Leggende Metropolitane

Polizia di Stato e leggende metropolitane

Inserito da 21 maggio, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Leggende Metropolitane

“Oltre una certa velocità gli autovelox non ti prendono”.

“Se passi in corsia di emergenza il TUTOR non legge la targa”.

“Metto il cd sul parabrezza così il raggio del telelaser rimbalza”.

Queste e altre “favole” sono stati oggetto di discussione all’incontro “Polizia di Stato e leggende metropolitane” a Roma in occasione del 159° anniversario.

Tutti miti sfatati dagli esperti della Stradale e della Postale, la Dott.ssa Mancini e il Dott.Zireddu incalzati dalle domande della “iena”, Filippo Roma.

Uno su tutti: percorrere l’emergenza in autostrada non solo non ti nasconde alla telecamera del tutor, ma è pericoloso per te e per gli altri e la sanzione è molto più grande di quella prevista per il superamento del limite di velocità.

L’importante è preservare la vita e non inventarsi “trucchetti” e nuovi modi per fare ricorso e non pagare le multe.

“Tutor e autovelox non servono per fare agguati al cittadino o arricchire le casse dell’erario, ma per prevenire incidenti.” Elisabetta Mancini, vice questore aggiunto della Polizia di Stato.

Fonte: Agente Lisa

Categories : Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

la leggenda dell’esame di diritto privato e della troia fumante

Inserito da 12 maggio, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Leggende Metropolitane

Una ragazza mezza nuda si presenta all’esame di privato senza aver nemmeno aperto il libro contando solo sul suo vedo e non vedo.

Dopo una decina di domande e tutte senza esito positivo il Professore offre una sigaretta alla ragazza dicendole che forse così si potrà sentire più a suo agio.

Decide così di farle un’ultima domanda:

“Sa dirmi come finisce l’ultimo canto dell Illiade?”
La ragazza sorpresa della domanda risponde ovviamente di no.

A quel punto il Professore risponde:

“Finisce così: “Addio Troia fumante”, e la invita ad andarsene.

Categories : Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , , , , ,

Terremoto 11 maggio a Roma, soltanto una bufala

Inserito da 10 maggio, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Leggende Metropolitane

il terremoto a Roma 11.05.2011 si tratta di una leggenda metropolitana è una storia inventata…

Qualcuno vantando il possesso di di alcuni documenti, rivelatisi poi inesistenti, attribuiti allo studioso Raffaele Bendandi che è scomparso più di 30 anni fa. Bendandi ipotizzò una correlazione tra i terremoti e alcuni movimenti astrali, come ad esempio l’influsso della luna sulle maree. Il satellite del nostro pianeta, avrebbe degli effetti non solo sull’acqua, ma anche sulla crosta terrestre. Lo studioso aveva stilato una lunga lista di predizioni, alcune veritiere altre invece errate. Nei carteggi arrivati ai giorni nostri, non vi è alcuna traccia di una predizione per l’11 maggio 2011, segno di come la gente è in grado di mettere in giro false informazioni avvalorandole nominando studiosi, scienziati e quant’altro. Si tratta di una bufala  per creare panico, tutte le bufale e le leggende metropolitane prediligono gli eventi atmosferici, in particolare i tornado.

Categories : Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ANIMALI VIVI IN PORTACHIAVI, CRUDELTÀ O BUFALA?

