Truffa del “pacco”: compra online tablet e pc, ma non gli arriva nulla

Inserito da 13 marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Curiosità

Si tratta di una notizia vera prestate molta attenzione !!!

pacco-vuoto

Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico nella serata di ieri hanno deferito in stato di libertà una 40enne di Verona, residente a Ravenna, perché responsabile del reato di truffa in danno di un 34enne di Avellino.

Il malcapitato aveva “acquistato” on-line un notebook ed un Tablet ad un prezzo apparentemente molto vantaggioso ma, come non di rado succede in questi casi, una volta versata la somma di denaro non riceveva, a distanza di diversi giorni, nessuno dei due hardware.

In seguito ad accertamenti effettuati i Poliziotti sono riusciti a risalire alla carta prepagata sulla quale era stato versato il denaro la cui titolare -26enne di Ravenna-, è stata denunciata in stato di libertà.

Fonte: Irpinianews

Categories : Curiosità Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Piazza Armerina. Truffa offerta di posti lavoro, oltre trecentomila euro riscossi

Inserito da 6 gennaio, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

Piazza Armerina. Proseguono a ritmo serrato le indagini da parte dei carabinieri dell’aliquota Pg che si trovano ad operare presso la Procura della Repubblica per individuare tutti coloro che, fingendo di essere selezionatori di una grossa industria, operante nel nisseno, offrivano posti di lavoro, dietro compensi che andavano dai 10 ai 20 mila euro. I carabinieri hanno contattato la maggior parte di queste persone che sono state ingannate e da esse hanno saputo che il pagamento avveniva soprattutto con denaro contanti e solo in qualche caso le somme richieste venivano pagate in assegno per cui si sta cercando di seguire la traccia che hanno percorso questi assegni, da chi sono firmati e chi è andato a scambiarli o a depositarli in qualche conto corrente. Una procedura che dovrebbe consentire in linea di massima di identificare gli autori di questa truffa, che hanno interessato persone alla ricerca di un posto per lo più abitanti a Piazza Armerina, ma anche a Niscemi in provincia di Caltanissetta, a San Michele di Ganzeri , Mirabella Imbaccari e Caltagirone. Già qualcuno di questi presunti truffatori è stato raggiunto dalla convocazione dei carabinieri di PG del tribunale ennese per ascoltarli in quanto persona informata dei fatti e conoscere quale ruolo di questi hanno avuto in questa mega truffa, che è durata circa dieci mesi, che ha coinvolto centinaia di persone, perché in questo momento la ricerca di un posto di lavoro è veramente un’impresa e qualcuno si è messo sulle spalle debiti di una certa consistenza per pagare la “provvigione” nella speranza, una volta entrato a far parte dell’azienda, di restituire la somma chiesta in prestito. Qualche avvocato, chiamato in causa dal proprio cliente, si sta muovendo con circospezione per vedere quali sono concretamente i capi di accusa che gli investigatori hanno elaborato nei confronti del suo cliente, capo d’accusa che potrebbe sfociare anche in associazione per delinquere finalizzata alla truffa ed al raggiro nei confronti di queste persone. L’incasso del gruppo operativo, che aveva anche carta intestata e bolli dell’industria nissena, è stato abbastanza consistente, si parla di quasi trecentomila euro incassati in queste operazioni condotte all’interno di un ufficio, realizzato a Piazza Armerina, e bene arredato tanto per dare un’immagine ai clienti di grande rispettabilità , solo che alla fine, coloro i quali avevano partecipato alle selezioni, avevano versato i soldi richiesti, ed avevano presentato i documenti necessari per essere assunti, aspettavano invano ed alla fine sono stati costretti a presentare la denunzia per truffa.

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , ,

EUROMILLION PROGRAMME NOTIFICA DELL’ASSEGNAZIONE FINALE

Inserito da 25 ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

MI RACCOMANDO : non abboccate è una truffa !!! ATTENZIONE !!

