L’uovo sul parabrezza per rubare l’auto: la bufala da sfatare

Inserito da 6 September, 2014 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Circola la notizia assurda che se vi lanciano un uovo sul parabrezza dovete tirare dritto senza accendere i tergicristalli. Niente di più pericoloso

 

9723-anteprima-uova-autoCi vuole davvero poco affinché una frottola da bar diventi una colossale bufala rimbalzata da blog e forum. Stavolta ne abbiamo beccata una che mette in discussione le più astute strategie dei ladri per rapinare o rubare un’auto in corsa: l’uovo lanciato sul parabrezza. Visto che la bufala colossale può tradursi in un serio pericolo per la sicurezza di guida vogliamo sfatare un altro stupido mito.

L’UOVO MAGICO USATO DAI LADRI - Le automobiliste veterane dei fornelli hanno sicuramente riso leggendo della pratica di lanciare un uovo sul parabrezza per obbligare il conducente accecato a fermarsi. La parte esilarante quanto fantascientifica sta nel sostenere che l’uovo sia l’ultima trovata dei ladri perché innescherebbe una reazione chimico-fisica contro il vetro dell’auto. Fin qui ci sarebbe solo da rimproverare chi ci crede per non aver prestato attenzione durante le lezioni di scienze, ma il tormentone dell’uovo rischia di diventare un fenomeno seriamente pericoloso per la sicurezza di chi guida. Secondo il messaggio di allerta, se un uovo colpisce il parabrezza non bisogna attivare i tergicristallo e tantomeno fermarsi perché rischiereste di finire nella rete dei rapinatori, come sarebbe già successo a moltissime vittime.

A TUTTO C’E’ UNA SPIEGAZIONE CORRETTA - “Il contenuto dell’uovo e l’acqua (del lavavetri, ndr) mescolandosi formano una sostanza vischiosa come il latte che ti impedisce di vedere dove vai, riducendo la tua visione del 90% e costringendoti a fermarti sulla strada, dove sarai vittima di una rapina.”, recita il presunto messaggio di pubblica utilità, fornendo anche una spiegazione bizzarra di quanto accadrebbe. L’invito, inoltre, è di “non usare il tergicristallo e non spedire acqua sul parabrezza”. E’ evidente a questo punto che l’autore non abbia ben chiaro il concetto secondo cui il simile scioglie il simile, visto che a parte proteine, grassi e carboidrati, l’uovo è costituito per oltre la metà da sola acqua.

COSA FARE SE ACCADE DAVVERO - Volendo concedere il beneficio del dubbio a chi si è inventato la bufala del furto auto con l’uovo, il rischio di guidare alla cieca nel giorno di Carnevale c’è, se non avete liquido nella vaschetta lavavetri e se i tergicristallo non detergono bene. Quindi mantenete sempre efficienti i tergicristallo e rifornite la vaschetta lavavetri almeno ogni settimana con liquido specifico (va bene anche una miscela di acqua demineralizzata e detergente casalingo per vetri). Se doveste incrociare un burlone che si diverte in strada a lanciare uova, gavettoni e quant’altro sull’auto, mantenete la calma evitando sterzate o frenate brusche, attivate i tergicristalli e il lavavetro e, solo dopo aver raggiunto una posizione sicura, fermatevi senza scendere dall’auto e avvertite la Polizia, i Carabinieri o i Vigili Urbani.

fonte: sicurauto.it

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , ,

Stonex Os, il cellulare made in Brianza sfida ai colossi Apple e Samsung

Inserito da 3 January, 2014 (0) Commenti

Si tratta di :News

Si tratta di una notizia Vera !

www.ilgiorno.it 2014-1-3 8 18 24

Lissone (Monza),
3 gennaio 2013 – Un cervellone made in Brianza per i cellulari. Il cui quoziente intellettivo possa superare quello dei due sistemi operativi «genio» universalmente riconosciuti e utilizzati oggi, cioè Android e Ios. Lo sta elaborando Davide Erba, imprenditore monzese ed ex presidente della Fiamma Monza, attraverso 25 programmatori della sua Stonex che ci stanno lavorando giorno e notte.
«Siamo il primo e unico team europeo impegnato in questa impresa – racconta Erba, al primo piano dell’azienda di via Cimabue a Lissone, nella stanza riunioni che guarda un po’ ha deciso di battezzare Sala Leonardo Da Vinci – e siamo a buon punto». Un sistema rivoluzionario, quello che sta per essere plasmato qui, con il quale l’azienda – che da circa un anno si è lanciata nella sfida a Apple e Samsung – conta di «fare il botto» sul mercato.