Inserito da 20 aprile, 2011 (0) Commenti

Si tratta di :Leggende Metropolitane

ROMA – Una nuova forma di crudeltà, o una leggenda metropolitana? Da qualche settimana circola fra gli animalisti il passaparola indignato della vendita in Cina di un nuovo tipo di portachiavi in plastica sigillata, all’interno del quale vivono piccoli animali acquatici vivi. Secondo i delatori, gli animaletti, da scegliere tra un carassio dorato o una tartarughina, verrebbero smerciati alle stazioni delle subway cinesi come portafortuna, ma condannerebbero la bestiola ad una morte precoce per mancanza d’aria, o a causa dei coloranti tossici sciolti nell’acqua, nonostante i venditori assicurino che si trova in condizioni ottimali.
Per porre fine al commercio del gadget, è stata subito avviata una petizione internazionale che risulta però un po’ sospetta. Dopo aver, infatti, inserito i propri dati e cliccato il tasto per completare l’operazione, ci si trova davanti alla tipica finestra di dialogo che permette alle applicazioni Facebook di accedere ai dati dell’utente. Un’anomalia che ha sollevato immediatamente un dubbio: una “bufala virale”, con il solo scopo di raccogliere preziosi dati di utenti inconsapevoli, da utilizzare poi per fini commerciali o di propaganda (come è stato evidenziato anche dalla punta di Report della scorsa domenica), o qualcuno che sta semplicemente approfittando di una brutta notizia – vera- per il proprio tornaconto? In ognuno dei tre casi, niente di lodevole.

fonte leggo.it

Categories : Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

La dieta tutta patatine, biscotti e snack? Una bufala che può far male

Inserito da 20 novembre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax,Leggende Metropolitane

Un nutrizionista americano cerca di dimostrare che si può dimagrire anche mangiando solo merendine, dolciumi e spuntini salati.
Ma ha torto

Mettiamocelo in testa una volta per tutte: la dieta ideale, quella capace di farci dimagrire mangiando però tutto quello che ci piace, quanto vogliamo e quando ci pare, non esiste. O almeno: si può anche perdere peso a colpi di cibi che non sono proprio il massimo per i nutrizionisti; ma questo non significa che l’organismo non ne risenta. Insomma: per dimagrire bene, in modo sano e soprattutto duraturo, bisogna affidarsi a una dieta varia, equilibrata e personalizzata secondo le esigenze del vostro corpo. Che solo un medico nutrizionista può elaborare per voi.

La strana dieta del dottor Haub
Tutto l’opposto di una stramba sperimentazione che Mark Haub, professore di nutrizione umana alla Kansas State University (negli Usa) ha da poco concluso: 10 settimane di dieta senza pasti tradizionali, ma basata prevalentemente su snack dolci e salati di ogni tipo, patatine in busta, merendine, biscotti, cereali con aggiunta di zucchero… Tutto per provare che non importa quali cibi mangi, conta solo il numero di calorie che assumi: controllando quelle, si può perdere peso. Al termine di questa sperimentazione, Haub ha perso oltre 12 kg, rientrando ­ secondo l’Indice di massa corporea (il Bmi) ­ tra i “normopeso” da “sovrappeso” che era. A questo punto, la domanda è una sola: una dieta così fa bene o male? Si può davvero trascurare quello che mangi e guardare soltanto alle calorie? Basta mangiare meno ­ a prescindere dai cibi ­ per dimagrire?

Una dieta che non è una dieta
Procediamo per ordine. Anzitutto, già definire “dieta” quella seguita da Mark Haub è un errore: una dieta è un regime alimentare costruito ad hoc sulle esigenze personali e fisiologiche di un individuo; la Twinkie Diet (dal nome di una celebre marca di snacks americana) è l’opposto. E ancora: come spiega il professor Nicola Sorrentino, specialista in Scienza della nutrizione dietetica, “un regime alimentare che punti a far perdere peso dev’essere anzitutto vario ed equilibrato. Questo significa che deve permettere di mangiare tanti cibi diversi, buoni, mantenendo il giusto bilanciamento nutrizionale. E quella indicata dal professor Haub non è certo una dieta costruita secondo questi principi”. Difficile considerare varia ed equilibrata una dieta che prevede quasi esclusivamente grassi idrogenati, tipici della maggior parte dei prodotti industriali da forno, molti, troppi zuccheri ­ nei biscotti, nei cereali con zuccheri aggiunti ­ pochissime fibre e vitamine (che di solito si assumono tramite la frutta e la verdura), proteine non nobili.

