.

Tenuto conto del clima politico instabile in Costa d’Avorio e che la nostra famiglia è molto conosciuta in sotto regione, la mia madre ha deciso di cercare un partner per investire questa somma fuori del continente in settori proficui, è dunque la ragione per la quale veniamo verso voi per sollecitare la vostra assistenza ed aiutarli ad investire nel vostro paese.

Il migliore metodo per concludere questa transazione vista la tensione politica in Costa d’Avorio, sarebbe di spedire i fondi nel vostro favore nel vostro paese. Subito dopo l’arrivo di questi fondi in nel vostro paese, li recupererete e li salvaguarderete ed impegnerete i passi per aiutarli a venire ad installarsi nel vostro paese.

Li abbiamo previsti per voi 15% della somma totale dei miei beni.

Se la mia proposta li interessa, volete darmi una risposta al mio indirizzo posta elettronica personale che è: djoman.adelou@live.fr

Risponde-moi non appena possibile: djoman.adelou@live.fr

Saluti.
DJOMAN ADELOU

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Natural Disaster BP’s Hayward London ‘No-Show’

Inserito da 22 Giugno, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :news

LONDON – BP Chief Executive Tony Hayward was a “no-show” at an oil industry meeting in London today, but his presence and the fact of the Gulf oil spill was very much present. Filling in for Hayward was BP’s Chief of Staff Steve Westwell. In his comments he called the spill “…a tragic accident with severe financial consequences and a profound impact on BP.” Those comments were interrupted by Greenpeace protestors who held an anti-BP banner declaring the “The age of oil is over!” They were promptly hustled away by security guards. That wasn’t the only sniping at BP. While generally supportive, Jay Pryor, Global Vice President of oil rival Chevron called the spill “preventable.” We asked him, if Chevron was running the rig, could the accident have been avoided. “We, of course, are competitors and our practices ARE different,” he replied, “but a number of things went wrong.” Steven Newman, President and CEO of Transocean, the owners of the Deepwater Horizon rig, was careful with our questions, too. We asked him whether he would share blame with BP for the accident. “I’m not going to apportion ‘blame’ until I see the conclusions of an investigation now being conducted.” He did not hold back, however, regarding the moratorium on drilling in the Gulf. “There are things the administration could implement today,” he told us, “that would allow the industry to go back to work tomorrow without an arbitrary six-month limit.” And as for the White House’s efforts to “piggy-back” clean energy initiatives on top of spill concerns, Newman bluntly retorted : “The Obama administration should focus on fixing the leak!” After the string of public relations blunders by Hayward, including a recent luxury yachting event, we asked BP’s Westwell what his boss was up to. “He’s staying on top of cleaning the spill,” Westwell told us, “but his number one priority is being Chief Executive and he’s busy in London now.” Hayward’s probably happy he “sailed away” from THIS London gathering.

 

source: http://liveshots.blogs.foxnews.com/2010/06/22/bps-hayward-london-no-show/

Categories : news Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,