Ma cosa avrà di così speciale da lasciare a bocca aperta i consumatori? Il suo metamorfismo in base alla location: «In sostanza il sistema, attraverso il Gps e altri dispositivi sarà in grado di riconoscere il luogo e l’ambiente in cui si trova – spiega l’imprenditore, che ha deciso di investirci un milione e mezzo di euro – e, in automatico, mettere a disposizione le applicazioni più utili per l’utente». Sei in auto? Senza nemmeno doverlo sfiorare, il telefonino metterà in prima linea navigatore satellitare, meteo e altre app utili per chi è in viaggio. Sei a lavoro? Sullo schermo compariranno tutti gli strumenti e le applicazioni da ufficio. Sei a casa? Ecco spuntare i giochi, magari funzionalità per lo svago o faccende domestiche.

«Siamo partiti dal codice open source di Android per stravolgerlo e adesso siamo vicini a un sistema ultra-intelligente – dice Erba -, anche se è un’impresa ciclopica e mancano ancora alcuni mesi per chiuderla». Un’impresa con cui Erba è pronto ancora a stupire. Del resto, ci è ormai abituato, visto che la sua azienda, nata pochi anni fa, e già arrivata a un fatturato di circa 40 milioni, sviluppando e producendo strumenti per la misurazione del territorio (stazioni Gps, laser scanner). Strumenti che escono dal laboratorio lissonese per raggiungere ogni angolo del mondo. Un po’ come, si augura, possano fare presto i suoi smartphone dotati del nuovo sistema operativo, che si chiamerà Stonex Os.

Fonte: il giorno

Categories : News Tags : , , , , , , , , , , , ,

La bufala della renna rubata e mangiata dai rom

Inserito da 28 December, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

bufala-renna-rubata-arrostita-rom-2SI TRATTA DI UNA NOTIZIA FASULLA

da alcuni giorni circola la falsa notizia della renna rubata e mangiata dai rom. Queste notizie costruite ad arte non hanno alcun fondamanento. E’ solo una maniera per incitare l’odio razziale. Non è opportuno mettere in giro sopecialmente nei social network queste bufale, perchè ci sono tanti bambini he leggono e un fatto del genere non fa altro che urtare la sensibilità dei bambini. Soltanto un mostro metterebbe on line tali bufale. Nella falsa notizia leggiamo che il furto sarebbe avvenuto in un ipermercato Auchan di Udine nella serata del 24 dicembre, mentre il successivo ritrovamento ad opera dei carabinieri del comando della stazione Udine ovest sarebbe avvenuto poche ore dopo la scomparsa dell’animale in un campo nomadi della periferia del capoluogo. Ovviamente la notizia fasulla ha urtato la sensibilità degli animalisti e di tutti coloro che hanno a cuore uno dei principali simboli della festività natalizia e dell’attaccamento dei bambini al rito dei regali da scambiarsi allo scoccare della mezzanotte. Ma la bufala ha anche fornito un comodo assist a chi ama regolarmente sollevare l’allarme per i reati commessi dagli stranieri nel nostro paese. Il risultato è un rapido rimablzare di bacheca in bacheca che ha generato decine di tweet e migliaia di condivisioni e like su Facebook.

che dire… evitiamo di far girare tali stupide notizie e catene.

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una bufala bancaria mezza inglese e mezza italiana – Trisha Odion e Godwin

Inserito da 24 November, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Attenzione è una truffa non rispondere mai a mail di questo genere !!