Come si fa a dimagrire davvero
Ma è possibile dimagrire senza tener conto di quali cibi si mangiano, quanto piuttosto delle sole calorie che si assumono ogni giorno? Qui va fatta una precisazione. Come spiega il professor Sorrentino, “non esiste un’unica dieta ideale, capace di farci dimagrire senza sforzi, mangiando tutto quello che vogliamo, senza limitazioni. E affidarsi a quelle diete che promettono di poterlo fare è sbagliato. Perché l’unico regime alimentare che ci permette di mangiare tanti cibi diversi, buoni, mantenendo il giusto equilibrio nutrizionale, è la dieta mediterranea. Ma anche quella, senza controllare le quantità e senza abbinarla a corretti stili di vita e piccoli accorgimenti da osservare, rischia di essere inutile”.
Già, perché una volta concluso il periodo di restrizioni alimentari, è molto facile cadere nella tentazione di ricominciare a mangiare come se niente fosse. Nella convinzione che tanto si potrà in qualunque momento ricominciare una dieta: “E invece no”, dice ancora il professor Sorrentino, “perché persi i chili di troppo, bisogna osservare la cosiddetta dieta di mantenimento, un regime meno rigoroso di quello precedente, ma comunque controllato, che corregga abitudini alimentari sbagliate e rischiose per chi tende al sovrappeso”. Attenzione, però, perché anche il mantenimento, da solo, non basta: “Gli va affiancata una giusta dose di attività fisica, leggera e costante; occhio a non senza esagerare, perché troppo sport può indurre a mangiare di più, nell’errata convinzione di bruciare più calorie”.

fonte: http://it.lifestyle.yahoo.com/benessere/la-dieta-tutta-patatine-biscotti-e-snack-una-bufala-che-puamp242-far-male-article-otzg.html

Categories : Bufale e Hoax,Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Bimbo sulla tigre, è una bufala?

Inserito da 11 novembre, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax,Leggende Metropolitane

This text will be replaced

Probabilmente è una bufala. Ma la classifica di YouTube parla chiaro: è uno dei video più cliccati degli ultimi giorni. Il filmato del bimbo sulla tigre, girato in una “remota provincia del Laos”, sta facendo discutere il Web. Nel video si vede un bambino che riposa adagiato sul dorso di una tigre in stile Mowgli, il ragazzino protagonista del “Libro della Giungla”. Ma il video potrebbe essere anche un falso, magari l’ultima trovata di viral marketing.

fonte: Bergamo news

Categories : Bufale e Hoax,Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , ,

Qual è la Capitale del Perù?

Inserito da 17 maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Leggende Metropolitane

La Capitale del Perù è Lima.

Pachacamac I

tempo fa su adnkronos è comparsa questa notizia:

”Perù, uccidevano povera gente per estrarre grasso umano”

si tratta di una Bufala, che riguarda Lima, la capitale del perù, hanno ucciso decine di poveri contadini solo per ricavare dai loro corpi tessuti e grasso che rivendevano a peso d’oro, 15 mila dollari al chilo, a case produttrici di cosmetici europee. Questa l’accusa per una banda di criminali che è stata scoperta in Perù, secondo quanto riportano i media locali. Quattro appartenenti all’organizzazione ‘Los Pishtacos’, un nome derivato dalla tradizione andina degli orchi che rubavano di notte il grasso ai ‘campesinos’ dopo averli uccisi, sono stati arrestati, ma altri sette vengono ancora ricercati.
Se ti sei schifato a leggere questa notizia e vuoi vedere le meraviglie della capitale del perù: ti consiglio di andare a Lima a fare un bel volo:
Gli appasionati del volo libero rimarranno meravigliati. La Valle Sacra (Cusco) offre l’esperienza di elevarsi al di sopra delle costruzioni inca. Nel Canyon di Huaylas (Áncash), potrai osservare imponenti ghiacciai. E sul lungomare della Costa Verde, a Lima, volerai sul mare e godrai di una splendida vista della città.
Lima è una città in cui vivono più di otto milioni di abitanti, composta da ben 48 quartieri e una cintura di baracche veramente imponente.
Aeroporto Internazionale Jorge Chávez
(Nazionali e internazionali di arrivo e di partenza Lounges)
Telefono/Fax: (01) 574-8000
Aperto: M-S – 24 hours

Informazioni sulla capitale del Perù :

