Truffa del “falso nipote”, confermato l’arresto dei due zingari

È stato convalidato dal giudice dei provvedimenti coercitivi l’arresto di due uomini, 50 e 25 anni rispettivamente, entrambi con passaporto germanico, che martedì 12 aprile avevano messo a segno una truffa con il sistema del cosiddetto “falso nipote”. I soggetti, che appartengono ad una comunità di zingari, erano stati bloccati a Sonvico su indicazione di un residente.

giornaledelticino.ch

Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.