Steve Jobs gives Chilean miners iPods

Inserito da 15 Ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :English Articles,hoaxes

IT’S TRUE OR FALSE ??

Also get $10K gift, invite to Europe soccer games

Nearly a day after the last of the 33 miners were dramatically rescued from the Chilean mine in which they were trapped for two months, the swag is already rolling in. Apple CEO Steve Jobs has sent each of the 33 miners the latest iPod, Reuters reports. As each faces newfound celebrity — one is said to have penned a book while stuck 2,050 feet underground — the perks aren’t limited to the latest Apple goodies: A Chilean singer-turned-businessman has given each miner $10,000. A Greek firm has offered free tours, soccer teams have invited them to take in games in Europe. Hollywood has also been captivated by their story. The Hollywood Reporter exclusively reported that Spike TV is planning a mining reality series dubbed “Coal” from the producers of “Deadliest Catch” that focuses on two co-owners of Cobalt Mine in Westchester, W.V., their 40-plus employees, families and community members. Viewership of the rescue efforts drew more than 8 million viewers Tuesday night across cable networks, with Fox News averaging 3.2 million, CNN attracting 1.9 million and MSNBC collecting 1 million in primetime.

 

FROM www.hollywoodreporter.com

Categories : English Articles,hoaxes Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Pericolo nelle Cartoline di auguri e varie e-card natalizie

Inserito da 16 Dicembre, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax,News,Sicurezza

L’agenzia reuters ieri alle 18:32 ha sollevato nel web uno stato di allerta relativo alle pericolosità di cartoline virtuali contenenti pericolosi virus  cerchiamo di fare un pò di chiarezza su cosa sta succedendo sul web in questi giorni…

Buon Natale

Reuters scrive : Sicurezza web, attenzione a cartoline di Natale e super-offerte

Avendo letto questa notizia Silvio Passalacqua di Hoax.it dice :

penso sia inutile diffondere “terrorismo psicologico” limitandosi a citare qualche spezzone tratto da websense, la rete è un pericolo questo è risaputo però in questo caso  per reuters era meglio specificare con maggiore incisività l’impatto del problema e magari indicare i sistemi operativi colpiti e poi se proprio si doveva fare l’opera al ompleto era opportuno indicare magari una backlist di siti “cattivi”.

Precisiamo per dovere di cronaca che l’allarme è stato lanciato da Avg dunque diamo i meriti… ma non è un caso legato a questo natale e non è escluso che venga riproposto nelle altre festività, in parole semplici quando ho letto reuters qui ” in una tecnica chiamata “frammentazione dello script” che consiste nel suddividere il malware in pezzi più piccoli per ingannare iI motore di scansione antivirus.” quasi quasi scoppiavo a ridere… è una banalità il motore antivirus non viene ingannato spezzettando lo script è una castroneria, il motore antivirus non rileva l’antivirus perchè analizzando il corpo del messaggio non trova nulla dunque non essendo il virus dentro l’email è normale che un antivirus comune non rilevi un bel niente… il virus viene di solito ospitato su un server esterno per aggiungere nuove features e aumentare la potenza virale, poi se fossero pirati informatici come dice reuters non sii limiterebbero a scrivere questi virus stupidi . ..d i pirati informatici che nell’immaginario collettivo incutono tanta paura non fanno queste cavolate  la gente che fa queste cose sono solo gente malvagia e con una mente criminale un hacker o un pirata agirebbe  sulla polimorficità e sulla capacità shealth adattando il programma  virus  dinamicamente ai vari os… quiandi sono solo virus stupidi e relativamente facili da rimuovere il cui unico obbiettivo potrebbe essere a titolo di esempio la costruzione di una spam bot per diffondere un worm e impossessarsi di dati sensibili….  era questo che reuters doveva scrivere magari chiedendo a gente Italiana e ben preparata  ma alla fine l’importante è divulgare la notizia e dare l’allarme…. quindi state attenti ma non fatevi prendervi dalla psicosi  !  basta fare attenzione e usare con criterio il computer  magari se uno deve visualizzare cartoline leggere quelle proveneniti da siti fidati e  se proprio avete paura di essere infettati scrivetevi il codice che di solito  inviano per visualizzare la cartolina e digitatelo manualmente direttamente nel sito delle cartoline virtuali, verificando che non si tratti di phishing e non aprendo eventuali allegati sospetti previa scansione antivirus.

SEGUE ARTICOLO INTEGRALE DI REUTERS

MILANO (Reuters) – Nonostante il Natale sia ormai alle porte e Internet rappresenti uno dei mezzi più diffusi per scambiarsi gli auguri, è bene fare attenzione a bigliettini elettronici, screensaver con Babbo Natale ma anche a siti Web su cui acquistare regali che potrebbero nascondere gravi minacce per la sicurezza dei computer.Con il 66% degli internauti che quest’anno intende usare il Web per i regali di Natale, anche navigare online diventa rischioso, secondo quanto riferito in una nota da Websense, leader nelle protezioni per la navigazione sul Web.

Secondo Websense anche siti al di sopra di ogni sospetto possono essere bersaglio di attacchi che possono installare sui pc degli internauti “in modo inconsapevole applicazioni maligne, magari travestite da screensaver di Babbo Natale”.

Anche le classiche mail che contengono un link da cui scaricare una cartolina di Natale digitale possono rappresentare una minaccia. “Guardatevi dalle cartoline di auguri che arrivano da ‘un amico’, ‘un collega’, ‘un membro della famiglia’potrebbe non trattarsi di loro”, avvisa Websense.

Meglio evitare di aprire anche mail con allegati dal contenuto divertente e all’apparenza interessante, come file animati con la neve che cade o slitte di Babbo Natale che volano sui tetti.

“(Questi dispositivi) catturano gli occhi dell’utente e lo distraggono, mentre avviene l’installazione occulta di un virus chiamato ‘cavallo di Troia’…è uno dei tipi di attacchi via email più usati sotto Natale”, dice Websense.

Oltre agli attacchi, i cyber criminali cercano di penetrare nei pc anche offrendo “false soluzioni” come pop-up che diagnosticano finti virus e offrono una scansione gratuita del pc alla ricerca di possibili intrusioni.

E ancora, uno dei più recenti vettori di attacco consente ai malintenzionati di aggirare le protezioni antivirus, in una tecnica chiamata “frammentazione dello script” che consiste nel suddividere il malware in pezzi più piccoli per ingannare iI motore di scansione antivirus.

Per chi naviga in rete alla ricerca di regali è bene guardarsi da offerte troppo allettanti: occhio agli acquisti online a prezzi da super saldo, possono essere solo un modo per i cyber criminali per impossessarsi dei dati della vostra carta di credito, secondo Websense.

Secondo statistiche fornite da Google, quest’anno il 66% del popolo della rete intende usare il Web per gli acquisti di Natale, il 77% pensa che acquisterà online la metà o più dei propri doni natalizi e l’86% userà il Web per raccogliere informazioni sui possibili regali prima di acquistarli in negozio.

Categories : Bufale e Hoax,News,Sicurezza Tags : , , , , , , , ,