Lima fu fondata nel 1535 e poco tempo dopo divenne la città più importante d’America. Oggi ha più di 8 milioni di abitanti e ospita immigrati da tutte le parti del mondo, cosa che la rende una città meticcia per eccellenza. Nel centro storico, dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO, si possono osservare splendidi esempi di architettura coloniale come la Cattedrale, il Convento di Santo Domingo e il Convento di San Francisco, così come bei balconi in legno intagliato. Lima è inoltre una sorgente inestinguibile di cultura, esempio ne è l’esistenza di una gran quantità e varietà di musei come il Museo Nazionale di Archeologia, Antropologia e Storia e il Museo Archeologico Rafaél Larco Herrera che custodiscono tesori incaici e pre incaici di inestimabile valore.

Racchiusi nel mezzo della città ci sono imponenti monumenti archeologici come la Huaca Huallamarca e la Huaca Pucllana; e fuori dalla città, di fronte al mare, si trova Pachacamac, il santuario preincaico più importante della costa, costruito nel III secolo d.C. Un’altra delle grandi attrazioni della città sono le spiagge, nelle quali si possono praticare sport acquatici, godere del sole o, semplicemente, osservare la bellezza dell’Oceano Pacifico.
Durante questo percorso potrà degustare una delle migliori gastronomie del mondo. La città offre una vasta gamma di ristoranti e di locali accoglienti, dove si potranno degustare dei piatti deliziosi, risultato della fusione della cucina europea, africana e asiatica con quella andina.

Fonte: Peru.info
fonte: http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Peru-uccidevano-contadini-per-venderne-il-grasso-ad-aziende-di-cosmetici_4020212671.html

Categories : Leggende Metropolitane Tags : , , , ,

Michael Jackson Death Hoax: il morto vivente

Inserito da 7 maggio, 2010 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax,Catene di Sant'Antonio,Leggende Metropolitane

si continua a parlare di lui anche dopo la sua morte…
vi riporto una delle tante e-mail che girano….
personalmente penso che sia morto e voi ?

Michael Jackson Death Hoax: il morto vivente

Alcuni di noi sanno o credono che Michael abbia finto la sua morte, ora.
Quindi in altre parole di certo non è morto il 25 giugno di quest’anno.
Questa è una cosa di cui sono SICURO al 100%.
Prendiamo il grande numero di indizi che ha lasciato per tutti noi.
Tutti portano al FATTO che lui (Michael Jackson) non è morto.
Questo è un piccolo messaggio per quei non-belivers: credetemi, ho PROVATO a credere che Michael Jackson sia morto, ma non posso essere in quell’ordine di idee quando ci sono troppi indizi. E ovviamente troppi indizi non possono essere tutte coincidenze.

Comunque, andiamo avanti…
La domanda che sorge sempre è perchè Michael Jackson ha scelto di “morire” il 25 giugno?
Molti possono pensare che abbia scelto una data di “morte” così a caso. Anche a me sembrava così prima.
Poi ho capito che il 25 giugno cade esattamente 6 mesi prima del 25 dicembre (Natale).
Il giorno di Natale nella sua forma più semplice è conosciuto come il giorno in cui Gesù è nato. (rinato)
Quindi la data del 25 dicembre può significare nuova vita, inizio, rinascita, rinnovamento, ritorno ecc…
Quindi a suo diritto, il 25 giugno (6 mesi prima del 25 dicembre) può essere visto come il totale opposto di nuova vita/rinascita che significa il 25 dicembre.
Possiamo quindi dire che il 25 giugno significa “morte”, partenza, uscita, congedo di Michael Jackson…questo è TUTTO vero.
Sono sicuro che Michael ha scelto proprio quella data per “morire” secondo un significato. Non è una semplice coincidenza.
Pare che Thriller fosse l’ULTIMA prova di Michael Jackson, perciò posso dire che è avvenuta il 24 giugno (l’ultima sera) grazie alla conferma di Randy Phillips che Michael se n’è andato la sera delle prove dicendo “riprendete da qui”. Oppure è possibile (e più probabile) che Thriller fosse l’ultima prova del 25 giugno (al mattino molto presto) conosciuto anche come il “giorno della morte”.
Ricordate l’esatto opposto di Gesù il 25 dicembre.