truffa-onlinecaro ,
So che sarà una sorpresa per ricevere la posta dal momento che abbiamo
visto né incontrato before.Well , vorrei iniziare prima presentarmi a nome you.
My è Trisha Odion l’unica figlia a tarda signor Godwin Odion . Mio padre è stato
assassinato per la sua strada per il suo ufficio e poiché l’improvviso
assassinio del mio amato padre, mi è stato lasciando nel terribile paura ,
coppia con la crisi politica qui nel mio paese cote d ‘ ivore.I sono planata a
viaggiare fuori dal paese , è per questo che ho deciso di contattarti per
aiutarmi a contattare la banca per il trasferimento del denaro mio padre depositato la somma di
€ 2.500.000 in una banca qui prima del suo improvviso assassinio . Vi darò maggiori informazioni
appena mi si guarranttee che tu mi trattare onestamente durante l’investimento di questi soldi nel
vostro paese . Caro , come si può vedere questo denaro è la mia speranza di sopravvivenza e di affido
questi soldi  su di voi con la fede e credere che tu mi trattare in buona fede durante il mio soggiorno
nella vostra country. I come voi a me assicuro anche che si si onestamente gestire questi soldi per me
nel business che il denaro sarà investito , non appena mi date questa guranttee io poi ti darà tutti i
dettagli neccessary riguardanti questo denaro che vi permetterà di contattare la banca sul mio behalf.
I deve inviare il documento della questione banca di mio padre quando ha fatto il deposito
in banca e la mia immagine per voi a vedere me e mi piacerebbe anche che tu mi mandi la tua foto
per più fiducia .

Grazie .

Cordiali saluti .
Trisha Odion

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , ,

10.11.2013 notizia vera RITIRO URGENTE DI FARMACI PERICOLOSI

Inserito da 10 November, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :News

ORDINATO IL RITIRO URGENTE DI FARMACI PERICOLOSI – ECCO QUALI

Si tratta di una notizia vera !

pillo
”Coloro che dovessero avere in casa alcune delle confezioni di questi farmaci sequestrati sono invitati a non utilizzarle in attesa del completamento delle indagini», avverte l’Aifa.

Un’indagine coordinata dalla Procura di Frosinone e condotta dal N.A.S. di Latina assieme all’Aifa, aveva portato nel giugno 2013 al ritiro dei lotti di Ozopulmin prodotto dalla Geymonat.

Ora il sospetto di difetti di qualità si è esteso ad altri prodotti e riguarda la possibile presenza di un quantitativo di principio attivo inferiore a quello approvato e indicato in etichetta. Si attendono ora i risultati delle analisi dell’Istituto Superiore di Sanità, che potrebbero portare alla revoca del provvedimento AIFA .

Divieto di utilizzo per nove farmaci della Geymonat per difetti di qualità: lo ha deciso l’Agenzia Italiana del farmaco con un provvedimento cautelativo. Si tratta della stessa azienda per la quale era stato disposto a giugno ilsequestro delle supposte prodotto da loro per i neonati. I farmaci sono stati bloccati alla distribuzione e sono:

ALVENEX 450 mg per l’insufficienza venosa;
GASTROGEL 2 g/10 ml per l’ulcera gastrica;
SUCRATE 2 g gel orale per l’ulcera;
INTRAFER 50 mg/ml per le anemie;
NABUSER 30 per l’Artrite;
CITOGEL 2g/10 ml per l’ulcera;
ECOMÌ per le infezioni dermatologiche
VENOSMINE 4% per le varici
TESTO ENANT per patologie sessuali

fonte: ilsecoloxix.it

Categories : News Tags : , , , , , ,

Facebook a Pagamento? Attenzione alle Bufale

Inserito da 6 July, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

 

th

FACEBOOK NON SARA’ MAI A PAGAMENTO tali gruppi SERVONO per creare mailing list (liste di contatti) per INVIARE MESSAGGI per altri fini (SPAM)

SEGUE UN TIPICO MESSAGGIO  che alcuni postano su facebook. Questi messaggi sulla bacheca a differenza dei gruppi non servono a niente !!!

    “Ora è ufficiale. È venuto fuori nei mezzi di comunicazione. FaceBook ha appena pubblicato il suo prezzo di iscrizione, €5,99; per mantenere l’abbonamento gold e la vostra privacy come in questo momento. Invece se si incolla questo messaggio sulla propria pagina sarà completamente gratuito. In caso contrario da domani le pubblicazioni possono diventare pubbliche. Anche quei messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate. Dopo tutto, non costa nulla fare copia e incolla.”

I gruppi contro Facebook a Pagamento, o Account VIP o peggio Vedere chi ha visitato il nostro profilo di Facebook sono tutte bufale, sono avvisi messi in bacheca per “accaparrare contatti” per promuovere prodotti o semplici  mi piace. Sono delle Burle. Facebook non sarà mai a pagamento, perchè il social network guadagna per ogni singolo iscritto. Facebook usa la pubblicità per guadagnare e profila gli utenti quando cliccano mi piace. Molte sono le catene che girano su facebook e molti condividono sulla bacheca messaggi sul social network piu’ usato al mondo.

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , ,