La Bufala della quotazione di Etihad

Inserito da 17 marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Etihad: smentisce quotazione, notizia è bufala e anche frode

La Compagnia denuncia, una società fittizia offre le nostre azioni

“Etihad Airways smentisce categoricamente di aver pianificato una quotazione in borsa e dichiara che qualsiasi notizia che associ la compagnia aerea con una Ipo deve essere ignorata e segnalata alle autorità in quanto costituisce una frode”. Lo si legge in una nota della compagnia emiratina.

Una elaborazione grafica dei loghi Alitalia e Ethiad ANSA

 

L’annuncio, precisa la nota, è successivo ad “un’attività fraudolenta ad opera di una società fittizia che dice di chiamarsi Gerard & Alterman, offrendo azioni Etihad Airways per la vendita al pubblico. Etihad Airways ha segnalato questa attività fraudolenta a Action Fraud, il National Fraud and Cyber Crime Reporting Center del Regno Unito, ed è all’attenzione delle autorità”.

La compagnia aerea incoraggia quindi tutti coloro che sono stati contattati dalla cosiddetta Gerard & Alterman a segnalare la loro storia a Action Fraud all’indirizzo http://www.actionfraud.police.uk/report_fraud.

Fonte: Ansa

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vacanza-truffa via Internet, scoperto e denunciato

Inserito da 13 marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

ATTENTI ALLA TRUFFE ON LINE
SI TRATTA DI UNA NOTIZIA VERA

 

1606275_gallipoli_citta_vecchia

 

Ennesima truffa vacanze on line a Gallipoli. Il truffatore, un siciliano di 68 anni, residente a Milano, noto per la passione delle scommesse sulle corse dei cavalli, è stato scoperto e denunciato per truffa. La presunta truffa è stata accertata dagli investigatori del commissariato di Nardò, a conclusione di indagini condotte in seguito a denuncia di un 59nne di Nola (Napoli), il quale per il 18° compleanno della figlia aveva pensato di regalarle una vacanza per la settimana di ferragosto in un appartamento presso la Baia Verde di Gallipoli. Ritenendo di aver trovato un’offerta vantaggiosa attraverso un sito Internet, dopo avere pattuito il prezzo in 1.200 euro aveva rimesso al presunto truffatore un bonifico bancario e anche aveva ottemperato come richiesto alla firma del contratto e alla trasmissione di ricevuta del bonifico a mezzo e-mail.
Il nolano, frequentatore del Salento nel periodo estivo, giunto lo scorso agosto nella vicina marina neretina di Porto Selvaggio, si è recato nel luogo concordato on-line, a Gallipoli, scoprendo la inesistenza dell’indirizzo fornitogli dall’interlocutore.

FONTE: Quotidiano di Puglia

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Truffa ai danni della compagnia telefonica: otto persone indagate

Inserito da 13 marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Curiosità

Si tratta di una notizia vera

RIMINI – Otto persone sono state raggiunte da un avviso di conclusione indagini (notificato dalla squadra mobile della questura di Rimini, coordinata dal pm Marino Cerioni) con l’accusa di organizzazione a delinquere finalizzata alla truffa, sostituzione di persona e di falso in scrittura privata. Secondo l’accusa, gli otto indagati avevano ruoli diversi in un’organizzazione che ha truffato una compagnia telefonica, lucrando centinaia di migliaia di euro. Tra questi, colui che gli investigatori ritengono il «capo», svolgeva un ruolo di coordinatore dell’attività illecita ritirando telefoni cellulari, compilando e inviando falsi contratti.

Una seconda persona acquisiva i dati delle ditte già clienti, a nome delle quali richiedeva l’invio dei cellulari sfruttando il suo ruolo di agente commerciale della stessa società telefonica. Un terzo componente, titolare di un negozio di telefonia, forniva copie di documenti di alcune ditte già clienti della società telefonica, utili per compilare i falsi contratti, e riceveva i telefoni provento delle truffe che poi rivendeva. Gli altri cinque fornivano supporto logistico e ritiravano cellulari spediti dalla società ad indirizzi di comodo tramite corriere. Il sistema utilizzato dagli otto indagati, tutti residenti nelle province di Rimini, Pesaro e Ancona, per truffare la compagnia telefonica era sempre lo stesso: recuperavano numeri e sim di utenze intestate a una società già cliente (e del tutto ignara dell’operazione) e con quei numeri compilavano falsi contratti del tipo «Proposta di sottoscrizione offerta soluzione telefono/rata telefono» che prevedevano per le utenze l’invio di telefoni cellulari di ultima generazione.