INTERNATIONALE LOTTO/EUROMILLION PROGRAMME

MADRID OFFICE
ALBO UFFICIALE DI GARA
SEDE DEL PRESIDENTE
INTERNATIONALE PROMOTION-GEWINNZUTEILUNG
REFERENZ NUMMER:ESP/65456009/EU
BATCH: ERT/5557/07/EU
ATTENZIONE: ILBENEFICIARIO:

RE: NOTIFICA DELL’ASSEGNAZIONE FINALE

Questo lettera e? per informarla sull’ esito del sorteggio finale Della Loter?a ?uromilions, il programma internazionale tenuto il 06-09-10 tramite sorteggio di numeri e di nomi. I risultati sono stati rilasciati il 20-05-2010. Il suo nome attaccato  al  biglietto numero 214-1781-501 con la matricola 7216-05 hanno sorteggiato i numeri fortunati 19-67-01-33-37-72 che hanno segnalato la vincita della lotter?a nella categor?a terza.

Lei e? stato quindi approvato, come vincitore, ad un versamento di una somma totale di (SETTECENTOQUINDICI MILA E OTTOCENTOVENTICINQUE EURO) ?715.825,00 Euro in contanti accreditato a suo nome in una scheda con REF N? IP/34841284377/10. Questo somma provviene da un premio di contanti totale di 78.740.750,00 Euro (SETTANTOTTO MILIONI SETTECENTOQUARANTA E SETTECENTOCINQUANTA  MILA EURO). Diviso fra gli Undici  vincitori internazionali nelle loro rispettive categorie. LE NOSTRE CONGRATULAZIONI!!!

Il suo fondo e? adesso depositato con una Societa? di assicurazione totalmente assicurato a suo nome. Per non confondersi con i vincitori, chiediamo che lei mantenga il riserbo assoluto di questa recompensa dall’avviso pubblico finche` il suo reclamo sia stato elaborato con successo ed il denaro versato nel suo conto o spedito tramite assegno, siccome questo fa parte del nostro protocollo di sicurezza per evitare che qualsiasi individuo possa reclamare la vincita all’ insaputa del vincitore. Tutti i participante sono stati scelti attraverso un sistema di ballottaggio tramite computer per via di sorteggio di 25.000 nomi in Africa, Asia, Australia, Nuova Zelanda, Europa, il Sud ed il nord d’ America come parte del nostro programma di promozioni internazionale che conduciamo una volta all’anno. Speriamo che il suo nome fortunato sortegger? un altro premio nel nostro programma dell’anno prossimo.

INFINITY SEGUROS SICHERHEIT FIRMA UNTERNEHMEN S.L MADRID SPANIEN
RECLAMO AGENTE MANAGER:
DON HOY MARIO
TEL: +34 672 527 109
FAX: +34 917 693 099
E-mail: infinityseguro@consultant.com

Per poter conoscere come reclamare il suo premio vinto, la preghiamo di contattare il suo agente di reclamo TONI RUBIO  Manager delle Operazioni estere di VITALICO SEGUROS EU. MADRID-ESPA?A sul e v?a Fax: 00 34 917 693 099, per l’ elaborazione ed il versamento del suo premio in denaro ad una designazione a sua scelta. Le ricordiamo inoltre che tutti i premi in denaro devono essere reclamati entro il 18-11-2010. Dopo questa data tutti i fondi saranno  rimmessi al MINISTERIO DE ECONOMIA E HACIENDA come non reclamato. La informiamo inoltre che il 10% Della sua vincita va alla PREMIER SEGUROS S.A. MADRID, come suo agente di reclami. Questo 10% sar? dovuto dopo che lei avr? ricevuto la sua vincita perche? il denaro ? assicurato interamente a suo nome. NOTA: Per evitare ritardi inutili e complicazioni, le ricordiamo per favore di citare i suoi numeri di riferimento (ref) e lotto (batch) in ogni corrispondenza con noi o il suo agente., Se ci dovesse essere cambiamento del suo indir!
izzo, la preghiamo di informare il

FOGLIO DI RECLAMAZIONE (COMPILA IL FORM E RITORNO INDIETRO PER EMAIL GRAZIE).