Significativamente, le prove finali di Michael di Thriller hanno una connessione con la MORTE e i”morti viventi (morte)”.
Prima vi spiegherò la parte della Morte: attraverso la sua danza vedrete Michael e i ballerini di This Is It, aprire le loro mani e stare in piedi con le gambe vicine, simboleggiando Gesù sulla Croce.

Qui c’è una chiara rappresentazione.

Ora noi tutti sappiamo o dovremmo sapere che Gesù è morto sulla Croce. Parlando con logica Gesù non è veramente morto perchè ritorna (rinasce) il 25 dicembre. Michael ha chiaramente fatto riferimento a questo fingendo la sua morte, così come non morendo veramente. Continua a leggere “Michael Jackson Death Hoax: il morto vivente” »

Categories : Bufale e Hoax,Catene di Sant'Antonio,Leggende Metropolitane Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Mourinho, bufala sul web: “Scrivimi e ti do 1 milione di $”

Inserito da 19 settembre, 2009 (0) Commenti

Si tratta di :Bufale e Hoax,Leggende Metropolitane

In Inghilterra in migliaia non hanno resistito al messaggio di posta elettronica, spedito dall’indirizzo jose_mourinho1@ovi.com, che diceva: “Ho un milione di dollari da regalare. Se fai parte di un’organizzazione no profit, mandami i tuoi dati”

Da bufale

Sareste in grado di dire di no a Josè Mourinho? A una sua mail che vi propone di mettervi in contatto con lui? Appassionati del pallone e donne ammaliate dal fascino del bel Josè proprio non ce la farebbero… E infatti in Inghilterra, in migliaia non hanno resistito al messaggio di posta elettronica spedito dall’indirizzo jose_mourinho1@ovi.com.

“Ciao, probabilmente ti sorprende un po’ ricevere questa mail se finora hai solo letto o sentito parlare di me e non mi conosci di persona. Beh, sono Josè Mourinho”. Comincia così l’ultima hoax su Internet, la nuova bufala che corre in rete oltremanica, con Mourinho che si presenta, con tanto di dati anagrafici, per poi snocciolare – in un inglese davvero poco special – la sua carriera da allenatore, con rimandi al suo sito ufficiale e pure a quello dell’Inter. Per poi arrivare al punto di fare un’offerta stupefacente: “Ho un milione di dollari da regalare. Se fai parte di un’organizzazione no profit, mandami i tuoi dati”.

Chiaramente la casella di posta si è intasata in pochi minuti di messaggi da associazioni di volontariato vere e false, furbetti che ci provano e semplici tifosi. Ma quei messaggi a Mourinho, quello vero, non sono mai arrivati. Solo uno scherzo, con qualche sospetto di truffa vista la richiesta di dati personali. Peccato perché l’idea del milione in regalo era buona. Se qualcuno ha la mail di Mourinho, gliela proponga.

Categories : Bufale e Hoax,Leggende Metropolitane Tags : , ,

Lo Spam Poetico…

Inserito da 28 ottobre, 2008 (0) Commenti

Si tratta di :Leggende Metropolitane,Storielle e Aneddoti

Cari amici è arrivato questo messaggio, a volte gli spammers sanno essere poetici…

Come un vestito questa poesia
Ti copra e protegga dal tempo che va,
Ti salvi e ripari dal freddo pungente
Di una notte che cade nell’inverno più fondo.

Siano per te questi miei dolci versi
Riparo assai tenue ma forte e fiero
Che ti doni riposo e gradito ristoro
Come casa che ispira una pace assai grata.

Ed ancora vorrei che queste mie parole
Diventino cibo ed acqua e vino
Per renderti sazia e mai più soffrire
Di ciò che di brutto ti suggerisce la fame.

Sia infine per te questo mio breve canto
Stimolo profondo ma per niente malvagio
Affinché il ricordo di me e del mio cuore
Sia sempre presente dentro di te

Categories : Leggende Metropolitane,Storielle e Aneddoti Tags : , , , , , , , , ,