 

1606213_somm

I telefoni venivano quindi spediti dalla società di telefonia alle società clienti a un indirizzo diverso da quello reale. Ad attendere i telefoni c’erano i complici, che li ritiravano e li rivendevano appropriandosi in tal modo di ingiusto profitto. Il sistema è stato ripetuto oltre 70 volte, tra il 2013 e il 2014 a Rimini, nei confronti di numerose società (già clienti), riuscendo a «ottenere» 435 smartphone, provocando un danno patrimoniale alla società di telefonia di circa 200mila euro

 

Fonte: Corriere Adriatico

Categories : Curiosità Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Uomo minaccia bomba all’ambasciata USA a Berlino, è solo una bufala

Inserito da 12 marzo, 2016 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

é una bufala allarmistica, nessuna bomba !

Annunciata la minaccia di una possibile bomba all’ambasciata statunitense di Berlino, momenti di panico durante le prime ore del mattino, ma si è trattato solo di una bufala.
Un tedesco è in custodia dopo aver falsamente affermato di portare una bomba all’interno di una valigia che stava cercando di far entrare all’ambasciata degli Stati Uniti, ha detto la polizia di Berlino.
Intorno lle 7:25, un uomo con una valigia si è avvicinato all’ingresso dell’ambasciata sulla Pariser Platz e ha presentato un passaporto americano che ha detto che voleva rinnovare,” ha spiegato un portavoce presso l’Ambasciata degli Stati Uniti tramite un comunicato. “Quando la guardia locale dell’ambasciata ha offerto un biglietto con l’indirizzo per i servizi del passaporto, l’uomo ha colpito la guardia sferrando un pugno.

bomba-ambasciata-usa

Pochi istanti dopo un altro ufficiale presente è riuscito ad immobilizzare l’uomo e ad ammanettarlo, ma subito questo ha gridato di avere una bomba nella sua valigia. L’area è stata immediatamente evacuata, e un agente tedesco esperto di ordigni esplosivi, intervenuto poco dopo sul posto ha utilizzato un robot per determinare se la valigia potesse contenere materiale nocivo. Il robot della polizia ha controllato la valigia, ma ha trovato solo “oggetti personali” come dei vestiti, ha detto la polizia.
L’uomo è stato allontanato dall’ambasciata, che si trova in una zona centrale della capitale tedesca, nei pressi della Porta di Brandeburgo, ed è portato in un luogo sicuro per essere interrogato, come ha informato il portavoce della polizia Jens Berger.

Non sono stati diramate informazioni specifiche circa l’aggressore, si sa solo che si tratta di un 23 enne in possesso sia della cittadinanza tedesca che di quella statunitense e che, come ha detto il portavoce della polizia tedesca, “ci sono molti indizi sul fatto che sia psicologicamente disturbato.”

Fonte: ccsnews.it

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Individuata vulnerabilità in alcuni router Netgear

Inserito da 27 ottobre, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Sicurezza

netgearOcchio ai vostri router altrimenti qualcuno potrebbe divertirsi alle vostre spalle…
è una notizia vera !!! ATTENZIONE…

Zachary Cutlip, ricercatore della società di sicurezza informatica Tactical Network Solutions, ha individuato vulnerabilità nei router Netgear wireless e in alcuni NAS di Netgear che potrebbe mettere a rischio attacco remoto gli utenti e compromettere la sicurezza delle loro connessioni.  L’ultima revisione hardware dei Dual-Band Gigabit Router wireless N600, noto come WNDR3700v4, ha varie vulnerabilità che permettono a un attacker di bypassare il meccanismo di autenticazione verso l’interfaccia web del router. “Portandosi all’indirizzo  http://<indirizzo router>/BRS_02_genieHelp.html

è possibile bypassare la pagina di autenticazione e attivare l’interfaccia di amministrazione” spiega Cutlip in un post sul suo blog, “ma non solo, il meccanismo di autenticazione rimane disabilitato al riavvio e naturalmente se l’amministrazione attiva funzionalità di amministrazione in remoto, è possibile eseguire l’accesso dalla dannata internet”.

Una vulnerabilità simile è stata individuata da ricercatori di Independent Security Evaluators (ISE) ad aprile di quest’anno su un router modello Netgear CENTRIA (WNDR4700); in questo caso, l’URL che permette di bypassare il meccanismo di autenticazione era

http://[indirizzio IP del oruter]/BRS_03B_haveBackupFile_fileRestore.html

Netgear ha risolto la vulnerabilità con il firmware  NDR4700 1.0.0.52 rilasciato a luglio. La società non ha evidentemente verificato la presenza della stessa vulnerabilità su altri dispositivi.

Il firmware più aggiornato per il modello NDR3700v4 è la versione 1.0.1.42; Cutlip ha eseguito i test sui router con il firmware versione 1.0.1.32 ma i primi test su quello più nuovo confermano che la vulnerabilità è ancora presente.

Vulnerabilità su questi e altri dispositivi non sono una novità. Ad aprile di quest’anno, Craig Young, ricercatore esperto di sicurezza di Tripwire, ha individuato vulnerabilità critiche nell’interfaccia web di gestione dei NAS della serie ReadyNAS di Netgear, inclusa una che permette di autenticarsi e ottenere completo accesso come root. Il produttore è stato avvisato e un firmware aggiornato è stato rilasciato.

 

 

Categories : Sicurezza Tags : , , , , , , , ,

La Bufala dei Criminali dell’est che violentano le donne con la scusa di un bimbo abbandonato…

Inserito da 30 luglio, 2013 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax

Una Catena di sant’antonio che mira a terrorizzare chi la legge,  fa leva sulla paura per gli stranieri specialmente per quelli dell’est europa. Poi nel goffo tentativo di dare aiuto fa diffidare in modo sterile.
Leggete la catena ma ricordate di telefonare al 118 o associazioni di primo soccorso, chiamate il 113 o il 112 e segnalate il punto esatto dell’avvistamento. Se potete aiutare fatelo senza paura di essere violentate, picchiate o derubate. I malviventi non hanno nazionalità e i criminali possono malmenare e picchiare anche dentro la vostra casa,  non bisogna diffondere queste catene che fanno solo paura e diffondono l’odio razziale.

autosSe nel vostro quotidiano vi capita di incrociare per strada o in altri luoghi comuni bambini che piangono e vi dicono : “Mi sono perso, portatemi a questo indirizzo…!!”
Non fatelo nel modo più assoluto, prendete il bimbo e recatevi al più vicino comando di polizia o carabinieri, perché questo è un nuovo sistema inventato dai maniaci e da persone cattive e violenti che usano per adescare donne e poi violentarle.

PASSATE PAROLA – E SOPRATTUTTO PER LE DONNE CHE GUIDANO È IMPORTANTE LEGGERE QUESTE RIGHE.

Una sera, mentre percorrevo una via secondaria per tornare a casa, ho notato, sul seggiolino di un’auto ferma a bordo della strada, un bambino coperto da un panno.
Non so spiegare perché – e la ragione poco importa – ma non mi sono fermata…

Quando sono arrivata a casa, ho telefonato alla polizia dicendo dell’ episodio e la Polizia mi ha assicurato che sarebbe andata a vedere, nel contempo, la Polizia mi ha informata che le bande di malviventi e i ladri stanno escogitando vari stratagemmi perché gli automobilisti (soprattutto donne) fermino il proprio veicolo e scendano dalla macchina in zone isolate.

Il metodo praticato da queste bande consiste nel posizionare una macchina lungo la strada con un falso bebè seduto dentro, aspettando che una donna si fermi per andare a vedere quello che crede essere un bimbo abbandonato.

Di solito la macchina in sosta è posizionata vicino a un bosco o un campo con l’ erba alta: la persona che ha la malaugurata idea di fermarsi sarà trascinata nel bosco, violentata, picchiata e derubata…

Non fermatevi mai, ma chiamate il 113 con il vostro telefonino, raccontate quello che avete visto e il punto più preciso possibile dove l’avete visto, ma la cosa importante non fermatevi e continuate la vostra strada.

Altro trucco per adescarvi : Attenzione!!! Vi potrebbe succedere anche questo: mentre state guidando, vi buttano delle uova sul parabrezza, anche in questo caso, non fermatevi, ma soprattutto non azionate il lavavetri, perché le uova miste all’acqua diventano collose e vi oscurerebbero il parabrezza fino a più del 90% e in questo caso sareste costretti a fermarvi al bordo della strada, diventando vittime di altre trovate criminali.

Queste sono alcune delle nuove tecniche utilizzate dalle gang criminali arrivate in Italia dall’ Est Europeo. PER FAVORE FATE GIRARE e INFORMATE I VOSTRI AMICI.

Categories : Bufale e Hoax Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lucky Quattro TQDIDXQPYP

Inserito da 5 novembre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :English Articles,hoaxes

SPAM  AND SCAM

 

Biglietto numero: 56476005451 / 2010

Caro fortunato vincitore,

Siamo felici di annunciare che tu sei uno dei nostri Lucky Quattro (4) Star vincitore del premio in questa edizione mesi dalla UK National Lottery terr? il 10 ottobre 2010 in Inghilterra.

Questo ti rende un orgoglioso vincitore del settecento e cinquanta mila Grande Sterlina britannica.

Per richiedere il premio contattare l’ufficio credito con la underlisted informazioni il pi? presto possibile:

Nome, indirizzo, paese, et?, sesso, occupazione, telefono, fax.

Con i migliori saluti,

Mr.Lewis Smith

E-mail: lewis_smith@kimo.com

Ticket Number: 56476005451/2010

Dear Lucky Winner,

We are happy to announce that you are one of our Lucky Four(4) Star Prize Winner in this months edition of the UK National Lottery held on the 10th of October 2010 in England.

This makes you a proud Winner of Seven Hundred and Fifty Thousand Great British Pounds.

To claim your prize Contact the claim office with the underlisted informations as soon as possible:

Name,Address,Country,Age,

Gender,Occupation,Phone, Fax.

Best Regards,

Mr.Louis Smith

Email: lewis_smith@kimo.com

Categories : English Articles,hoaxes Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Mr Lile Song Re: IN ATTESA DI VOSTRO upate

Inserito da 7 ottobre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :English Articles,hoaxes

undaunted by the fraudster’s face as hard as steel

 

Hello,

Please kindly accept my apologies for sending this
e-mail without your consent. I believe you are a well-
respected, I have a proposal for you. This however is not mandatory nor
I will in no way to compel you to honor against your will, but I hope
that to read and consider the value I offer. My name is Mr. Song Lile,
I am the credit officer Hang Seng Bank, Hong Kong. I have a suggestion
business in an amount of 19.5 U.S. to be transferred to
an offshore account with your assistace if willing to take this
business success.

After the successful transfer, there are parties in proportion of 30%
70% for you and for me. If you are interested, please respond to
my letter immediately, so we can start all the arrangements and give you a
more information about the project and how we would manage.

You can contact me at my private email: (songli@asus.hk)
and send me the following information for documentation purposes:

1. Full names
2. Private telephone number
3. Current residential address

I look forward to hearing from you.

Sincerely,
Mr. Song Lile
Skype: songli954
Hong Kong.

 

in italian

Buon giorno,

Vi preghiamo gentilmente di accettare le mie scuse per l’invio di questa
e-mail senza il tuo consenso. Credo che voi siate una personalità molto
rispettata, ho un proposta per voi. Questo però non è obbligatorio né lo
farò in alcun modo costringervi ad onore contro la tua volontà, ma spero
che a leggere e considerare il valore offro. Il mio nome è Mr. Song Lile,
io sono il credito ufficiale Hang Seng Bank, Hong Kong. Ho una proposta
d’affari nel un importo di 19,5 degli Stati Uniti per essere trasferite su
un conto offshore con il vostro assistace se disposti a prendere questo
business al successo.

Dopo il trasferimento di successo, ci sono parti in proporzione del 30%
per voi e 70% per me. Se siete interessati, si prega di rispondere alla
mia lettera subito, così possiamo cominciare tutti i regimi e ti darò di
più informazioni sul progetto e di come dovremmo gestire.

Potete contattarmi alla mia email privata: (songli@asus.hk)
e mi inviano le seguenti informazioni per scopo di documentazione:

1. Nomi completi
2. Numero di telefono privato
3. Attuale indirizzo di residenza

Non vedo l’ora di sentire da voi.

Cordiali saluti,
Mr. Song Lile
Skype: songli954
Hong Kong.

Categories : English Articles,hoaxes Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Misure di sicurezza di cliente di BancoPosta ID 42501

Inserito da 3 maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Phishing e Truffe

truffa tentativo di phishing

Caro cliente,

Recentemente abbiamo notato uno o pi? tentativi di entrare al vostro conto di BancoPostaonline da un IP indirizzo differente. Se
recentemente accedeste al vostro conto mentre viaggiavate, i tentativi insoliti di accedere a vostro Conto BancoPosta possono essere
iniziati da voi. Tuttavia, visiti prego appena possibile BancoPostaonline per controllare le vostre informazioni di conto:

Accedi ai Servizi online »
Accedi a Poste.it ?  Accedi ai servizi online di Poste.it e verifichi il suo account »

Ringraziamenti per vostra pazienza.

Contact Center

TELEFONO TELEFONO
Numero gratuito 803.160 (dal lunedi al sabato dalle ore 8 alle ore 20).

Poste italiane 2010

Categories : Phishing e Truffe Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,