NOME :
COGNOME :
DATAata DI NASCITA :
OCCUPAZIONE :
TELEFONO :
MOBILE:
Fax:
INDIRIZZO :
CITTA :
EMAIL IL TUO :

I requisiti sopra indicati sono necessarie.
Congratulazioni ancora una volta.
CORDIALI SALUTI,
JUAN MUGEL.
(VICE PRESIDENT)

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Inserito da 26 ottobre, 2009 (0) Commenti

Si tratta di :Appelli Generici
AFRICA. In attesa che arrivino gli ennesimi aiuti, i cittadini combattono la fame e la siccità con le danze della pioggia. Il governo ha chiesto l’intervento dell’Onu per uscire dall’emergenza, aggravata dalla crisi e dai cambiamenti climatici

Gli effetti dei cambiamenti climatici provocano milioni di vittime in Africa. Non si tratta della solita proiezione da qui a 40 anni, ma della drammatica cronaca quotidiana di Paesi come l’Etiopia, dove la siccità ha piegato alla fame il 15 per cento della popolazione: 6 milioni di persone. In una situazione così grave, che sembra essere sfuggita di mano anche al governo, ieri mattina il primo ministro Meles Zenawi ha chiesto alla comunità internazionale 110 milioni di dollari per tamponare immediatamente l’emergenza.

A rispondere all’appello (dovuto formalmente agli effetti della perdurante siccità e delle piogge intermittenti sui raccolti) sarà il Pam, il Programma alimentare delle Nazioni unite, che spenderà, da qui alla fine dell’anno, beni alimentari per un valore di almeno 85 milioni di dollari. Un approccio, quello dell’invio degli aiuti, decisamente deprecato dall’ultimo rapporto dell’Oxfam: l’organizzazione umanitaria, infatti, ha sollecitato una rivoluzione nell’ambito dell’autosufficienza alimentare per superare un impasse che nel Paese dura da oltre 25 anni.

Nel rapporto “Band aids and beyond”, pubblicato dall’Ong in coincidenza del 25esimo anniversario della più grave carestia della storia dell’Etiopia (in cui morirono più di un milione di cittadini), si fa un drammatico punto della situazione: 6,2 milioni di persone vivono in un avanzato stato di malnutrizione. Si stima, inoltre, che i costi della siccità nel Paese ammontino a oltre un miliardo di dollari l’anno. Una cifra compensata, ma non in tempi di crisi economica, dal considerevole fiume di denaro che arriva sotto forma di aiuti umanitari, il 70 per cento dei quali giunge dagli Stati Uniti. Dal 1991 a oggi, Washington – secondo le cifre citate nel rapporto – ha versato oltre 3,2 miliardi di dollari all’Etiopia. La quasi totalità della somma è arrivata in Africa sotto forma di prodotti alimentari americani.

Ecco le conseguenze: nessun aiuto all’economia agricola locale o regionale, mentre a crescere sono solo le spese di trasporto, il costo degli imballaggi e il deficit del Paese che importa praticamente tutto. Nel dossier, il direttore di Oxfam International Penny Lawrence mette in guardia la comunità internazionale dal continuare a perpetuare queste politiche di inerzia. «L’aiuto che forniamo in questo modo è solo un temporaneo sollievo – afferma-. I Paesi donatori devono iniziare a dare alle comunità gli strumenti per affrontare i disastri annunciati». Più che di scatole di latte in polvere, quindi, ci sarebbe bisogno di sistemi per l’irrigazione per le colture, granai e pozzi. Anche perché, secondo le previsioni dei climatologi, l’Etiopia verrà sempre più colpita dalla siccità. Nella speranza che cambino le politiche agricole gli etiopi restano in attesa degli ennesimi aiuti alimentari. E per smorzare la fame organizzano periodicamente delle spettacolari danze della pioggia.

FONTE : TERRA NEWS – AUTORE : SUSAN DABBOUS

http://www.terranews.it/news/2009/10/l%E2%80%99etiopia-chiede-110-milioni-di-dollari-sfamare-i-piu-poveri

Categories : Appelli Generici Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,